Corriere di Novara https://corrieredinovara.com Wed, 19 Sep 2018 17:55:57 +0000 it-IT hourly 1 “Stelle e padelle”, quarta edizione al via a Borgomanero https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/stelle-e-padelle-quarta-edizione-al-via-a-borgomanero/ https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/stelle-e-padelle-quarta-edizione-al-via-a-borgomanero/#respond Wed, 19 Sep 2018 17:55:57 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66113 “Stelle e padelle”, presentata la quarta edizione a Borgomanero, nella sede di Confartigianato. L’evento è strutturato in due serate, lunedì 24 e martedì 25 settembre. Verrà ospitato come negli anni passati nella “Baita Alpina” in via Caduti nei lager nazisti. Avrà come sempre una finalità benefica: raccogliere fondi da destinare alla locale Associazione Parkinsoniani e […]

Continua la lettura di “Stelle e padelle”, quarta edizione al via a Borgomanero sul portale Corriere di Novara.

]]>
“Stelle e padelle”, presentata la quarta edizione a Borgomanero, nella sede di Confartigianato. L’evento è strutturato in due serate, lunedì 24 e martedì 25 settembre. Verrà ospitato come negli anni passati nella “Baita Alpina” in via Caduti nei lager nazisti. Avrà come sempre una finalità benefica: raccogliere fondi da destinare alla locale Associazione Parkinsoniani e al Gruppo Alpini che devolverà quanto ricevuto per aiutare i più bisognosi.

“Stelle e padelle” per la solidarietà

“Stelle e padelle” è organizzato dall’Associazione Cuochi Alto e Basso Novarese con il sostegno di Confartigianato, Pro Loco, “Armeno Alberghieri amici”, Infinity Coiffeur, l’Associazione pasticcieri del novarese e il Gruppo Alpini. Il Comune di Borgomanero ha garantito il patrocinio mentre tra i media partner c’è anche il “Corriere di Novara”.

“Stelle e padelle”, «un circolo virtuoso»

«“Stelle e padelle” – sottolineano il sindaco di Borgomanero Sergio Bossi e l’assessore Valsesia – costituisce non solo un evento gastronomico ma rappresenta un circolo virtuoso che coinvolge enti, associazioni, aziende, privati cittadini e la pubblica amministrazione, tutti uniti con un unico scopo, quello di fare del bene».

Carlo Panizza

Continua la lettura di “Stelle e padelle”, quarta edizione al via a Borgomanero sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/stelle-e-padelle-quarta-edizione-al-via-a-borgomanero/feed/ 0
Palio degli asini 2018 a Cameri: vince il rione Aquila https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/palio-degli-asini-2018-a-cameri-vince-il-rione-aquila/ https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/palio-degli-asini-2018-a-cameri-vince-il-rione-aquila/#respond Wed, 19 Sep 2018 17:30:22 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66108 Palio degli asini 2018 a Cameri: vince il Rione Aquila con il primo fantino donna Valentina De Grandis in sella a Pedro. Lunedì pomeriggio 17 settembre dodici i fantini si sono dati battaglia tenendo alti i colori dei quattro Rioni. Oltra al vincitore, anche Cavallo, Serpente e Pantera. Palio degli asini, la benedizione e la […]

Continua la lettura di Palio degli asini 2018 a Cameri: vince il rione Aquila sul portale Corriere di Novara.

]]>
Palio degli asini 2018 a Cameri: vince il Rione Aquila con il primo fantino donna Valentina De Grandis in sella a Pedro. Lunedì pomeriggio 17 settembre dodici i fantini si sono dati battaglia tenendo alti i colori dei quattro Rioni. Oltra al vincitore, anche Cavallo, Serpente e Pantera.

Palio degli asini, la benedizione e la sfilata

A tutti, durante il corteo con i figuranti dei Rioni che ha preceduto il Palio, è stata impartita la benedizione del parroco don Massimo Martinoli. A presentare la gara la storica voce di “Cecco” (Francesco Borrini), con i commenti di “Mec” (Antonio Paggi). A dare il via ufficiale con la bandierina rossa Gennaro Milone.

Aquila in festa

Grande entusiasmo per la vincitrice: «E’ il mio secondo Palio. L’anno scorso avevo partecipato ed ero caduta quasi subito». Euforico il presidente dell’Aquila Filippo Pensotti: «Il Palio finalmente l’abbiamo riportato a casa». A premiare Valentina con il quadro realizzato da Armando Elia il tenente colonnello dell’Aeronautica Felice D’Amico. Alla vincitrice oltre agli applausi del pubblico, alle felicitazioni da parte degli altri Rioni.

Sul “Corriere di Novara” in edicola giovedì 20 settembre ampia vetrina su tutti i protagonisti dell’evento.
Clarissa Brusati

Continua la lettura di Palio degli asini 2018 a Cameri: vince il rione Aquila sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/palio-degli-asini-2018-a-cameri-vince-il-rione-aquila/feed/ 0
Anziano trovato senza vita nella sua abitazione https://corrieredinovara.com/cronaca/anziano-trovato-senza-vita-nella-sua-abitazione/ https://corrieredinovara.com/cronaca/anziano-trovato-senza-vita-nella-sua-abitazione/#respond Wed, 19 Sep 2018 13:10:35 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66106 Anziano trovato senza vita nella sua abitazione a Castelletto Ticino. Anziano trovato senza vita nella sua abitazione Un signore anziano oggi è stato trovato senza vita nella sua abitazione in via Aronco a Castelletto Ticino. Sono stati i Vigili del Fuoco del distaccamento di Arona a rinvenire il corpo quando sono intervenuti poco dopo le […]

Continua la lettura di Anziano trovato senza vita nella sua abitazione sul portale Corriere di Novara.

