Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017

Ursla e Fondazione Comunità Novarese Onlus unite nella ricerca sulla Sla

| Novara Città NOVARA - L’associazione “Ursla Novara” (Uniti per la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica) ha, come finalità nell’area d’intervento sanitario, quella di promuovere e sostenere iniziative di ricerca, di studio e di attività clinica per determinare le cause e rendere più efficaci le cure per sconfiggere la Sla, in particolare con la collaborazione del “Centro Regionale Esperto Sla dell’Azienda ospedaliero universitaria “Maggiore della Carità”. «In tal senso – ha spiegato il presidente di Ursla Novara Edoardo Ferlito - l’associazione si è impegnata, per il 2018, nella raccolta fondi da destinare al Centro Esperto Sla di Novara per sostenere il progetto “The effects of RNS60 on Als” che l’azienda statunitense Revalesio Corporation di Tacoma Washington ha proposto alla dottoressa Letizia Mazzini, responsabile del Centro Sla, e che consiste nell’avviare il primo studio per il possibile utilizzo della loro brevettata bio-molecola RNS60 nello studio contro la Sla». Il progetto ha ottenuto un grosso co - finanziamento da parte di Alsa (la principale associazione americana che si occupa della patologia) ma ne richiede anche uno italiano, per permettere la sua realizzazione in Italia.La Sla è una malattia neurodegenerativa progressiva ad eziologia sconosciuta e incurabile che colpisce i motoneuroni sino a condurre a morte il paziente per insufficienza respiratoria dai 3 ai 5 anni dopo l’esordio dei primi sintomi. La ricerca ha individuato negli ultimi anni alcuni meccanismi patogenetici che contribuiscono alla morte dei motoneuroni e tra questi particolare attenzione è rivolta alla reazione infiammatoria che coinvolge le cellule gliali. La ricerca di nuove molecole che possano contrastare questo meccanismo patogenetico rappresenta uno dei principali filoni su cui dirigere la sperimentazione clinica. L’RNS60 è una nuova biomolecola che per la sua struttura altamente innovativa è in grado di portare ossigeno alle cellule nervose ed esercita una potente azione antiinfiammatoria. Studi sui modelli animali della malattia hanno dimostrato un rallentamento della progressione dei sintomi e un prolungamento della sopravvivenza. Per sostenere il “Progetto Ricerca Sla”, Ursla Novara è impegnata a collaborare con la Fondazione Comunità Novarese onlus che sostiene la ricerca scientifica contro la Sla; strumento concreto attraverso cui scoprire cure e trattamenti efficaci indirizzati agli oltre 6 mila pazienti che oggi, in Italia, convivono con questa patologia.«Insieme all’associazione Ursla di Novara – ha commentato il presidente della Fondazione Comunità Novarese Onlus Cesare Ponti - la Fondazione propone un percorso di diffusione di informazioni al fine di rendere la comunità più consapevole rispetto al problema e, al contempo, una raccolta fondi e donazioni interamente destinate al progetto che riteniamo di grande interesse e di pubblica utilità. Continua così la nostra proficua collaborazione con Ursla che si esprime già nel Fondo per la Ricerca sulle Malattie del Motoneurone e della Mielina costituito presso la Fondazione che promuove iniziative di ricerca, studio e attività clinica. La speranza è che la comunità faccia proprio anche questo nuovo obiettivo e si muova, compatta, per raggiungerlo».cl.br.

