Il Novara Calcio a Cremona strappa un punto in inferiorità numerica. Gli azzurri pareggiano 1-1 ma fino all’espulsione di Macheda, autore del vantaggio, i padroni di casa non erano stati pericolosi.

Novara Calcio a Cremona strappa un punto in inferiorità numerica

Il Novara calcio esce dallo “Zini” di Cremona con un pareggio per 1-1 che aiuta a smuovere la classifica ma che, per come determinatosi, lascia l’amaro in bocca. L’espulsione di Macheda al 16’ della ripresa, infatti, ha condizionato pesantemente il risultato finale. Dopo un primo tempo senza grandi emozioni dove gli azzurri hanno dimostrato, pur nel grigiore generale di saper contenere i padroni di casa, mai pericolosi, nella ripresa il Novara già all’8’ trova la rete del vantaggio con una bella girata di testa di Macheda su cross di Moscati. L’attaccante novarese autore fino a quel punto di una buona prova per impegno e dinamismo diventava ancora protagonista nove minuti dopo. Il giocatore novarese abbocca alla provocazione sbagliando. A terra nell’area grigiorossa Macheda è scalciato ripetutamente sulla schiena e sulle caviglie da due avversari e prima tenta di reagire con le gambe quando è ancora steso sul prato, senza effetto, poi rialzatosi, affronta a muso duro un avversario che, pur non essendo stato colpito, mima una testata al volto e si butta a terra. Ne nasce un parapiglia con più giocatori in campo. L’arbitro Abbattista estrae il cartellino rosso per il solo Macheda. La superiorità numerica mette coraggio ai padroni di casa che iniziano a farsi pericolosi. Montipò salva il risultato in più di un’occasione ma non può far nulla al 25’ quando dopo un’azione confusa in area, la palla arriva a Claiton che al volo insacca.

Un pari importante, alla luce degli altri risultati, per smuovere la classifica

Il Novara si chiude sempre più e riesce a portare a termine la gara strappando un punto prezioso. All’ultimo minuto anche con un po’ di fortuna, quando il tiro di Scappini finisce sul palo e Montipò può raccogliere la palla tra le braccia. I risultati sugli altri campi, delle dirette concorrenti alla salvezza, sono, infatti, tali, da rendere importante questo pareggio che smuove la classifica in vista delle tre ultime giornate. Sabato contro il Pescara al “Piola”  per la squadra di mister Di Carlo sarà una gara fondamentale.

Leggi anche:  Novara Calcio, un altro passo verso la serie B

m.d.