]]>
Anziano trovato senza vita nella sua abitazione a Castelletto Ticino.

Anziano trovato senza vita nella sua abitazione

Un signore anziano oggi è stato trovato senza vita nella sua abitazione in via Aronco a Castelletto Ticino. Sono stati i Vigili del Fuoco del distaccamento di Arona a rinvenire il corpo quando sono intervenuti poco dopo le 13 per un soccorso a persona. Giunti sul posto i pompieri sono entrati nell’appartamento dove hanno trovato in cucina l’anziano signore riverso a terra. Sul posto anche la Polizia Locale di Castelletto Ticino e il personale del 118, con ambulanza di base e medicalizzata che non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

v.s.

Continua la lettura di Anziano trovato senza vita nella sua abitazione sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/anziano-trovato-senza-vita-nella-sua-abitazione/feed/ 0
BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere https://corrieredinovara.com/attualita/biobene-festival-in-arrivo-la-seconda-edizione-della-fiera-del-benessere/ https://corrieredinovara.com/attualita/biobene-festival-in-arrivo-la-seconda-edizione-della-fiera-del-benessere/#respond Wed, 19 Sep 2018 13:04:21 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66102 BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere. Scopri tutto il programma della manifestazione. BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere E’ stata presentata questa mattina al Castello di Novara la seconda edizione del Biobene Festival organizzato da Nova Eventi con il Comune di Novara, Fondazione Il Castello di Novara, LILT Novara […]

Continua la lettura di BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere sul portale Corriere di Novara.

]]>
BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere. Scopri tutto il programma della manifestazione.

BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere

E’ stata presentata questa mattina al Castello di Novara la seconda edizione del Biobene Festival organizzato da Nova Eventi con il Comune di Novara, Fondazione Il Castello di Novara, LILT Novara onlus, Radio Onda Novara, Agenzia Turistica Locale Novarese, Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Camera di Commercio e Assa Novara. Il Festival si svolgerà dal 28 al 30 settembre al Castello di Novara. L’ingresso costerà 3 euro, di cui uno sarà devoluto a Lilt Novara Onlus per sostenere il progetto di acquisto del macchinario scalp cooling.

Benessere di corpo, mente e anima

Presenti alla conferenza stampa il vicesindaco Franco Caressa, l’assessore al Commercio Laura Bianchi, la responsabile dell’organizzazione Marianna De Caro, Alessandro Scandella di Confartigianato e la presidente di Lilt Novara Onlus Giuseppina Gambaro. “Si tratta di un’iniziativa molto importante soprattutto di questi tempi caratterizzati dalla frenesia – ha detto l’assessore Bianchi – “BioBene Festival” apre le porte a un mondo che rappresenta un’alternativa in diversi settori, dall’alimentazione, alla bioedilizia, ai trattamenti energetici, all’editoria per obiettivi di vita che mettano al centro la salute e il rispetto per l’ambiente e per sé stessi”.

Il sostegno a Lilt Novara Onlus

“Noi ci saremo con uno spazio in cui quattro estetiste proporranno la loro idea di benessere – ha detto Scandella – Inoltre sabato mattina presenteremo un progetto molto importante che attueremo nei prossimi mesi insieme a Lilt”. “Ringraziamo tutti gli organizzatori per averci coinvolto – ha detto la presidente di Lilt – Il BioBene Festival sarà anche un ottimo contesto dove portare avanti una delle nostre attività principali: la promozione di uno stile di vita sano fatto di alimentazione variegata e legata alle stagioni, movimento e poco stress”.

Il programma delle conferenze

Il BioBene Festival si svolgerà venerdì 28 settembre dalle 15 alle 22 (alle 17 l’inaugurazione), sabato 29 dalle 10 alle 22, domenica 30 dalle 10 alle 20. Ci sarà un’area espositiva con stand di aziende produttrici legate al benessere, uno spazio per lo street food naturale e biologico e anche uno dedicato ai bambini. Questo il programma delle conferenze: venerdì alle 18 convegno di presentazione del percorso di prevenzione “Lifestyle” promosso da Nova Coop, Lilt Novara Onlus e Aou Maggiore della Carità di Novara. Alle 18.30 Paola Elena Ferrari, counselor olistico & angelico parlerà sul tema “Attivare il ricordo attraverso l’ipnosi regressiva alle vite precedenti”. Sabato alle 10.30 Lilt e Confartigianato presentano il progetto “L’estetica e l’acconciatura a supporto dei malati oncologici”; alle 16 coaching e meditazione con Caterina Pisano di Anima Coaching; alle 17 Marco Celada “Che TipAstro sei? Conoscere il proprio Tema Natale con l’Astrologia Attiva e il Coaching Astrologico per vivere meglio”. Domenica alle 11 “La Grotta di Luce” con Cristina Nardin e alle 16 tecnica di massaggio cinese Tui Na con Pierpaolo Bellini.

Le attività live

Tante anche le attività live: sabato alle 15 Workshop “Segnali divini ed esercizi di scarico” con Monica Sita; alle 16 Valeria Liotti farà una performance di “Body Flying”; alle 17 “Meditazioni Attive di Osho” con Stefania Capolla; alle 18 teatroterapia con Stefania Grosso del Teatro delle Chimere. Domenica alle 15 performance delle scuole di danza che darà il via alla campagna Lilt for Woman per la prevenzione del tumore al seno; alle 16 workshop “Qj Gong” con Massimo Ribera; alle 17 “Risveglio con i cristalli” con Donatella Pederzoli.

