Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 10 dicembre 2016

NovaraJazz, tre “mostri sacri” in concerto al Brera

| Spettacoli e cultura NOVARA - Appuntamento sabato 10 dicembre per la stagione 2016/2017 di NovaraJazz. Alle 21 presso e in collaborazione con Civico Istituto Musicale Brera(viale Verdi, 2) un trio d’eccezione e inedito, composto da “mostri sacri” del jazz contemporaneo: Antonio Zambrini (pianoforte), Paolino Dalla Porta(contrabbasso), e Manu Roche (batteria). La recente formazione si è creata con alcuni concerti nel 2015 e sviluppa sul filo dell’improvvisazione originali brani che hanno riscosso consensi e apprezzamento nei molti anni di attività degli artisti. Il suono di questo trio si basa, oltre che sulla versatilità stilistica e sulla riconosciuta felicità espressiva dei componenti, anche sulla loro vena compositiva sviluppata nel tempo. Antonio Zambrini, uno dei pianisti di riferimento del jazz italiano, propone il suo più recente trio, formazione che non può che promettere una serata intensa e di grande livello. Ad accompagnarlo infatti saranno il contrabbassista Paolino Dalla Porta, musicista di fama internazionale e dotato di una personalità musicale davvero unica ed un ospite europeo, il batterista francese Manu Roche, eccezionale musicista storico accompagnatore di Michel Petrucciani. L'ingresso costa 10 euro. Ricordiamo anche i prossimi appuntamenti della rassegna 2016/2017 del NovaraJazz: giovedì 15 dicembre, ore 20.30 all'Opificio Cucina e Bottega (Via Gnifetti, 45a) Satoyama Quartet; giovedì 12 gennaio 2017, ore 20.30 ancora all'Opificio Trio Quarter; sabato 14 gennaio, ore 21 al Civico Istituto Musicale Brera Two of mind – Dallo Swing al Bebop (ingresso libero); domenica 15 gennaio, ore 11.30 al Piccolo Coccia Looking Up Project Quartet "Fare vivere la musica di Michel Petrucciani” (aperitivo + concerto 10 euro);  giovedì 19 gennaio, ore 20.30, all'Opficio Abc Trio; giovedì 26 gennaio, ore 20.30, Opificio, Flight Quarter; giovedì 2 febbraio, ore 20.30, Opificio, Johnny Lapio & Arcote Project; sabato 4 febbraio, ore 16, Civico Istituto Musicale Brera, NovaraJazz Lab, NovaraJazz Collective con Francesco Chiapperini InSight Trio e alle ore 21, Attico delle Arti(Largo Donegani, 5) Bobby Bradford Quartet featuring Vinny Golia (ingresso 10 euro); giovedì 9 febbraio, ore 20.30, Opificio, Bang; giovedì 16 febbraio, ore 20.30, Opificio, Rhodes Project; domenica 12 febbraio, ore 11.30, Piccolo Coccia, Gabriele Coen e Francesco Poeti Duo (aperitivo + concerto 10 euro); sabato 18 febbraio, ore 21, Civico Istituto Musicale Brera, Parrini Quartet + Taylor Ho Bynum (ingresso 10 euro); giovedì 23 febbraio, ore 20.30, Opificio, Black & White Trio; giovedì 2 marzo, ore 20.30, Opificio, Nido Workshop; giovedì 9 marzo, ore 20.30, Opificio, Funkin’ Monks; giovedì 16 marzo, ore 20.30, Opificio, Fuel Quarter; sabato 18 marzo, ore 16, Brera NovaraJazz Lab, NovaraJazz Collective con Vito Emanuele Galante; sabato 18 marzo, ore 21, Attico delle Arti, Sommer-Puglisi Duo (ingresso 10 euro); giovedì 23 marzo, ore 20.30, Opificio, Francesco Chiapperini InSight; giovedì 30 marzo, ore 20.30, Opificio, Andrea Trecate Trio; domenica 30 aprile, ore 20 Giornata internazionale del Jazz con NovaraJazz Collectove e Alberto Mandarini.

Rubava benzina alla Sarpom di Trecate, in manette a Castello d’Agogna

| Cronaca TRECATE, Rubava benzina alla Sarpom di Trecate, nel Novarese, e la stoccava in un magazzino di via Milano a Castello d’Agogna, in provincia di Pavia. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Vigevano. Il blitz è scattato mercoledì mattina in un locale in disuso nella zona industriale di via Milano, diventato un vero e proprio laboratorio e deposito. In questa zona il 27enne lettone finito in manette stoccava la benzina rubata alla Sarpom. Secondo i rilievi dei carabinieri la sottrazione si registrava con l’applicazione di un tubo interrato per circa 2 km, innestato artigianalmente lungo la conduttura dell’oleodotto Trecate–Casale Monferrato, che passa proprio vicino a Castello d'Agogna. All’interno del capannone sono stati trovati anche serbatoi in materiale plastico, di grosse dimensioni, contenenti 50mila litri di combustibile, prelevato grazie alla pressione presente nell’oleodotto. L’attrezzatura trovata è stata sequestrata, mentre il combustibile è stato reso ai proprietari. mo.c.   Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola sabato 10 dicembre

