Gli azzurri in vantaggio per 1-0 a fine primo tempo, crollano nella ripresa perdendo 4 – 2

Il Novara calcio esce sconfitto dalla trasferta in Toscana contro la Carrarese. Gli azzurri subiscono una battuta di arresto dopo la bella prova di Piacenza. Eppure la partita era iniziata nel migliore dei modi per la squadra allenata da mister Viali. Il Novara parte bene, tiene bene il campo e controlla gli attacchi dei padroni di casa, cercando di portare a sua volta pericoli alla porta avversaria. Gli azzurri al 21’ passano anche in vantaggio con un bel gol di Cattaneo bravo a sfruttare il passaggio di Manconi e a battere a rete. Il vantaggio fa bene al Novara che mette in mostra sprazzi di bel gioco come quelli già visti a Piacenza, controllando la reazione toscana.

Una squadra che deve trovare i giusti equilibri

Nella ripresa invece arriva il tracollo novarese. Al 10’ un tocco di mano in area di Cinaglia (che cercava di ripararsi il viso su tiro ravvicinato) viene punito con il calcio di rigore. Batte Tavano che spiazza il portiere azzurro e pareggia. Sul risultato di parità i calciatori novaresi sembrano però accusare il colpo e si ha l’impressione che in campo venga meno la lucidità. Le provocazioni e il gioco duro non aiutano il clima. Al 17’su un traversone Tavano travolge Di Gregorio che dovrà poi farsi sostituire e Caccavallo ne approfitta per battere a rete. Lo svantaggio innervosisce ancora di più gli azzurri che faticano a tenere. Arrivano le reti ancora di Tavano al 36’ e al 44’ di Caccavallo. In pieno recupero la rete di Sansone rende meno pesante il punteggio. Finisce 4-2 e il Novara calcio dovrà fare tesoro di questa esperienza e trovare i giusti equilibri anche in vista dell’impegnativo calendario che vedrà affrontare i recuperi nei prossimi mercoledì.

m.d.