Attività anche per i bimbi

Infine nell’area bimbi venerdì intrattenimento con le scuole di danza, sabato laboratorio sui colori naturali di frutta e verdura con Kipol, domenica esperienze educative con l’associazione La Bellotta. Per altre informazioni www.biobenefestival.it.

Valentina Sarmenghi

Continua la lettura di BioBene Festival, in arrivo la seconda edizione della fiera del benessere sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/biobene-festival-in-arrivo-la-seconda-edizione-della-fiera-del-benessere/feed/ 0
Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero https://corrieredinovara.com/cronaca/principio-dincendio-alla-scuola-dante-di-borgomanero/ https://corrieredinovara.com/cronaca/principio-dincendio-alla-scuola-dante-di-borgomanero/#respond Wed, 19 Sep 2018 11:34:54 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66099 Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero. Nessun rischio per gli alunni che sono subito stati evacuati. Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero Un principio di incendio si è verificato questa mattina alla scuola Dante di Borgomanero in piazza Matteotti. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento locale. Al  loro arrivo il personale […]

Continua la lettura di Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero sul portale Corriere di Novara.

]]>
Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero. Nessun rischio per gli alunni che sono subito stati evacuati.

Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero

Un principio di incendio si è verificato questa mattina alla scuola Dante di Borgomanero in piazza Matteotti. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento locale. Al  loro arrivo il personale docente aveva già iniziato la procedura di evacuazione degli alunni. La squadra intervenuta ha constatato che le fiamme erano scaturite all’interno di un locale contenente dispositivi elettrici per  l’alimentazione dei circuiti degli impianti dedicati all’utilizzo delle apparecchiature elettriche della scuola tra cui tutti i pc.

Nessun rischio per gli alunni

I pompieri, dopo aver estinto il principio d’incendio, hanno messo in sicurezza la scuola arieggiando i locali e le classi. Nessun rischio per per gli alunni che all’attivazione  del segnale di allarme antincendio si sono recati, seguendo  le procedure di emergenza, immediatamente nel punto di raccolta esterno.

v.s.

Continua la lettura di Principio d’incendio alla scuola Dante di Borgomanero sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/principio-dincendio-alla-scuola-dante-di-borgomanero/feed/ 0
Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara https://corrieredinovara.com/attualita/cartoline-storiche-altre-dodici-immagini-in-regalo-con-il-corriere-di-novara/ https://corrieredinovara.com/attualita/cartoline-storiche-altre-dodici-immagini-in-regalo-con-il-corriere-di-novara/#respond Wed, 19 Sep 2018 11:22:43 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66097 Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara dal 27 settembre. Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara In regalo con il Corriere di Novara ritornano le stampe storiche della città. Dal […]

Continua la lettura di Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara sul portale Corriere di Novara.

]]>
Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara dal 27 settembre.

Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara

In regalo con il Corriere di Novara ritornano le stampe storiche della città. Dal 27 settembre ogni giovedì per 12 settimane con il giornale in edicola ci saranno, allegate,  le cartoline che rappresentano la Novara che non c’è più. Dopo la prima esperienza primaverile, che ha riscosso notevole successo, abbiamo pensato ad una strenna natalizia per i nostri lettori.

Dal prezioso archivio di Paolo D’Onofrio

Grazie all’archivio di Paolo D’Onofrio, abbiamo evidenziato dodici immagini che raffigurano la città che non c’è più, quella Novara della fine dell’Ottocento, che fino alla Prima guerra mondiale manterrà, a livello di strade e palazzi, una tipologia definita nel 1916 dallo scrittore Giuseppe Prezzolini “Carloalbertesca”. Così abbiamo deciso di ripetere questa iniziativa culturale che svela angoli nascosti: da piazza Duomo a piazza Cavour, dalla zona delle Caserme ad un affollatissimo corso Cavour.

Prenotate la vostra copia in edicola

Andremo a visitare anche zone meno conosciute come la Circonvallazione di Novara, che,  a quei tempi, altro non era che il circuito dei baluardi. Insomma seguite le nostre uscite e scoprirete angoli secreti che saranno spiegato nel dettaglio all’interno del Corriere, in una pagina dedicata. Prenotate sempre la vostra copia in edicola e a Natale vi troverete  con un bellissimo set di foto storiche!

Sandro Devecchi

Continua la lettura di Cartoline storiche, altre dodici immagini della Novara che non c’è in più in regalo con il Corriere di Novara sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/cartoline-storiche-altre-dodici-immagini-in-regalo-con-il-corriere-di-novara/feed/ 0
Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo https://corrieredinovara.com/cronaca/mauro-stofella-in-tanti-allultimo-saluto-in-duomo/ https://corrieredinovara.com/cronaca/mauro-stofella-in-tanti-allultimo-saluto-in-duomo/#respond Wed, 19 Sep 2018 08:43:55 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66094 Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo. Il poliziotto e dirigente del Probiotical Amatori Rugby Novara era mancato improvvisamente venerdì scorso. Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo Il commosso ricordo del collega e amico Stefano Paracchini è stato uno dei momenti più toccanti del funerale di Mauro Stofella celebrato ieri pomeriggio in […]

Continua la lettura di Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo sul portale Corriere di Novara.

]]>
Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo. Il poliziotto e dirigente del Probiotical Amatori Rugby Novara era mancato improvvisamente venerdì scorso.

Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo

Il commosso ricordo del collega e amico Stefano Paracchini è stato uno dei momenti più toccanti del funerale di Mauro Stofella celebrato ieri pomeriggio in Duomo a Novara. Il poliziotto e dirigente del Probiotical Amatori Rugby Novara è mancato improvvisamente venerdì scorso. Un infarto lo ha strappato alla vita mentre si trovava sul lavoro alla caserma Bracci di via della Rizzottaglia. Aveva 54 anni.