Il “resto sospeso” diventa spesa

| Novara Città ROMENTINO - Lasciare il resto per aiutare chi è in difficoltà. Fortemente voluta dal Comune l’iniziativa di solidarietà che ha incontrato la massiccia adesione dei commercianti e il supporto della Caritas parrocchiale. E oggi, sabato 16 dicembre, si è svolta una nuova distribuzione di generi alimentari frutto della generosità romentinese dalle 10 alle 12 nella sala parrocchiale “Don Manfredda”. «L’importo raccolto nella seconda parte del 2017 – spiega l’assessore Cristina Garavaglia – è di 500 euro. Prosegue l’iniziativa fortemente voluta dall’Amministrazione comunale: ha preso spunto dall'antica tradizione napoletana del “Caffè sospeso” ma è andata molto oltre, diventando unica nel suo genere in Italia. In tempi di crisi quello che proponiamo alla comunità è un gesto solidale: lasciare nei negozi del paese un resto che andrà a beneficio di tutti coloro che vivono momenti di difficoltà. Il denaro lasciato negli appositi contenitori viene convertito in prodotti che vengono distribuiti in speciali occasioni. Precisa la scelta di non consegnare denaro e altrettanto quella di appoggiarci a chi conosce bene la situazione del paese come la Commissione Politiche Sociali e, soprattutto, il Centro d’Ascolto Caritas». Nel 2016 sono stati raccolti quasi 2mila euro poi convertiti in generi, alimentari e non, acquistati presso i negozi di Romentino e donati alle famiglie che vivono situazioni di disagio economico. L’iniziativa prosegue: i contenitori in cui depositare il resto sospeso è presente in tutti gli esercizi del paese.Eleonora Groppetti

Tanti artigiani novaresi in fiera (FOTOGALLERY)

| Spettacoli e cultura MILANO - «Il bilancio della partecipazione delle aziende del nostro territorio all’Artigiano in Fiera è estremamente positivo, è una delle manifestazioni più interessanti per favorire la diffusione delle nostre eccellenze». E’ soddisfatto Amleto Impaloni, direttore di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, riguardo all’edizione 2017 della fiera che si è tenuta dal 2 al 10 dicembre nella grande struttura di Fiera Milano Rho. Le imprese novaresi e del Verbano Cusio Ossola con i loro prodotti di ceramica, legno e metallo e le specialità gastronomiche sono state protagoniste all’interno del padiglione 6, dedicato alla Regione Piemonte. Tantissimi sia coloro che si sono rivolti agli stand sia coloro che hanno partecipato con interesse agli eventi organizzati nello spazio della Regione come quello del 6 dicembre con la degustazione showcooking di risotto al gorgonzola preparato dalla food blogger Monica Bergomi (evento curato da Atl Novara) o quello dell’8 dicembre con la presentazione dei prodotti di Palzola (gorgonzola), Fontaneto (pasta fresca) e i vini di Torraccia del Piantavigna di Ghemme, il tutto servito dai ragazzi della scuola alberghiera di Stresa. Nello spazio istituzionale hanno trovato posto non solo le bellezze e i sapori del Novarese ma anche le note con alcuni momenti musicali a cura di Novara Jazz. Sempre in tema di musica si segnala anche la partecipazione dei novaresi Silly Farm (Sarah Leo al violino e voce, Alex Barè alla chitarra, cori, Stefano Tosi voce e chitarra) che hanno proposto musica tradizionale irlandese al padiglione 7. «Per le nostre aziende così vicine a Milano è un’opportunità unica che non comporta alti oneri di partecipazione e che consente una visibilità elevatissima: quest’anno si calcola che la fiera sia stata visitata da un milione e mezzo di visitatori, che vuol dire una media di 120-130mila al giorno - ci ha detto ancora Impaloni - Nei primi mesi del 2018 ci attiveremo per rinnovare al più presto l’accordo con il sistema camerale piemontese e la Regione per la partecipazione delle nostre imprese alla prossima edizione. Da circa una quindicina d’anni infatti le aziende possono, tramite le associazioni di categoria, avere un contributo a parziale copertura delle spese di partecipazione: se uno stand costa all’incirca 4.000 euro, il contributo è di circa 1.000. Il contributo è dato in misura maggiore a chi partecipa alla fiera per la prima volta, per incentivare l’adesione di nuove imprese. Inoltre se si parte prima con l’organizzazione si possono scegliere anche le postazioni migliori». «Ringraziamo l’Atl di Novara - conclude il direttore di Confartigianato Piemonte Orientale - che ha realizzato eventi che hanno messo in mostra le ricchezze del territorio e quindi anche i suoi prodotti di eccellenza».

