Igor Volley, debutto in campionato nel ricordo di Sara Anzanello. Nella giornata più triste piega la neopromossa Brescia.

Igor Volley, debutto in campionato nel ricordo di Sara Anzanello

Ci si è messa anche una giornata cupa, piovosa, la prima vera dell’autunno a rattristare una giornata che doveva essere di festa ed invece lo è stata molto meno, vissuta con l’animo scosso. Una giornata segnata dalla tragedia che ha colpito a metà settimana il volley italiano, quello novarese in particolare, per la improvvisa scomparsa di Sara Anzanello, che ha messo in qualche modo in secondo piano la prima del campionato 2018-19 che sicuramente il “Grande Puffo”, da lassù, sicuramente non avrà voluto perdersi, fianco a fianco di quelli come lei che, prima di lasciarci, senza pallavolo non sapevano stare come Antonio Caserta, Giuseppe Giannetti, Vigor Bovolenta e i fan della Igor, Aristide Galbusera e Samuel Lo Giudice.

Un minuto di silenzio in tutti i palazzetti

Il minuto di silenzio che da Treviso a Novara, cioè nelle sei sedi dove si è giocata la prima di A1 femminile, la categoria più cara a Sara, ma anche quello che su tutti i campi del volley è stato osservato, è stato un minuto sentito, partecipato a cui è seguito un lungo, lunghissimo applauso che sembrava non finire mai per salutare una “campionessa” in tutto e per tutto, in campo e fuori. E domani, martedi, nel pomeriggio alle 15,30 a Ponte di Piave, saranno sicuramente in tanti a dare ultimo saluto a Sara Anzanello prima della cremazione.

Leggi anche:  Il Novara calcio torna a vincere al “Piola” e cala il poker

igor volley

Le sue ultime volontà: donazioni all’Aido e tutti ai funerali in tuta

La famiglia, a cui tutto il mondo sportivo, non solo quello del volley in queste ore si è stretto in un grande abbraccio, ha reso pubbliche le sue ultime volontà, due in particolare.
Non fiori ma opere di bene, possibilmente all’Aido, l’Associazione italiana donatori di organi, di cui Sara era testimonial, e la richiesta rivolta a chi vorrà partecipare alle sue esequie che lo dovrà fare con indosso la tuta della rispettiva società sportiva, come se partecipasse ad un allenamento.

Esordio convincente con la neopromossa Brescia

L’esordio in campionato della Igor Volley è stato più che convincente con una vittoria 3-0 senza discussioni contro la neopromossa Millenium Brescia (25-11, 25-22, 25-12). La partita si è svolta  ieri pomeriggio al PalaIgor a Novara davanti a 2.500 spettatori. Poco più di un’ora e venti di gioco che hanno mostrato la superiorità imbarazzante della formazione di Massimo Barbolini sulle lombarde anche se le sue “stelle”, a parte Veljkovic, praticamente sono state a vedere il match dalla panchina.

Attilio Mercalli

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 29 ottobre 2018