Elezioni amministrative, i sindaci eletti nei quattro Comuni al voto del Novarese e nei cinque del Verbano Cusio Ossola.

Elezioni, i sindaci eletti nei Comuni al voto del Novarese e Vco

Elezioni amministrative 2018: anche nelle province di Novara e del Vco sono quasi 12mila i cittadini aventi diritto di voto chiamati ieri, domenica 10 giugno, alle urne per scegliere il nuovo sindaco. Si è votato dalle 7 alle 23: quattro i comuni novaresi, cinque quelli verbanesi.

Così ad Ameno, Boca, Landiona e Miasino

Per quanto riguarda il Novarese, ad Ameno è stata eletta Noemi Brambilla (Ameno Insieme) con il 65,63% delle preferenze. Ha sconfitto Bedoni Elisabetta Fornara (Ameno: un progetto, 26,21%) e Silvia Romagnoli (Uniti per Ameno, 8,15%).

Nuovo sindaco di Boca è Flavio Minoli (Progetto Boca, 53,88%) che ha prevalso su Mirko Mora (Boca Viva, Viva Boca 33,71%) e Patrizio Vito Saccomanno (Insieme per Boca, 12,39%).

A Landiona il primo cittadino è Morris Manica (Bene Comune, 46,93%). Gli altri candidati erano Marisa Albertini in Vaglio (Landiona nuova, 26,40%), Roberto Cerutti (Progetto Landiona, 18,40%) e Pasquale Fierro (Uniti per Voi, 8,26%), nessuno voto per Cristiano Porzio (CasaPound Italia).

Con il 60,49% dei voti è stato eletto a Miasino Giorgio Cadei  (Noi con voi), che ha battuto Armando Beltrami (A servizio della comunità, 39,50%).

I risultati a Bognanco, Calasca Castiglione, Cesara, Gignese e Villadossola

Nel Verbano Cusio Ossola si è votato a Bognanco dove è stato eletto Mauro Valentini (Per Bognanco) con il 70,27%). Lo sfidante era Sebastiano Failla (Io vivo Bognganco, 29,72%).

Leggi anche:  Soccorso antincendio sul lago Maggiore, mancano i mezzi

A Calasca Castiglione è sindaco Silvia Tipaldi (I valori della montagna, 54,46%). C’era solo un altro candidato Michele Bruno (Rinascita della montagna, 45,53%).

Gian Carlo Ricca è stato eletto a Cesara con il 94,13% dei voti (Insieme per… il futuro). Contro di lui Vincenzo Canzio (Partito Valore Umano) si è fermato al 5,86%.

A Gignese Luigi Motta (Il nostro mondo) ha vinto con il 53,36% contro Giuseppe D’Onofrio (Vita in Comune, 46,63%).

Infine a Villadossola (nella foto) Bruno Toscani (Vill@ 2.0) è il primo cittadino (42,37%). Seguono Marcello Perugini (Viviamo Villa, 31,76%) e Sebastiano Mandica (Indipendenza civica, 25,86%).

Unico intoppo

Giornata di voto tranquilla, l’unico intoppo – poi superato – si è registrato proprio a Villadossola. Sabato pomeriggio, alla verifica delle schede elettorali, i presidenti di seggio hanno constatato che la documentazione era sbagliata. Le schede riportavano solo una riga per indicare la preferenza dei candidati, invece di due. Sono state ristampate in nottata e alle 7 di ieri i seggi hanno aperto regolarmente. Si è trattato di un errore tipografico: le schede infatti erano arrivate a Villadossola sigillate.
Marco De Ambrosis