Tutti gli appuntamenti del weekend

| Territorio SABATO 16 DICEMBRENOVARALa stagione degli affettiLa rassegna “La stagione degli affetti” del Civico Istituto Musicale Brera propone, nell’auditorium “Annalisa Torgano” di viale Verdi 2, il concerto “Da Bach: la letteratura per flauto”. Suonano al flauto Sara Ansaldi, Sofia Bevilacqua, Viviana Ferrari, Isabella, Mancin, Alessia Bellini, Giovanni Vaccari e Benedetta Ballardini, accompagnati al pianoforte da Sonia Candellone. Ore 21. Ingresso libero.NOVARANatale sul ghiaccioIn piazza Puccini è aperta sino al 28 gennaio la tradizionale pista di pattinaggio su ghiaccio. Dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 19.30; venerdì dalle 15 alle 23; festivi e prefestivi dalle 10.30 alle 23.30. Costo del biglietto 6 euro.NOVARACasetta di Babbo NataleDa lunedì a venerdì dalle 16.30 alle 19; sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 è aperta in piazza Gramsci “La magica casetta di Babbo Natale”. Ingresso libero; il ricavato delle fotografie sarà devoluto al reparto di Pediatria dell’Ospedale Maggiore.NOVARAPubblicità d’epocaNella Sala Genocchio della Negroni inaugurazione della mostra a cura di Walter Fochesato “Le pubblicità di Natale che hanno fatto epoca”, con la presentazione del libro omonimo. Con l’autore interviene il presidente nazionale di Piccola Industria di Confindustria Carlo Robiglio. Ore 18. Ingresso libero. Visitabile sino al 5 gennaio negli orari di apertura della biblioteca.NOVARAGiocattoli d’epocaNella Saletta della Barriera Albertina si può visitare sino al 7 gennaio la mostra “Protagonisti… loro! Giocattoli d’epoca inizio ’900 fino agli anni ’50”. A cura di Giuseppe Milani. Tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. Ingresso libero.NOVARALettere sotto l’alberoNuovo appuntamento in piazza Gramsci con i laboratori magici di “Lettere sotto l’albero” con la partecipazione di Dario Benedetto. Dalle 16.30 alle 19. Per bambini dai 5 agli 11 anni. Ingresso libero.NOVARAMaratona TelethonLa filiale di corso Mazzini della Banca Nazionale del Lavoro è aperta dalle 10 alle 20 per la raccolta di donazioni a favore della Fondazione Telethon.NOVARAIl Mago di NataleIn piazza Matteotti viene messo in scena lo spettacolo di animazione per i più piccoli “Il Mago di Natale”, dedicato a Gianni Rodari, con proiezioni di immagini ed effetti interattivi. Dalle 16. L’iniziativa sarà ripetuta sabato 30 dicembre.CAMERIBooktrailer, premiazionePresso la Biblioteca di via Novara 20 premiazione della prima edizione del concorso di booktrailer promosso dal B.a.n.t.. Ore 16. Partecipazione libera.TRECATEJack BubbleIl Teatro Comunale ospita lo spettacolo di magia comica con la partecipazione di Jack Bubble. Dalle 15.30. Ingresso libero.VARALLO POMBIANon è la solita storia…Alla Biblioteca Comunale, nell’ambito delle letture animate per i più piccoli, è in programma il racconto di Andersen “L’abete”. Ore 15.30. Partecipazione libera.CASTELLETTO TICINOMamma Natale raccontaNella Biblioteca comunale nell’ambito del programma “Zerosei” del progetto Nati per Leggere si tiene l’iniziativa “Mamma Natale racconta”, lettura animata con la partecipazione di Antonella Tantardini. Ore 10. Ingresso libero.ROMAGNANO SESIAStoria di NataleAl Museo Storico Etnografico della Bassa Valsesia (Villa Caccia) cerimonia di premiazione della XXIII edizione del Premio letterario nazionale e concorso scolastico “Storia di Natale”. Presentazione di Roberto Cicala. Dalle 16.30 con inaugurazione della mostra delle tavole di Cinzia Ghigliano, autrice del racconto vincitore, e laboratorio con l’illustratrice. Partecipazione libera.VIVERONE (BI)Natale sul lagoNuovo appuntamento, nel fine settimana, con “Natale sul lago”: sul lungolago i visitatori potranno passeggiare tra gli chalet (una sessantina in tutto), scoprendo oggetti