Piccola Roubaix da Burbanè, tutto pronto per la gara ciclistica ideata da Roberto Langhi, direttore sportivo del “Bici Club 2000 Borgomanero”

Piccola Roubaix da Burbanè, tutto pronto

Tra qualche anno qualcuno di loro se diventerà professionista sarà magari tra i protagonisti della “Parigi – Roubaix” una delle gare ciclistiche più dure a causa del “pavè” che caratterizza buona parte del percorso. Per il momento “allievi” e “juniores” (età compresa tra 15 e 18 anni) si dovranno accontentare (si fa per dire) della “Piccola Roubaix da Burbanè” corsa  “inventata” quattro anni fa da Roberto Langhi, direttore sportivo del “Bici Club 2000 Borgomanero”. La corsa prevede il transito su strade sterrate e sull’acciottolato  e l’arrivo nel centro cittadino dove la pavimentazione è costituita da cubetti di porfido.

Alle 9 la partenza da corso Mazzini a Borgomanero

L’appuntamento è per domani domenica 12 agosto.  Alle 9 la partenza da corso Mazzini per la categoria allievi: 60 Km di corsa con arrivo previsto attorno alle 11,15. Gli Juniores partiranno alle 14,30. Il loro sarà un percorso più lungo, 100 Km, con arrivo previsto per le 17. Il pezzo più impegnativo sarà quello che, lasciata la strada regionale Borgomanero – Romagnano Sesia, nel territorio di Cureggio si inerpicherà verso le località “Barbarana” e “Carlottina”, immerse nel verde ma con la presenza dell’insidioso acciottolato. Nella foto, uno dei passaggi sul “pavè” nell’edizione 2017 della “Piccola Roubaix da Burbanè”.

Leggi anche:  Novara Calcio, ancora un rinvio ma gli azzurri sono pronti a giocare

Carlo Panizza