“Ha raggiunto la moglie Martina”

Come ha ricordato il celebrante don Fabrizio Poloni “Mauro ha raggiunto dopo solo poche settimane la moglie Martina” che era mancata a giugno dopo una lunga malattia. Presenti alle esequie i figli Andrea, 24 anni, e Nicola 29, la mamma, tutti i parenti, i colleghi, gli amici che condividevano con lui la passione per il rugby e per l’Hellas Verona. Passione e impegno per la famiglia, per la cura della moglie, per il lavoro, per lo sport.

Il toccante ricordo di Stefano Paracchini

“Dodici anni fa hai deciso di portare i tuoi figli a giocare a rugby e da subito ti sei messo a disposizione per far crescere la società – ha detto Stefano Paracchini nel suo intervento – sono stati anni difficili ma pieni di soddisfazioni a cui tu e tua moglie avete dato un contributo fondamentale”. Hanno partecipato rappresentanze oltre che di Polizia e Probiotical (il presidente Rocco Zoccali, l’allenatore della prima squadra maschile Marcello Cuttitta, collaboratori, tanti giocatori e giocatrici), del Comune di Novara nella persona dell’assessore Federico Perugini, dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa. “Aveva una pacatezza quando parlava che infondeva serenità- ha detto il celebrante nell’omelia – ora nessun tormento tocca più l’anima di Mauro che da lassù invita voi figli ad essere ancora più generosi e coraggiosi”.

Valentina Sarmenghi

Continua la lettura di Mauro Stofella, in tanti all’ultimo saluto in Duomo sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/mauro-stofella-in-tanti-allultimo-saluto-in-duomo/feed/ 0
Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia https://corrieredinovara.com/attualita/operazione-zaino-pieno-successo-delliniziativa-di-fratelli-ditalia/ https://corrieredinovara.com/attualita/operazione-zaino-pieno-successo-delliniziativa-di-fratelli-ditalia/#respond Wed, 19 Sep 2018 08:31:08 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66091 Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia. Il materiale didattico raccolto donato anche alla Caritas. Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia Ottimo successo dell’ “Operazione Zaino Pieno” promossa da Fratelli d’Italia. Tanto il materiale scolastico che è stato raccolto durante la campagna solidale che si è svolta nelle scorse settimane. Parte del […]

Continua la lettura di Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia sul portale Corriere di Novara.

]]>
Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia. Il materiale didattico raccolto donato anche alla Caritas.

Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia

Ottimo successo dell’ “Operazione Zaino Pieno” promossa da Fratelli d’Italia. Tanto il materiale scolastico che è stato raccolto durante la campagna solidale che si è svolta nelle scorse settimane. Parte del materiale è stato quindi distribuito alle famiglie novaresi in difficoltà che si sono recate nella sede del partito.  Essendone rimasto ancora molto a disposizione gli amministratori di Fratelli d’Italia hanno deciso di dare supporto diretto anche alla Caritas.

Materiale scolastico donato alla Caritas

Sono stati il senatore Gaetano Nastri, il vicesindaco Franco Caressa ed il consigliere provinciale Ivan De Grandis a consegnare il materiale direttamente nelle mani del direttore della Caritas novarese Don Giorgio Borroni e ai suoi collaboratori. “È la conferma della nostra capacità di dialogare con la gente e di saperne intercettare i bisogni – dichiara il senatore Gaetano Nastri – Questo del materiale scolastico da acquistare è un problema serio e noi abbiamo cercato di intervenire. La grande risposta che c’è stata significa che siamo credibili e che la gente sa che di noi si può fidare.”

Sinergia positiva

“L’assessorato al sociale lavora molto spesso in sinergia con Caritas, di cui conosciamo il lavoro e l’impegno sul territorio con i suoi centri di ascolto – aggiunge il vicesindaco Franco Caressa – Sono contento che Fratelli d’Italia sia riuscito così a dare un sostegno maggiore a quella macchina solidale che tutti gli anni si mette in moto per non lasciare soli i tanti che versano in condizione di difficoltà”.

“Già al lavoro su altri progetti”

“L’Operazione Zaino Pieno sarà sicuramente ripetuta in futuro, visti i risultati positivi – commenta il consigliere provinciale Ivan De Grandis – ma siamo già al lavoro per altri progetti sulla stessa scia di quello appena concluso. Siamo costantemente tra la gente e riusciamo ad intercettare le problematiche da affrontare in maniera tangibile”.

“Importante unificare le forze”

“Quanto mai ci sembra importante unificare le forze perché gli aiuti siano sempre più uniformi sulle famiglie indigenti della città – afferma Don Giorgio Borroni. – Ringraziamo quindi per questa collaborazione con la Caritas. Distribuiremo ai vari Centri di Ascolto di Novara, che già avevano operato una raccolta di materiale scolastico all’esterno di alcuni supermercati, quello che ci è stato ulteriormente consegnato. Oltre al sincero grazie, esprimiamo l’auspicio di altre collaborazioni con le forze politiche e sociali della città per perseguire la lotta contro la povertà e favorire l’inclusione sociale”.

v.s.