di artigianato locale e specialità gourmet del territorio. Immancabile la Casetta di Babbo Natale con i suoi folletti. E poi ancora, artisti di strada e melodie natalizie, e il musical dedicato alla leggenda di Albaluce, ospitato in una grande sfera di luce. Orari: oggi, sabato, e domani, domenica, 10.30-21. Info: tel.: 347-8600335.BORGOMANERONote di NatalePresso la Collegiata di San Bartolomeo è in programma il concerto “Note di Natale” con la partecipazione dell’Orchestra sinfonica Città di Borgomanero, del piccolo coro “Giulio Rusconi” e del coro polifonico “San Martino”. Saranno eseguite musiche di Mozart, Offenbach e canti tradizionali natalizi. Ore 21. Ingresso libero.GRIGNASCOGaudete FestivalLa stagione del “Gaudete Festival” presenta, nella chiesa di Maria Vergine Assunta, un concerto del Coro polifonico Cantores Mondi e dell’Ensemble strumentale Tricamusicale. Ore 21. Maggiori informazioni sul sito www.gaudetefestival.com.NOVARAC’è posto per me?Al Teatro Don Bosco viene messo in scena lo spettacolo “C’è posto per me? Ogni rovescio ha il suo diritto, ogni destino può essere riscritto”. Autrici dei testi Anna Lavatelli, Maria Giuliana Saletta e Piera Colombo; musiche di Dario Artuso; regia di Marika Lupato e Sonia Grigolon. Ore 21. Ingresso a offerta libera.NOVARAMeglio Gufi che maiNel teatrino della Parrocchia di San Francesco alla Rizzottaglia (via Lualdi 17) “I Barlafus” presentano lo spettacolo “Meglio Gufi che mai”, gag e musica incentrate sul patrimonio lasciatoci dal quartetto milanese che ha fatto la storia del cabaret. Ore 21. Partecipazione libera.OLEGGIOQuintetto, la stagioneLa stagione del Teatro Civico presenta “Quintetto”, spettacolo diretto e interpretato da Marco Chenevier. Ore 21. Biglietti a 15 e 20 euro.VARALLO SESIAAmadeusVarallo Sesia Al Teatro Civico la Compagnia della Civetta mette in scena lo spettacolo “Amadeus”, tratto dal film vincitore di otto premi Oscar. Ore 21. Ingresso libero.ROMENTINOConcerto di NataleLa corale parrocchiale “Pierluigi da Palestrina” e il corpo bandistico “Verde Azzurra” di Galliate propongono nella chiesa di San Gaudenzio il tradizionale “Concerto di Natale”. Ore 21. Ingresso libero.PARUZZAROCon la Fortezza La chiesa parrocchiale ospita un concerto del gruppo vocale e strumentale “La Fortezza” di Ghevio. Ore 21. Ingresso libero.LESARecital de “La Volpina”Organizzato dall’Amministrazione comunale, nella chiesa di San Martino è in programma un recital del corpo bandistico “La Volpina” diretto dal maestro Luca Morellini, con la partecipazione della “Volpina Junior Band” e del “Gruppo corni delle Alpi”.MACUGNAGA - ORNAVASSO Tutti al Parco della Grotta di Babbo NataleUn fine settimana denso di iniziative tra Macugnaga e Ornavasso e che proseguirà anche la prossima settimana. In quest’ultima località oggi, sabato 16 dicembre, e domani, domenica 17, tutto aperto al Parco della Grotta di Babbo Natale con ospiti d’eccezione: dal gospel travolgente delle “Sister Act” proveniente direttamente dalla trasmissione televisiva “Tu si quel vales” alle campionesse europee di Twirling. La biglietteria è aperta dalle 8.30 alle 18 e le attività comprese nel biglietto sono il presepe, il parco e la grotta. Un nuovo grande evento è previsto a Macugnaga, dove oggi, sabato 16 dicembre, è in programma una salita in funivia con uno spettacolare incontro con la Regina dei Ghiacci; e poi una visita alla miniera d’oro, agli antichi mestieri nella casa Walser e un concerto musical “I segreti di Babbo Natale”. Possibili anche una passeggiata con le lanterne e una cena tipica con pernottamento in una splendida località alpina.La biglietteria, con punto info e hospitality, è situata alla Kongresshaus (località Staffa) ed è aperta dalle 11 alle 19.Per tutti gli aggiornamenti sul programma nei due siti anche nella settimana di