L’Igor Volley Novara si riscatta e interrompe la striscia negativa andando a vincere in quattro set sul campo della Zanetti Bergamo.

Una vittoria di carattere

Per questo impegno l’allenatore della Igor sceglie di schierare la formazione base con Carlini in regia, Egonu opposto, Veljkovic e Chirichella centrali, Bartsch e Piccinini schiacciatrici, Sansonna libero.
La squadra di Barbolini ha saputo tenere duro nei momenti difficili di un match contro un avversaria che attraversava un buon momento di forma. Soprattutto nella fase centrale, che non stava promettendo nulla di buono. Avanti nel primo set (25-21), con l’accelerazione finale dopo un equilibrio durato fino al 19-19, le azzurre si fanno sorpassare nella seconda frazione dalle orobiche (23-25). Brividi in casa novarese anche nel terzo set, concluso positivamente con un sofferto 25-22. La partita è in discesa e la Igor non se la lascia sfuggire, chiudendo 25-18.

La vetta è salva, mercoledì a Cuneo in Coppa Italia

Per Piccinini, festeggiata per i suoi 40 anni con diversi striscioni dalle due tifoserie gemellate, e compagne il primo posto è salvo. Respinto il doppio assalto di Scandicci e Conegliano, entrambe vittoriose per 3-1 e staccata rispettivamente di una e tre lunghezze, ma con le venete con una gara in meno giocata. Mercoledì sera si torna in campo con la gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia a Cuneo.

Leggi anche:  Il Novara calcio non brilla e cede in casa all’Alessandria

p.d.l.