Continua la lettura di Operazione zaino pieno, successo dell’iniziativa di Fratelli d’Italia sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/operazione-zaino-pieno-successo-delliniziativa-di-fratelli-ditalia/feed/ 0
Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività https://corrieredinovara.com/attualita/centro-polifunzionale-di-piazza-donatello-al-via-una-nuova-stagione-ricca-di-attivita/ https://corrieredinovara.com/attualita/centro-polifunzionale-di-piazza-donatello-al-via-una-nuova-stagione-ricca-di-attivita/#respond Wed, 19 Sep 2018 08:11:16 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66084 Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività. In tanti all’open day della struttura alla Rizzottaglia. Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività Buon successo di pubblico per l’open day del centro polifunzionale di piazza Donatello il 16 settembre. In concomitanza con il tradizionale […]

Continua la lettura di Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività sul portale Corriere di Novara.

]]>
Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività. In tanti all’open day della struttura alla Rizzottaglia.

Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività

centro polifunzionale piazza donatelloBuon successo di pubblico per l’open day del centro polifunzionale di piazza Donatello il 16 settembre. In concomitanza con il tradizionale mercatino della domenica della Rizzottaglia la struttura, riattivata da una rete di associazioni con capofila Territorio e Cultura Onlus negli anni scorsi, ha tenuto le porte aperte accogliendo residenti e non solo. “Un modo significativo per aprire una nuova, ricca, stagione di attività per il centro polifunzionale” fanno sapere i volontari.

Le associazioni incontrano i cittadini

centro polifunzionale piazza donatelloAll’open day hanno preso parte Agorà Donatello, Attiva la mente, ACU-Tutelattiva Consumatori, Legambiente, i Creattivi, Territorio e Cultura Onlus che hanno presentato le proprie attività e i locali, freschi di rinnovo, del centro. Davanti alla struttura, invece, era parcheggiata un’autoambulanza della Croce Rossa Italiana (che gestisce un ambulatorio all’interno della struttura) per consulenze e piccole prestazioni sanitarie, come la misurazione della pressione.

Rossi: “Un’iniziativa che non può esaurirsi qui”

centro polifunzionale piazza donatelloTra i visitatori anche il consigliere regionale Domenico Rossi che ha commentato: “E’ un’iniziativa che non può esaurirsi qui, non tanto per i servizi proposti ma per la sua capacità di muovere la comunità intorno ad un progetto di rigenerazione. Nel tempo dei social è un toccasana avere un luogo vivo, fatto di persone, dove confrontarsi. Con le giuste risorse, non solo economiche ma soprattutto umane, possiamo davvero creare prossimità. E questo luogo lancia una sfida in questo senso”.

Funzionanti tutti gli sportelli

centro polifunzionale piazza donatelloDopo questa mattinata di “apertura” in senso lato, il centro polifunzionale di piazza Donatello è tornato ad essere una fucina di attività. Nella stessa serata di domenica è ripartito il cineforum per i ragazzi del quartiere che, già in passato, avevano partecipato ad attività di aggregazione giovanile all’interno del centro polifunzionale (per info: 339-6359402). Mentre già da inizio di settembre sono funzionanti tutti gli sportelli attivati nella struttura. Per info: www.agoradonatello.it.

Sabato 29 settembre passeggiata di quartiere

E ancora di più accadrà nei prossimi giorni. Sabato 29 settembre dal centro polifunzionale di piazza Donatello prenderà il via una visita di studio nei quartieri Rizzottaglia e Villaggio Dalmazia attraverso luoghi e testimonianze privilegiate. Un appuntamento, aperto a tutti, che avrà una doppia valenza: “passeggiata di quartiere” per i partecipanti al corso “Progettare nei quartieri”, promosso al centro Donatello nell’ambito del progetto Gad, e “safari urbano” in cerca di luoghi da dedicare alla street art condivisa per l’associazione “i Creattivi”, impegnata in un progetto di recupero delle periferie cittadine.

v.s.

Continua la lettura di Centro polifunzionale di piazza Donatello, al via una nuova stagione ricca di attività sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/centro-polifunzionale-di-piazza-donatello-al-via-una-nuova-stagione-ricca-di-attivita/feed/ 0
Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore https://corrieredinovara.com/attualita/crescita-dei-bambini-open-day-allospedale-maggiore/ https://corrieredinovara.com/attualita/crescita-dei-bambini-open-day-allospedale-maggiore/#respond Tue, 18 Sep 2018 12:51:00 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66081 Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore nell’ambito della campagna nazionale di sensibilizzazione promossa dall’Afadoc. Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore E’ partita lunedì 17 settembre, la Settimana di sensibilizzazione “La Crescita dei Bambini” promossa dall’associazione A.Fa.D.O.C. Fino a sabato 22 in tutti i maggiori Centri di Endocrinologia Pediatrica è previsto un open day […]

Continua la lettura di Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore sul portale Corriere di Novara.

]]>
Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore nell’ambito della campagna nazionale di sensibilizzazione promossa dall’Afadoc.

Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore

E’ partita lunedì 17 settembre, la Settimana di sensibilizzazione “La Crescita dei Bambini” promossa dall’associazione A.Fa.D.O.C. Fino a sabato 22 in tutti i maggiori Centri di Endocrinologia Pediatrica è previsto un open day in cui le famiglie potranno verificare gratuitamente la crescita dei loro bambini. Anche all’azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità” di Novara è previsto una giornata di porte aperte sabato 22 settembre dalle 9.30 alle 16. Nello specifico saranno a disposizione gli ambulatori di Endocrinologia Pediatrica e di Endocrinologia.

Buona crescita = Buona salute

Il messaggio Buona crescita = Buona salute sintetizza molto bene l’obiettivo della campagna di sensibilizzazione. «Il 2018 è un anno molto speciale per tutti noi. Corre infatti l’anniversario dei 25 anni di attività di A.Fa.D.O.C. – sottolinea Cinzia Sacchetti, la presidente – un traguardo davvero importante che sarà ricordato da questa rilevante iniziativa. Sono davvero tanti i medici che hanno dato la loro disponibilità per la realizzazione di questo primo open day sulla crescita dei bambini».

