Per Novara Calcio un pareggio da cardiopalma. Gli imp impattano 2-2 contro l’Arezzo.

Novara Calcio, pareggio da cardiopalma

Il Novara pareggia l’incontro casalingo contro l’Arezzo primo in classifica e lo fa con una gara che avrebbe meritato di vincere ma che le solite amnesie difensive e un poco di sfortuna  hanno costretto gli azzurri a soffrire fino all’ultimo secondo con un finale da cardiopalma,

Partono contratti i padroni di casa e sembrano mettere in mostra il solito repertorio di insicurezza ed errori delle ultime gare ma piano piano la squadra di mister Viali inizia a macinare gioco e a rendersi pericolosa, trovando in chiusura di tempo, al 45’  il vantaggio con Bianchi che sugli sviluppi di un calcio d’angolo riceve da Eusepi di testa e di tacco batte il portiere.

Un finale di sofferenza

La ripresa vede il Novara  incassare quasi subito il pareggio dei toscani. Sugli sviluppi di un calcio di punizione finito sulla barriera, all’8’ arriva la palla a Brunori che tira e segna. Gli azzurri accusano il momentaneo contraccolpo psicologico ma poi iniziano a reagire e premono gli aretini creando più di un’occasione ma la rete non arriva. Sbilanciato in avanti alla ricerca del vantaggio, al 45’ il Novara calcio incassa il secondo gol. Una punizione a centrocampo battuta frettolosamente, regala la palla agli ospiti, il pallone arriva a Cutolo che entra in area e batte Di Gregorio. Il Novara non ci sta e si butta all’arrembaggio e all’ultimo secondo dell’ultimo dei quattro minuti di recupero trova, ancora con Bianchi, il pareggio al 49’. Bianchi è bravo con una mezza girata ad  infilare nell’angolo basso sempre su palla spizzata da Eusepi.  Novara ancora in sofferenza ma squadra combattiva e la risposta che attendevano i tifosi è arrivata. Ora si tratta di ritrovare solidità in difesa.

Leggi anche:  Comoli Ferrari, chi sono i nove studenti dell'Omar premiati con le borse di studio 2018

m.d.

NOVARA – AREZZO  2 – 2