Stresa capitale della motonautica grazie alla gara dell’UIM XCAT World Championship che ha visto sfrecciare sul lago imbarcazioni a oltre 200 km all’ora.

Stresa capitale della motonautica

Si è concluso il weekend all’insegna della grande eccellenza sportiva che ha visto la cittadina di Stresa, ancora una volta, sfoggiare il proprio splendore come si addice ad una vera perla: quella del Lago Maggiore. Una tre giorni in cui i motori rombanti a quattro tempi a bassissimo impatto ambientale, capaci di sviluppare 800 cavalli di potenza e far planare le imbarcazioni a oltre 200Km/h in tutta sicurezza, hanno visto impegnati i 24 piloti anche in altre iniziative di entusiasmante life style. Cuore del quartier generale degli eventi collaterali il Regina Palace Hotel che, per i suoi 110 anni dalla nascita in concomitanza con i 110 anni dalla nascita della grande attrice Anna Magnani, ha voluto commemorare questa importante occasione, nella serata di venerdì 6 luglio, con la consegna di diverse targhe. Ospite d’onore della serata l’attrice Tosca D’Aquino.

UIM XCAT World Championship

Torna dopo quattro anni il mondiale UIM XCAT World Championship, una tradizione che affonda le proprie radici ultra-centenarie (circa 115 anni fa) proprio a Stresa dove si disputò la prima gara mondiale. La classe di offshore più spettacolare e promossa direttamente dalla federazione mondiale UIM, nella quale sono stati protagonisti 15 i catamarani in carbonio, ha coinvolto tra i team in competizione gli emiratini Team Abu Dhabi (con due barche) e Dubai Police (che guida la classifica iridata), i Russi di New Star, gli australiani di Team Australia, 222Offshore e Maritimo, i kuwaitiani di Raheeb e Fujairah Team, gli italiani Videx e Venus Bali (quest’ultima vede all’esordio in offshore il plurititolato campione di Rally Nico Caldarola) e poi i francesi di Gasbeton.

Un’altra vittoria per Dubai Police

Prima della partenza della gara di ieri, i piloti XCAT hanno voluto rendere omaggio alla città di Stresa, capitale mondiale della motonautica per questo fine settimana, allineandosi con tutte le imbarcazioni davanti al pubblico, che per l’occasione è accorso numeroso.  Un’altra vittoria per Dubai Police, che dopo la Pole Position e Gara 1 vince anche Gara 2 del Grand Prix d’Italia UIM XCAT, promosso in partnership con Baia Blu d’Oriente e Alisports.com e valevole come seconda tappa del campionato UIM XCAT. L’imbarcazione guidata Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi, ha confermato il successo registrato in Gara 1, mantenendo il comando per tutta la gara.

Leggi anche:  Per il Novara calcio pari a reti bianche a Cuneo

stresa offshore

La classifica finale

Si conferma il podio per la Gara 2: Abu Dhabi 4 (Shaun Torrente e Faleh Al Mansoori) in seconda posizione e 222 Offshore (Giovanni Carpitella e Darren Nicholson) che si è classificato in terza posizione. A seguire The Blue Roo (Pal Virik Nilsen e Jan Trygve Braaten), Yacht Club Como (Serafino Barlesi e Alessandro Barone), Abu Dhabi 5 (Rashid Al Tayer e Majed Al Mansoori), Kuwait (Abdullatif Al Omani e Moustafa Al Dashti), Venus Bali (Andrea Comello e Nico Caldarola), Ribot (Alfredo Amato e Daniele Martignoni) e HPI Racing Team (Francois Pinelli e Rosario Schiano). Un altro pomeriggio entusiasmante per i tanti appassionati di sport, che hanno potuto seguire da vicino le imbarcazioni che sfrecciavano sul Lago Maggiore per 55,43 miglia grazie ai motori fuoribordo Mercury Racing ROS 400.

La classifica generale del Mondiale UIM XCAT

La classifica generale del Mondiale UIM XCAT: 1° Dubai Police (140 punti); 2° 222 Offshore (92); 3° Abu Dhabi 4 (82); 4° Team Australia (74); 5° Abu Dhabi 5 (67); 6° New Star (49); 7° Kuwait (48); 8° Venus Bali (47); 9° Ribot (36); 10° Yacht Club Como (33); 11° High Performance Italia (33); 12° Swecat Racing (26).
Si conclude così un fine settimana ricco di emozioni ed eventi tra sport e spettacolo, con il Regina Palace Hotel che ha fatto da cornice a questa fantastica avventura e che ha visto sul palco delle premiazioni la presenza di Andrea Padulazzi. L’hotel stresiano ha ospitato un torneo di calcio balilla (promosso dall’associazione “Dalla Scuola allo Stadio”) ed una gara di cocktail (Cocktail XCAT Regina Race, vinta da Giovanni Carpitella) tra i piloti, oltre all’evento “Premio Regina Palace Hotel-Anna Magnani – per i 110 dalla nascita”.
Patrizia Barsotti