Meglio controllare

Il consiglio degli esperti è quello di non aspettare quando si ha un minimo dubbio che il proprio bambino stia crescendo poco o troppo lentamente. Una crescita irregolare potrebbe infatti nascondere problemi importanti che, se riscontrati precocemente e tempestivamente, possono essere affrontati nel modo migliore. (Nella foto la testimonial della campagna Kathrin Ress giocatrice della nazionale italiana di basket).

Patologie legate all’ormone della crescita

Tra le patologie croniche e rare legate al deficit dell’ormone della crescita che rientrano nell’ambito di azione di A.Fa.D.O.C. ci sono ad esempio il Deficit di GH (legato al cattivo funzionamento dell’ormone della crescita, in inglese GH, responsabile del controllo della crescita di ossa, muscoli ed organi) e la Sindrome di Turner (si ha con l’assenza totale o parziale del secondo cromosoma X nel cariotipo femminile). Per altre informazioni www.afadoc.it.

v.s.

Continua la lettura di Crescita dei bambini, open day all’ospedale Maggiore sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/crescita-dei-bambini-open-day-allospedale-maggiore/feed/ 0
Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni FOTOGALLERY https://corrieredinovara.com/attualita/universita-piemonte-orientale-e-nata-lassociazione-alumni-fotogallery/ https://corrieredinovara.com/attualita/universita-piemonte-orientale-e-nata-lassociazione-alumni-fotogallery/#respond Tue, 18 Sep 2018 11:43:32 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66065 Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni. Grande festa per tutti i laureati a Vercelli. Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni È nata Upo Alumni, l’associazione degli ex allievi dell’Università del Piemonte Orientale. La nascita ufficiale dell’associazione è avvenuta sabato 15 settembre nel corso di Golden Upo. Un corteo di circa 1.500 persone ha […]

Continua la lettura di Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni FOTOGALLERY sul portale Corriere di Novara.

]]>
Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni. Grande festa per tutti i laureati a Vercelli.

Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni

È nata Upo Alumni, l’associazione degli ex allievi dell’Università del Piemonte Orientale. La nascita ufficiale dell’associazione è avvenuta sabato 15 settembre nel corso di Golden Upo. Un corteo di circa 1.500 persone ha invaso il centro storico di Vercelli, sfilando con l’accompagnamento della Upo Wind Ensemble lungo viale Garibaldi e corso Libertà, per poi giungere nella storica piazza Cavour, dove si è svolta la cerimonia.

Lancio del Tocco d’Oro

I laureati Upo, accompagnati dai propri familiari, erano suddivisi in coorti, a seconda dell’anno in cui hanno conseguito il titolo, e indossavano un simbolico Tocco d’Oro. Ad accoglierli, insieme alle autorità cittadine, sono stati il rettore Cesare Emanuel, quasi al termine del suo mandato, e il rettore eletto Gian Caro Avanzi. Quest’ultimo ha tracciato brevemente il futuro dell’Ateneo, che da multicampus territoriale ambisce a diventare un multicampus nazionale e internazionale.

“Un laureato non è un nome scritto su una pergamena”

Il professor Emanuel invece, ripercorrendo la storia ventennale dell’Ateneo, ha ricordato il valore della figura del laureato nella società odierna: “Un laureato non è un nome scritto su una pergamena, non è uno status o una etichetta. È una persona che non accetta alcuna affermazione senza interrogarsi sulla sua validità. È una persona che conosce e che verifica; sa che ogni cosa ha il suo perché. Troppi delatori insistono sull’inutilità della laurea. Teneteli lontano da voi; quei sacrifici che avete fatto vi salveranno per sempre dalla falsa cultura, dalla disinformazione, dall’inganno”.

Ospite d’onore il direttore di Rai 3

Al suo messaggio si è accodato l’ospite d’onore della giornata, il direttore di Rai 3 Stefano Coletta che ha ricordato come sia necessario ridare il giusto valore al titolo di laurea, in un mondo in cui l’imbarbarimento culturale sembra avanzare sempre più. La cerimonia si è conclusa con il festoso lancio del tocco d’oro e con l’apertura della Notte Bianca vercellese.

v.s.

UNIVERSITà PIEMONTE orientale golden upo

Continua la lettura di Università Piemonte Orientale, è nata l’associazione Alumni FOTOGALLERY sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/universita-piemonte-orientale-e-nata-lassociazione-alumni-fotogallery/feed/ 0
Minniti al Pd del Vco: “Rispondere a rabbia e paure” https://corrieredinovara.com/attualita/minniti-al-pd-del-vco-rispondere-a-rabbia-e-paure/ https://corrieredinovara.com/attualita/minniti-al-pd-del-vco-rispondere-a-rabbia-e-paure/#respond Tue, 18 Sep 2018 11:34:16 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66060 L’ex-ministro dell’Interno Marco Minniti ospite sabato 15 a Verbania tra i militanti di base del Pd riuniti nel foyer de “Il Maggiore”. La sconfitta del 4 marzo si supera «rispondendo alla rabbia e alla paura sulle quali hanno costruito la loro vittoria quelli che, d’ora in poi, chiamerò nazional populisti», ha cercato di ridare slancio […]

Continua la lettura di Minniti al Pd del Vco: “Rispondere a rabbia e paure” sul portale Corriere di Novara.