Natale può essere consultato il sito www.grottadibabbonatale.it o si può telefonare allo 0323 497349.VERBANIADanza al Maggiore Si apre con un omaggio a Valsav Nijinsky questa sera, sabato 16 dicembre, il cartellone Danza del Teatro “Il Maggiore”. Sul palcoscenico si esibirà la compagnia “EgriBiancoDanza”, proponendo tre interessanti quadri ideati dal celebre ballerino e coreografo ucraino di origine polacca. Inizio alle 21. I biglietti costano da 13,50 a 20 euro.DOMENICA 17 DICEMBRENOVARAIl Don GiovanniNovara Al Teatro Coccia, per il cartellone Opera e Balletto, replica del “Don Giovanni” di Mozart, diretta dal maestro Matteo Beltrami, per la regia di Giorgio Ferrara e la partecipazione dell’Orchestra Luigi Cherubini. Ore 16. Biglietti da 32 a 62 euro.NOVARAFlash Mob GospelNovara Dalle 17 alle 19 per le vie del centro storico Novara Gospel Festival propone un “Flash Mob gospel” a cappella.NOVARAVisita guidataL’associazione InNovara propone, al Palazzo Vescovile e ai Musei della Canonica del Duomo, una visita guidata sul tema “La Madonna con il Bambino”. Ore 16. Quota di partecipazione 6 euro. Info e prenotazioni telefonando al 331 1659568.NOVARALa chitarra apre le porteIn occasione dell’evento “Canti di Natale” presso le aule dell’Istituto della Cappella Musicale del Duomo si svolge l’iniziativa “La chitarra apre le porte”. Lezione gratuita di questo strumento con la partecipazione dei docenti Graziano Salvoni e Valentina Luongo. Ore 15.30. Partecipazione libera.NOVARAIl bambino leopardoAll’Arengo del Broletto presentazione della favola “Il bambino leopardo” di Daniele Scaramelli. Ore 17. Partecipazione libera. NOVARA Diario di una renna Cosa chiede per Natale la renna Rudolph? Un bel paio di palchi nuovi! Degli zoccoli forti e robusti per non sprofondare nella neve, una pelliccia calda per i viaggi d’inverno e, naturalmente un naso rosso acceso! Visita guidata per famiglie con bambini di 5-10 anni al Museo di Storia Naturale "Faraggiana Ferrandi". Inizio alle 15.30.  CAMERI Spirito allegroSarà lo spettacolo “Spirito allegro”, commedia brillante alla sua prima assoluta e che sarà messa in scena dalla compagnia bellinzaghese C’era l’Acca nella Sala Polivalente di piazza Dante, a chiudere la ventesima edizione della rassegna teatrale amatoriale “La Maschera e le Stelle”. Il sipario si alza alle 21 e l’ingresso è gratuito.BORGOMANEROBotteghe sotto l’alberoNella locale sede dell’Anffas (via Cornice 19) torna l’iniziativa “Botteghe sotto l’albero”. Dalle 15 alle 19. Ingresso libero. ARONA Natale dei BimbiIn Piazza del Popolo, nel pomeriggio, spettacolo natalizio dedicato ai bambini con giochi, musica, zucchero filato e cioccolata calda. Dalle 15 alle 17, spettacolo interattivo Frozen, con musica, canti e giochi. Babbo Natale regalerà le monete di cioccolato offerte da Laica, lo zucchero filato di Barbapapà e per merenda la cioccolata calda offerta dal Lions Club Arona-Stresa in collaborazione con Istituto Maggia Stresa e Strobino. MERGOZZONatale a MergozzoL’Amministrazione comunale, la Pro loco e diverse associazioni organizzano in piazza Lago la “Festa di Natale 2017”, con scambio di auguri, vendita di torte e lavoretti natalizi, mercatino di giochi usati. Dalle 14.AURANOIl Circolo per i piccoli Il circolo Libero Pensiero organizza l’iniziativa “Il Circolo di Babbo Natale”, giornata dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie con diverse attività. Dalle 10. Info telefonando al 347 5020062.Varallo (VC)La Notte delle StelleAlle 17 di domani, domenica, nella chiesa di San Marco, si terrà “La Notte delle Stelle”, spettacolo curato dalla Compagnia Daniele Conserva, che alterna momenti musicali e di canzone a parti recitate e di lettura, dedicate a quella che è per antonomasia “la notte delle stelle”, cioè la notte di Natale. L’entrata è libera.

