Primo Consiglio comunale novarese con le new entry. Surroga della consigliera Laura Bianchi e quattro interrogazioni.

Primo Consiglio comunale con le new entry

E’ stato convocato per mercoledì il primo Consiglio comunale di Novara al cospetto della nuova Giunta , rinnovata con tre new entry e vorticosamente rimpastata dal sindaco Alessandro Canelli il 31 maggio scorso.  Tranne gli assessori Moscatelli (Bilancio) e Paganini (sicurezza e legalità), tutti gli altri sette affrontano nuove deleghe e di conseguenze sarà inevitabile un’iniziale inerzia.

Surroga della consigliera Bianchi

La seduta è stata convocata per mercoledì poichè vi è l’urgenza di surrogare la consigliera Laura Bianchi (Lega Nord) dimessasi per la sua entrata nell’esecutivo come assessore, con la consigliera Anna Colombo risultata prima esclusa del Carroccio. Sette le interrogazioni quattro presentate dal Pd, due dal M5S, e una dalla Lega.

Le interrogazioni del Pd

I dem hanno puntato il focus su alcune questioni molto datate: il disservizio risalente al 2017 che vede al Cimitero urbano un bagno inagibile, la situazione della rotonda di Veveri, che rivela il deterioramento del materiale e rimanda una costruzione provvisoria, la piena fruibilità del campo di atletica Andrea Gorla, per il quale il precedente assessore allo Sport si era impegnato a cambiare il regolamento, ma non l’ha fatto.

Il M5S interroga l’assessore Franzoni

Le interrogazioni dei pentastellati metteranno invece alla prova il nuovo assessore Elisabetta Franzoni, che dovrà rispondere su due argomenti di mobilità urbana.  Sono i mesi estivi utili per programmare iniziative di miglioramento della circolazione stradale cittadina, volte a ridurre il tasso di inquinamento atmosferico che ha registrato continui picchi di sforamento in particolare durante la stagione invernale. Con due interrogazioni mirate, il capogruppo Mario Iacopino chiederà all’assessore ragguagli sul piano del traffico urbano (Put) e sul piano urbano della mobilità sostenibile (Pums).

Put e Pums

La revisione del Put è prevista come obiettivo del Documento unico di programmazione (Dup), l’interrogazione chiede: la data di inizio della revisione e degli obiettivi inseriti nel nuovo piano. Il M5S vuole anche sapere se il progetto di revisione sarà affidato a professionisti esterni a mezzo di un bando, oppure verrà assegnato ai tecnici comunali e di conoscer ele motivazioni per l’una o per l’altra scelta. Quanto al Pums che ha un orizzonte temporale di medio lungo periodo valutabile su un decennio, deve garantire a tutti i cittadini opzioni di trasporto per avvedere alle destinazioni ai servizi chiave, migliorare la sicurezza, ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico, diminuire le emissioni di gas serra e i consumi energetici. Un documento complesso che deve prevedere il coinvolgimento dei cittadini nella fase di redazione, deve essere correlato con disposizioni sovraordinate e con piani settoriali e urbanistici. L’interrogazione chiede di conoscere a che punto stia la programmazione.

Leggi anche:  Rapinatore arrestato nel Quinto Magazzino

Marnati interroga sull’evento del liceo classico al Cantelli

Infine il capogruppo della Lega Matteo Marnati ha presentato una interrogazione al sindaco sull’incontro organizzato dal liceo classico tenutosi al conservatorio Cantelli, che ha visto la partecipazione del docente di cultura rom Alexian Santino Spinelli. Marnati stigmatizza che quest’ultimo di fronte a un pubblico di studenti “avrebbe pronunciato frasi di propaganda politica e frasi irrispettose nei confronti di Ministri della repubblica”. Interroga il sindaco per sapere se l’evento “oltre al patrocinio abbia ricevuto contributi economici o di altra natura per permetterne lo svolgimento”. Chiede a Canelli se sia riuscito a visionare il video per accertare le parole usate contro il ministro degli interni Matteo Salvini. Chiede inoltre “se risulti che a Novara Sinti e Rom siano trattati come avveniva nel periodo fascista” e al contrario vuol sapere “quali tipo di aiuto siano stati messi a disposizione dai servizi sociali per sostenere donne e bambini rom”. In precedenza Marnati aveva già chiesto a Canelli di ritirare il patrocinio.

Mariateresa Ugazio