Giornata della Trasparenza a Palazzo Natta

| Economia e politica NOVARA, In occasione della presentazione delle liste dei candidati alla carica di Consigliere Provinciale per le elezioni che si terranno l’8 gennaio 2017, il prossimo 19 dicembre, presso la sede della Provincia di Novara, a Palazzo Natta, dalle 10 alle 12, si terrà la Giornata della Trasparenza della Provincia di Novara.Tale giornata, nel cui ambito verranno presentati il Piano triennale di prevenzione della corruzione, unitamente all'annesso Programma per la trasparenza e l'integrità, nonché il Piano e la Relazione sulla performance, rappresenterà un'occasione per comunicare in maniera semplice e diretta con i cittadini, le associazioni di consumatori e/o utenti, i centri di ricerca, gli osservatori qualificati e i portatori di interessi particolari.mo.c.

Aperto in centro il Mercatino della Solidarietà

| Novara Città NOVARA, Ha aperto giovedì mattina la diciannovesima edizione del Mercatino della Solidarietà, il tradizionale appuntamento che – in pieno centro a Novara – dà spazio alle tantissime associazioni di volontariato presenti sul nostro territorio.L’inaugurazione si è svolta alle 11 alla presenza del responsabile del Cst (il Centro servizi per il territorio delle province di Novara e Vco), Daniele Giaime, del sindaco Alessandro Canelli e di moltissimi rappresentanti delle associazioni presenti.Sotto l’ampia tensostruttura di piazza Martiri sono ospitate una quarantina di associazioni; altre si alterneranno da qui al 23 dicembre, giorno in cui il Mercatino chiuderà i battenti.Tra le molte associazioni presenti in questi giorni, Noi con loro (che si occupa dei bimbi di Chernobyl), la Cooperativa Prisma, Anag, Il Pianeta dei Clown, l’Avo Novara, Casa Alessia, Alsp, l’associazione Bruna Delsignore, Lida, Enpa, Ambulatorio di Pronta accoglienza, Sos Antiplagio, associazione Parkinson Insubria onlus e tante tante altre. L’apertura è dalle 10,30 alle 19 tutti i giorni, con orario continuato. Si realizza con il patrocinio del Comune e il sostegno di Fondazioni (Fondazione Bpn e Fondazione Comunità del Novarese onlus), Centro commerciale S. Martino, Iem e Noalito.Monica Curino

Accusato d’aver investito il vicino di casa: assolto

| Cronaca NOVARA, Finisce a processo, dal giudice di pace, per lesioni e minacce, per aver investito con la propria auto il vicino di casa di nazionalità marocchina. All’ultima udienza, C.M. – assistito dall’avvocato Marco Milan - è stato assolto dal giudice perché il fatto non sussiste. L’episodio era avvenuto il 15 giugno 2012 a Borgomanero, nel Novarese. Per l’accusa , C.M. aveva investito il vicino mentre questo girava in sella alla sua bici. Stando alla tesi accusatoria, il gesto era nato come conseguenza del medesimo tentativo perpetrato dal marocchino contro il figlio del vicino.Nell’ultima udienza è stato ascoltato, con l’ausilio di un interprete, il vicino marocchino, che in aula ha riferito una versione diversa dei fatti rispetto a quanto inizialmente denunciati. In particolare ha sostenuto di essere stato investito dalla vettura (mentre in denuncia parlava di tentativo di speronamento con il fianco sinistro contro il fianco destro della sua bici). La parte offesa ha concluso, chiedendo il risarcimento dei danni. Il difensore ha invece chiesto l'assoluzione per mancanza di prove e per «le evidenti contraddizioni nelle dichiarazioni». Il giudice ha così assolto l’uomo.mo.c.

“Vietato dire non ce la faccio”, Nicole Orlando presenta il suo libro a Novara

| Spettacoli e cultura “Vietato dire non ce la faccio” è il titolo del libro scritto da Nicole Orlando, famosa atleta vincitrice di cinque medaglie ai Mondiali di Atletica per Atleti con Sindrome Down. Sarà proprio l’autrice, nata e cresciuta a Biella, dove ha cominciato a fare sport all’interno dell’associazione “Lamarmora”, a presentarlo alle 17 del 12 dicembre alla biblioteca civica “Negroni” su iniziativa di Gabriella Colla, referente novarese dell’Ufficio scolastico regionale, e con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche giovanili.   "L'incontro con Nicole Orlando – spiega la dottoressa Colla - assume particolare significato perché intende far riflettere i nostri giovani e non solo sull'importanza dell'impegno e della passione che devono costituire il DNA del nostro vivere quotidiano.  "Vietato dire non ce la faccio" è un invito rivolto a riconsiderare le nostre azioni ed uno stimolo a risolvere le diverse situazioni soprattutto quelle di maggiore difficoltà Nicole diventa così con la sua volontà  simbolo per tutti e costituisce un bell'esempio contro il disagio giovanile".   Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere comunale Edoardo Brustia, che ha coordinato l’incontro per conto dell’assessorato. "Siamo davvero orgogliosi – commenta – di poter offrire questa importante opportunità ai ragazzi novaresi che parteciperanno alla presentazione di “Vietato dire non ce la faccio”. Personalmente ritengo che dalla testimonianza di Nicole Orlando potranno ricavare diversi motivi di riflessione e di crescita personale".