]]>
L’ex-ministro dell’Interno Marco Minniti ospite sabato 15 a Verbania tra i militanti di base del Pd riuniti nel foyer de “Il Maggiore”. La sconfitta del 4 marzo si supera «rispondendo alla rabbia e alla paura sulle quali hanno costruito la loro vittoria quelli che, d’ora in poi, chiamerò nazional populisti», ha cercato di ridare slancio Minniti.  «L’abbiamo invitato – l’aveva introdotto il segretario provinciale Pd Giuseppe Grieco – per aiutarci a capire un Paese che non riusciamo più a comprendere». «Ad una persona rimasta senza lavoro – ha proseguito Minniti – non possiamo rispondere con le statistiche economiche, pur veritiere, che dimostrano il buon operato dei nostri governi. A chi ha appena ricevuto una visita dei ladri in casa non possiamo mostrare i dati che certificano come i reati siano in calo. Sono state le statistiche a farci finire in un canale di incomunicabilità».

Minniti, «negli ultimi tre mesi sbarchi diminuiti»

Lega e 5 Stelle, a detta dell’ex-ministro, enfatizzano rabbia e paure sull’emergenza immigrazione che, in realtà, è smentita dai dati: «Negli ultimi tre mesi, da quando stanno al governo, il dato sugli sbarchi è lo stesso di quando c’eravamo noi, sono diminuiti dell’80%. Se l’attuale ministro dell’Interno può andare in giro per l’Europa ad alzare la voce, è grazie al lavoro di chi c’era prima».

Lega e 5 Stelle, il ponte Morandi

«Per capire il loro modo di governare – ha esemplificato Minniti– basta vedere come hanno reagito al crollo del ponte di Genova. Anziché lanciare un appello all’unità, avviare un programma di manutenzioni infrastrutturali hanno indicato un colpevole. In questo modo non si risolvono i problemi, non si danno risposte a chi è rimasto senza casa, agli enti locali e al mondo economico che chiedono certezze sulla ricostruzione del ponte Morandi».

Mauro Rampinini

 

Continua la lettura di Minniti al Pd del Vco: “Rispondere a rabbia e paure” sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/minniti-al-pd-del-vco-rispondere-a-rabbia-e-paure/feed/ 0
Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato https://corrieredinovara.com/cronaca/tre-giovani-denunciati-per-danneggiamento-aggravato/ https://corrieredinovara.com/cronaca/tre-giovani-denunciati-per-danneggiamento-aggravato/#respond Tue, 18 Sep 2018 11:30:16 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66059 Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato. Intensa attività della Polizia di Verbania negli ultimi giorni. Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato Intensa attività della Squadra Volanti della Questura di Verbania negli ultimi giorni. Il 14 settembre ha denunciato in stato di libertà tre giovani, residenti nel Novarese, per danneggiamento aggravato. Nello specifico l’ignara vittima, nella […]

Continua la lettura di Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato sul portale Corriere di Novara.

]]>
Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato. Intensa attività della Polizia di Verbania negli ultimi giorni.

Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato

Intensa attività della Squadra Volanti della Questura di Verbania negli ultimi giorni. Il 14 settembre ha denunciato in stato di libertà tre giovani, residenti nel Novarese, per danneggiamento aggravato. Nello specifico l’ignara vittima, nella serata del 22 agosto, aveva posteggiato il proprio veicolo come suo solito in un parcheggio pubblico vicino a corso Cairoli a Verbania. L’indomani mattina l’aveva trovato con il tergicristallo divelto.

Divelto un tergicristallo

Dalla denuncia e dall’ascolto di alcuni testimoni sono partite le indagini che hanno portato all’individuazione di tre giovani. Due erano incensurati e uno con precedenti per guida in stato di ebbrezza. I tre avevano perpetrato il reato nella notte tra il 22 e il 23 agosto, presumibilmente ubriachi, dopo aver passato la serata in un pub della zona.

Schiamazzi e grida

I colpevoli, dopo aver preso a calci il veicolo e divelto il tergicristallo, si sono allontanati dal luogo non senza svegliare il vicinato a causa degli schiamazzi e delle grida che hanno accompagnato il gesto. I tre che negano ogni addebito sono stati come detto denunciati in stato di libertà.

Oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale

Denunciato in stato di libertà anche un cittadino marocchino residente nel Vco per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Il 16 settembre, verso l’una di notte, mentre una volante transitava in via De Bonis a Verbania davanti a un esercizio pubblico, un uomo seduto a terra tra gli altri avventori gradiva nei confronti degli agenti “Polizia Vaffanculo”. Subito dopo si udivano le risate da parte dei presenti.

Ingiurie ed offese

Gli agenti si sono subito fermati e dopo aver identificato la persona in evidente stato di ebbrezza alcolica l’hanno accompagnata in questura. Qui l’uomo si è rivolto agli operatori con sprezzo e indirizzando loro altre offese. Per questo è stato denunciato in stato di libertà e sanzionato amministrativamente.

Guida in stato di ebbrezza

Infine, G.L. cittadino italiano classe 84, residente nel Vco, è stato denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza. Nello specifico verso le 23 del 16 settembre su disposizione della sala operativa, la Volante si portava a Verbania in via Castelli per una lite tra automobilisti a seguito di un incidente stradale. Trattandosi di sinistro ad entrambi gli autisti è stato eseguito uno screening preliminare con l’uso di un precursore.

Ritirata la patente

La prova per G.L. dava esito positivo e l’uomo veniva accompagnato in Questura dove si procedeva all’accertamento del tasso alcolemico con etilometro. La prima volta dava esito positivo evidenziando un tasso alcolemico di 1,01 gr/l mentre la seconda prova anch’essa positiva dava un passo pari a 1,03 gr/l. All’uomo veniva ritirata la patente e il veicolo veniva affidato alla fidanzata con lui in auto al momento del sinistro stradale. E’ stato quindi redatto un verbale a carico del soggetto di elezione di domicilio e nomina del difensore.

v.s.