Sinergia tra Circolo dei lettori e Università

| Economia e politica NOVARA - Piena sinergia tra Circolo dei lettori e Università del Piemonte Orientale. Guardando al futuro. Giovedì pomeriggio, nello spazio del Broletto a Novara, è stato siglato l’accordo di collaborazione tra i due enti: a rappresentare il Circolo dei lettori il presidente Luca Beatrice, al suo fianco il rettore dell’ateneo Cesare Emanuel. Con una mission precisa: realizzare, nei prossimi tre anni, iniziative, progetti, eventi e percorsi formativi comuni nell’ambito del territorio in cui è insediata l’Università, in particolare a Novara, dove il Circolo dei lettori ha aperto nel 2015 una delle sue due sedi (l’altra è a Torino). Importante il traguardo finale: la disseminazione della conoscenza e la diffusione della lettura. Così i due percorsi hanno trovato un felice punto di incontro: per l’Università la stipula dell’accordo rientra nella sua missione d’impegno pubblico e sociale; per il Circolo dei lettori la diffusione del libro e della lettura è la sua ragione d’essere. Entrambi gli enti contribuiscono alla valorizzazione dell’innovazione, alla formazione dei giovani e alla tutela del patrimonio culturale. «Raccogliamo quello che abbiamo seminato, collaborazioni e sinergie con il territorio, - ha detto Paola Turchelli, referente del Circolo dei lettori di Novara -. L’obiettivo è collaborare con l’Università per raggiungere anche i nostri giovani che studiano a Novara. Ecco l’idea di fondo. Unire le forze per lanciare messaggi anche nuovi di diffusione della cultura e della conoscenza aprendo il Circolo il più possibile. La collaborazione di contenuti con l’Ateneo è già partita, abbiamo proposto un corso di letteratura inglese in inglese, poi una giornata di studi con il dipartimento di Economia, progetti che stanno maturando. La notizia della firma si è già diffusa: il Dipartimento di Filosofia ha chiesto di collaborare. Sul territorio lavoriamo con altri enti come l’Ordine degli Architetti. Chi frequenta il Circolo sa che stiamo cercando di creare una rete importante». Sulla stessa lunghezza d’onda il rettore Emanuel: «È nostra intenzione diventare una istituzione diffusa e articolata sul territorio. Stiamo lavorando in questa direzione. Che gli studenti si rendano conto del valore delle istituzioni culturali sul territorio e diventino sensibili alle offerte prodotte, sempre più qualificanti e interessanti. Un grazie al Circolo che partendo da Torino ha sviluppato movimento centrifughi». Centrale la formazione per Luca Beatrice: «La scuola in un Paese civile è determinante, tra le tante iniziative la questione dell’insegnamento è centrale. Il Circolo è espressione della Regione Piemonte: la nostra vocazione regionale ci porta a distribuire le competenze oltre le mura della città. Noi ci crediamo. L’accordo con l’Università del Piemonte Orientale è un passo avanti importante perché incide sulla produzione di culturale e sulla formazione». Per il sindaco Alessandro Canelli «Novara deve trasudare sempre più cultura e università. Che la collaborazione si rafforzi tra una realtà come il Circolo che sta crescendo progressivamente e l’istituzione universitaria diventata driver di sviluppo locale importante. Città e università devono diventare una cosa sola. Per questo i protocolli di intesa sono fondamentali».Eleonora Groppetti