63enne a processo per alcune uscite dalla sede di lavoro non consentite

| Cronaca NOVARA, E’ finita sul banco degli imputati con l’accusa di truffa ai danni dello Stato. Alla sbarra in Tribunale a Novara si trova una donna di 63 anni, impiegata amministrativa, difesa dall’avvocato Roberto Rognoni. A portare la donna a processo, un esposto di alcuni dipendenti ed ex dipendenti dell’Uepe, l’Ufficio esecuzione penale esterna del Ministero della Giustizia, dove ci si occupa dei detenuti ammessi al lavoro all’esterno del carcere. Stando all’accusa, la donna sarebbe uscita dal lavoro in più occasioni in modo non consentito. La donna, ascoltata proprio mercoledì all’ultima udienza, rigetta ogni contestazione. Il pm ha chiesto 5 mesi e 200 euro di multa, il difensore, che sostiene come ci fosse un’autorizzazione e come queste uscite si registrassero comunque durante la pausa caffè, l’assoluzione. Sentenza a maggio. mo.c. Per saperne di più leggi sul Corriere di Novara in edicola

Per 4 anni ha incassato la pensione della madre morta: alla sbarra 65enne

| Cronaca NOVARA, Seconda udienza in Tribunale a Novara per il processo a carico di un 65enne di Borgomanero, G.P., domiciliato a Castelletto Ticino. L’uomo, assistito dall’avvocato Marco Milan, è accusato di aver continuato a percepire la pensione della madre morta, per circa quattro anni.  Nell’udienza di mercoledì pomeriggio al Tribunale monocratico è stata ascoltata la funzionaria dell'Inps, che ha riferito come la comunicazione della morte della madre dell’imputato fosse giunta, ma non sarebbe stata presa in considerazione perché un lettera "V" del codice fiscale trasmesso non coincideva con quello che avevano loro. Così hanno proseguito col versare l'assegno di accompagnamento e la pensione. L’imputato ha ammesso di essersi accorto dopo circa tre mesi che la pensione della madre continuava ad arrivare. Era un periodo in cui l’uomo si trovava in difficoltà e percepiva mensilmente molto poco. Per la malattia della madre si era indebitato di diverse migliaia di euro e quando ha visto che la pensione continuava a essere versata ha pensato di approfittarne, vista la sua difficile situazione. Si è detto pentito di quanto fatto. Il pm ha chiesto un anno di reclusione e mille euro di multa con concessione della sospensione condizionale della pena, perché ha ammesso le proprie responsabilità. Il difensore ha chiesto l’assoluzione dal reato di truffa. Sentenza a gennaio. mo.c. Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola

Pranzo di Natale Auser pro terremotati

| Territorio e Cultura Onlus NOVARA, Grande successo per il pranzo di Natale dell’Auser di Novara, associazione di volontariato e promozione sociale nata a livello nazionale nel 1989 dalla Cgil e dal sindacato dei pensionati Spi-Cgil. Una onlus presente da molti anni anche nel capoluogo novarese, con un piccolo gruppo attivo inizialmente all’istituto De Pagave, era il 1993, e, quindi, ampliando servizi e progetti, con una struttura più estesa che, dal 2003, si è trasformata in quello che oggi è Auser Filo d’Argento. La giornata ha visto la presenza di 84 tra associati Auser e tanti amici legati all’associazione presieduta da Laura Curti. Presente, per l’Amministrazione comunale, la consigliera del Carroccio, Elena Foti. E poi tra gli amici di Auser, Gianni Bolchini di Iniziativa Due e Giuseppe Molteni, dell’Anffas di Vignale. Durante il pomeriggio, che ha visto anche un’allegra e ricca lotteria, sono stati premiati due volontari dell’associazione: un riconoscimento consegnato per l’attività in Auser della durata di 5 anni. I premiati sono stati Gabriele Granato e Mirella Azzari. Una medaglia di riconoscimento da parte dell’Auser è stata consegnata anche a Bolchini per Iniziativa Due. Il pranzo, oltre a costituire l’appuntamento natalizio per eccellenza dell’associazione – impegnata da sempre nel trasporto di anziani e diversamente abili, ma anche nel Pony Auser, nella raccolta di cibo e in molte altre attività – è stata l’occasione per raccogliere fondi per il progetto “Sorriso per Amatrice”. «Partecipiamo al progetto – hanno spiegato Eugenio Conti e Sandro Crivelli, volontari storici di Auser – con il ricavato della sottoscrizione di oggi, la lotteria, e con una nostra quota come associazione». Monica Curino
22-06-2016
| Il rapinatore dell' MD
17-06-2016
| Bullismo: tre misure cautelari nei confronti di tre ventenni 
06-06-2016
| Rave party Granozzo
28-05-2016
| My Sweet Moon Dena 2016
26-05-2016
| Azzurro Valzer trailer
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"