Borgo in blu, torna in piazza Martiri a Borgomanero la cena solidale organizzata dalla Fondazione Comunità Novarese Onlus.

Borgo in blu, terza edizione per l’evento solidale in piazza

Borgo in Blu 2018Dopo un anno di pausa, torna “Borgo in Blu”, Cena di Comunità sotto le stelle promossa da Fondazione Comunità Novarese Onlus in collaborazione con il Comune di Borgomanero e con il sostegno di diversi soggetti. L’edizione 2018 è fissata per sabato 9 giugno (con inizio alle 20) in piazza Martiri a Borgomanero. «Borgo in Blu – commenta Cesare Ponti, presidente Fondazione Comunità Novarese Onlus – è un appuntamento che la Fondazione ama molto e che siamo felici di poter tornare a proporre. Stimolare le persone a condividere non solo pietanze ma anche spazi e tempo e invogliarle a creare relazioni nuove, rispetta pienamente la filosofia del nostro modo di operare e i risultati degli scorsi anni hanno confermato la bontà dell’iniziativa».

Obiettivo 300 partecipanti

«Nel 2016 i partecipanti sono stati oltre 250. Quest’anno ci piacerebbe raggiungere i 300 posti e riempire completamente la piazza. La buona riuscita dell’evento è data soprattutto dalla Rete di associazioni e di soggetti che partecipano all’organizzazione e che decidono, ogni anno, di collaborare con noi donando qualcosa e rendendo Borgo in Blu un evento della comunità intera».  Presente e attiva nella realizzazione della serata, anche nel 2018, l’amministrazione comunale di Borgomanero: «Borgo in Blu – commenta il sindaco di Borgomanero, Sergio Bossi – è un importante momento di condivisione perché raccoglie l’interesse e la partecipazione di Comune, associazioni e cittadini e permette attraverso attimi di convivialità, di sviluppare legami di prossimità e solidarietà. L’augurio è che anche nel 2018, tale meritevole iniziativa, voluta per il terzo anno dalla Fondazione Comunità Novarese Onlus, alla quale va il nostro ringraziamento, possa raccogliere l’entusiasmo e le adesioni delle passate edizioni».

Tavola imbandita

Borgo in Blu 2018La formula di “Borgo in Blu” rimane invariata: chi sceglierà di partecipare alla cena (trecento i posti previsti in piazza) troverà una tavola imbandita con stoviglie, pane, acqua e vino. L’allestimento di tavoli e panche sarà organizzato dall’Associazione Terre delle Croatina mentre il servizio al tavolo sarà curato dai ragazzi del Centro Gazza Ladra di Invorio (guidati da Ermanno Corradi) e coadiuvato dalla Fondazione “Cecco Fornara Gianni Barbaglia” presieduta da Piergiorgio Fornara. L’Associazione Terre della Croatina (presieduta da Vittorino Moia) offrirà anche il dolce: ai partecipanti sarà, infatti, servito il celebre “Pane della Croatina”, realizzato in occasione della prima edizione del “Cascinarmangiando”.

Pane integrale frutta biologica

L’associazione Mimosa Amici del DH Oncologico di Borgomanero, presieduta dalla dottoressa Incoronata Romaniello, offrirà 3 diversi tipi di pane integrale, preparato dalla Panetteria Zoppis e cesti di frutta biologica ed a KM 0 preparati dall’Alveare di Borgomanero, come segno tangibile del binomio salute e tavola. Il pane e la frutta saranno accompagnati dal Codice Europeo contro il Cancro che ciascun partecipante potrà leggere e portare a casa. Il vino sarà offerto, invece, dalla cantina Torraccia del Piantavigna di Francoli (Ghemme). Ad arricchire ciascun posto tavola un gadget “in blu” realizzato appositamente per l’occasione dai partecipanti alle Botteghe d’Arte di Anffas Onlus Borgomanero.

Leggi anche:  Idee per Borgomanero, il Comune incontra i cittadini

Ciascun partecipante dovrà portare con sé un “cestino” di provviste

Per completare il menu della serata, ciascun partecipante dovrà poi portare con sé un “cestino” di provviste con cui sfamare se stesso e coloro con cui vorrà condividere i propri piatti (amici, conoscenti o perfetti sconosciuti) per dare vita ad una cena che sia “conviviale”, nel senso più ampio del termine. L’obiettivo? Creare allegre tavolate che vivacizzino l’intera piazza ed esprimano al meglio l’idea dello stare insieme. Come sempre il blu, colore simbolo di FCN, sarà il “segno distintivo” della serata: tutti dovranno indossare anche un semplice dettaglio cromatico (abbigliamento o accessori), per essere “in tinta” con l’evento e con il colore del cielo delle prime sere d’estate.

Musica dal vivo con i Divario

Cena e dopocena in piazza saranno accompagnati dalla musica dal vivo dei Divario, gruppo musicale sulla scena del territorio da 15 anni. La band, composta da Andrea Fabiano, Andrea Lepore e Stefano Cerutti, propone un repertorio italiano e internazionale che conta più di 200 brani di ogni genere musicale, dal rock and roll anni Cinquanta, al pop, fino alle hit del momento. Grazie alla collaborazione con Confcommercio Alto Piemonte, i negozi del centro di Borgomanero sono invitati a rimanere aperti in occasione della serata, così da rendere il centro cittadino più vivace e attrattivo per il pubblico.

In caso di maltempo

Al termine della serata, ciascuno si preoccuperà di rimuovere i propri rifiuti, poiché non dovrà rimanere alcuna traccia dell’evento. I posti per la cena sono limitati e, quindi, è consigliata la prenotazione attraverso il sito della Fondazione Comunità Novarese Onlus  o chiamando lo 0321 611781. In caso di maltempo l’evento non verrà rimandato ma si svolgerà presso il Centro Don Luciano Lilla (via Quagliotti) a Borgomanero (Frazione Santa Cristina).

v.s.