Pesante sconfitta casalinga con l’Albissola

 

Il Novara calcio perde con l’ultima in classifica e lascia i propri tifosi sconcertati per la mancanza di continuità della squadra. Il giocare due volte alla settimana per i tanti recuperi di campionato, le squalifiche e gli infortuni che hanno condizionato la rosa non sono un alibi sufficiente. Non sappiamo quale sia il problema delle prestazioni altalenanti, ma la partita di questa sera ha sicuramente evidenziato qualche problema anche di tenuta psicologica. Il risultato finale è maturato anche per l’episodio rocambolesco del vantaggio ospite. Al 18’ rigore per il Novara battuto da Eusepi, la palla centra il palo e su la respinta parte il contropiede ligure che arriva velocemente verso la porta azzurra e trova Cais pronto a battere a rete. Il gol subìto crea mentalmente qualche problema. Manconi smanaccia con Oukhadda e l’arbitro mostra il cartellino rosso a entrambi. Squadre in dieci. Gli azzurri cercano piano piano di reagire, ma gli ospiti però iniziano a fare muro e gli attaccanti di casa faticano a trovare spazi e occasioni.

Leggi anche:  Aggrediti 33 medici novaresi nel 2017

 Una squadra che rimane un’incognita

Nella ripresa il Novara calcio cerca di mettere ordine nel proprio gioco alla ricerca del pareggio ma presta ancora il fianco al contropiede dei liguri. Gli azzurri ancora una volta soffrono le squadre che si chiudono, inoltre non trovano mai la giocata decisiva. Arriva sì anche qualche buona occasione, come quella su rovesciata di Eusepi al 27’, ma la squadra di mister Viali sembra meno brillante di altre prestazioni. Il cronometro scorre, il gioco è spezzettato e si arriva al fischio finale che regala ai liguri la prima storica vittoria tra i professionisti. Il Novara calcio continua a soffrire il terreno del “Piola” e la squadra e il suo potenziale in questo campionato rimangono un’incognita.

m.d.

 

NOVARA – ALBISSOLA 0- 1