Biotestamento: anche i senatori novaresi hanno votato a favore

| Cronaca Dopo uno stallo durato otto mesi e forti tensioni all'interno della maggioranza tra Pd e centristi, appelli di senatori a vita e sindaci di tutta Italia, il biotestamento incassa il via libera definitivo dell'aula di Palazzo Madama e diventa legge dello Stato. La legge che regola il fine vita è stata approvata con 180 sì, 71 contrari e sei astensioni. Hanno votato sì anche i senatori novaresi Elena Ferrara, esponente del Pd, e Carlo Martelli, del Movimento 5 Stelle.Al termine del voto finale, l'aula ha lungamente applaudito l'approvazione del provvedimento. Alla votazione in aula hanno assistito anche Mina Welby e altri esponenti dell'associazione Luca Coscioni, presente anche a piazza Montecitorio con un sit-in.Decisiva per il varo del provvedimento l'intesa fra M5s e Pd che, tramite il capogruppo Luigi Zanda, ne ha chiesto la calendarizzazione immediata la scorsa settimana, oltre alla scarsa belligeranza del centrodestra e le divisioni all'interno dello stesso mondo cattolico. Oggi alle 16,30 a Borgomanero, a due anni dalla scelta di Dominique Velati (nella foto) che ha deciso il suicidio assistito in Svizzera come Fabo, il partito Radicale ne ricorda la figura. Interverranno Maria Antonietta Farina Coscioni, presidente dell’ Istituto Luca Coscioni, già deputata e Maurizio Turco, della presidenza del Partito Radicale, già deputato.Sandro Devecchi Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola

Galliate, presentato il “nuovo” viale Quagliotti

| Novara Città GALLIATE - Ha fatto più discutere su Facebook che... dal vivo. Non c’era esattamente la folla delle grandi occasioni, martedì sera in sala consiliare, alla presentazione pubblica del progetto di riqualificazione di viale Quagliotti, che prenderà il via alla fine di gennaio per concludersi a fine aprile. Un percorso, ha ricordato l’assessore ai Lavori pubblici Corrado Frugeri, «iniziato con la rotatoria e che ora prosegue, per continuità, con il viale Quagliotti. Ma con uno schema replicabile in maniera modulare sugli altri viali».   Maggior densità di esercizi commerciali, maggiore frequentazione anche in occasione di eventi estivi e serali e la presenza dell’unico mercatino dell’antiquariato: le ragioni per cui è stato scelto proprio viale Quagliotti le ha spiegate il sindaco Davide Ferrari, precisando inoltre - in base agli stessi criteri - l’ordine in cui il progetto potrebbe essere ripreso sugli altri viali, partendo da viale Dante, quindi viale Da Vinci e per ultimo viale Cavour. Una nuova pavimentazione, riqualificazione del verde con aiuole di rosmarino e lavanda, nuova illuminazione pubblica a led e faretti “colorati” alla base degli alberi, arredi urbani rinnovati e un dosso pedonale all’altezza della gelateria “Virginia” e della “Verde Azzurra”, la ricollocazione della “crosa” del Varallino nella sua posizione storica in testa al viale: questo, in estrema sintesi, il “contenuto” del progetto, che verrà a costare 380.000 euro «sui quali - ha anticipato il sindaco - ci aspettiamo ribassi nell’ordine del 15-20%». Un costo attorno ai 2.000 euro per metro lineare che, considerando un’estensione totale di 942 metri circa, consentirà di completare l’intera cerchia dei viali con 1.884.000 euro. «Una prospettiva che potrebbe essere realizzabile in un paio di mandati... Obiettivo dell’intervento - ha proseguito Ferrari - non è quello di stravolgere il disegno del viale, ma di dare maggiore visibilità e fruibilità a qualcosa che già funziona». I lavori - che saranno divisi in due tranche per ridurre al massimo l’impatto sulla circolazione - non interesseranno però nè i marciapiedi, nè l’asfaltatura delle carreggiate.  Laura Cavalli Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola
22-06-2016
| Il rapinatore dell' MD
17-06-2016
| Bullismo: tre misure cautelari nei confronti di tre ventenni 
06-06-2016
| Rave party Granozzo
28-05-2016
| My Sweet Moon Dena 2016
26-05-2016
| Azzurro Valzer trailer
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"