Continua la lettura di Tre giovani denunciati per danneggiamento aggravato sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/tre-giovani-denunciati-per-danneggiamento-aggravato/feed/ 0
Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona https://corrieredinovara.com/cronaca/sicurezza-urbana-e-antidegrado-proseguono-i-controlli-della-polizia-locale-di-arona/ https://corrieredinovara.com/cronaca/sicurezza-urbana-e-antidegrado-proseguono-i-controlli-della-polizia-locale-di-arona/#respond Tue, 18 Sep 2018 08:24:53 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66057 Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona. Emessi cinque ordini di allontanamento. Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona Da qualche giorno sono iniziati ad Arona controlli mirati alla sicurezza urbana e all’antidegrado. Riguardo alla sicurezza stradale l’attenzione della Polizia Locale è stata focalizzata principalmente […]

Continua la lettura di Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona sul portale Corriere di Novara.

]]>
Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona. Emessi cinque ordini di allontanamento.

Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona

Da qualche giorno sono iniziati ad Arona controlli mirati alla sicurezza urbana e all’antidegrado. Riguardo alla sicurezza stradale l’attenzione della Polizia Locale è stata focalizzata principalmente su violazioni come l’uso del cellulare durante la guida. Un comportamento che determina distrazione ed è causa principale di gravi incidenti, in modo particolare investimento di pedoni e invasione di corsia.

Giuda con il cellulare e senza cinture

Sono state contestate numero otto violazioni di questo tipo. L’articolo 173 del Codice della Strada prevede come sanzione accessoria la decurtazione di 5 punti dalla patente. Per il mancato uso di cinture di sicurezza, altra causa che aumenta le conseguenze a livello di lesioni di chi non le indossa, sono state rilevate 5 sanzioni. Anche in questo caso l’articolo 172 del Codice della Strada  prevede una sanzione accessoria della decurtazione di 5 punti dalla patente. L’attività di prevenzione è stata effettuata su tutto il territorio aronese con auto civetta della Polizia Locale per scoraggiare gli automobilisti dal mantenere atteggiamenti scorretti.

Emessi 5 Daspo

Per quanto concerne la sicurezza urbana, in applicazione del D.L. n. 14/17 e Regolamento di Polizia Urbana, sono stati emessi 5 Daspo che consistono negli ordini di allontanamento di soggetti non residenti che violano il Regolamento di polizia Urbana e generano degrado. Tali attività su disposizione del sindaco Alberto Gusmeroli e dell’assessore alla Polizia Locale Tullio Mastrangelo continueranno nei prossimi giorni al fine di garantire maggiore qualità della vita del cittadino Aronese e dei suoi turisti unitamente ad una maggiore sicurezza della circolazione stradale.

v.s.

Continua la lettura di Sicurezza urbana e antidegrado, proseguono i controlli della Polizia locale di Arona sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/sicurezza-urbana-e-antidegrado-proseguono-i-controlli-della-polizia-locale-di-arona/feed/ 0
Gozzano, debutto amaro con l’Entella https://corrieredinovara.com/sport/gozzano-debutto-amaro-con-lentella/ https://corrieredinovara.com/sport/gozzano-debutto-amaro-con-lentella/#respond Tue, 18 Sep 2018 08:05:02 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66055 Gozzano, debutto amaro con l’Entella. All’esordio in C i rossoblù, in vantaggio nel primo tempo, subiscono il ritorno dei liguri che si impongono per 3-1. Gozzano, debutto amaro con l’Entella Il Gozzano si illude, poi subisce il ritorno della Virtus Entella: finisce 3-1 per i liguri. E’ amaro il debutto in C dei rossoblù, che […]

Continua la lettura di Gozzano, debutto amaro con l’Entella sul portale Corriere di Novara.

]]>
Gozzano, debutto amaro con l’Entella. All’esordio in C i rossoblù, in vantaggio nel primo tempo, subiscono il ritorno dei liguri che si impongono per 3-1.

Gozzano, debutto amaro con l’Entella

Il Gozzano si illude, poi subisce il ritorno della Virtus Entella: finisce 3-1 per i liguri. E’ amaro il debutto in C dei rossoblù, che per 45 minuti avevano cullato il sogno di un clamoroso successo. Porta la firma di Riccardo Secondo, centrocampista classe ’95, il primo storico gol tra i professionisti dei rossoblù. Ad applaudirlo, sulle tribune del “Piola” di Novara, anche il papà, il presidente della Pro Vercelli. L’impatto della squadra di Soda almeno per un tempo è oltre le attese, soprattutto contro un avversario di rango, forse la favorita numero del girone A. Ma la squadra guidata dall’ex allenatore del Novara, Roberto Boscaglia, è uscita alla distanza.

Un primo tempo spumeggiante

I rossoblù, fin dall’avvio, cercano di rimanere equilibrati per contrastare la spinta iniziale dei liguri, pronti a partire di rimessa soprattutto sulle fasce laterali con gli scattanti Petris e Evan’s. Il primo ci prova dalla distanza senza successo. L’Entella giochicchia senza rendersi pericolosa dalle parti di Casadei. E al 18’ viene infilzata: corner sul secondo palo, dalle retrovie sbuca Secondo che schiaccia di testa alle spalle di Paroni. La reazione ospite è nulla e si va al riposo con il Gozzano avanti per 1-0.

L’Entella si sveglia trascinata da Nizzetto e Mota Carvalho

Nella ripresa l’Entella entra in campo con un altro piglio. Belli, liberato in area, sbaglia tutto sparacchiando a lato. Al 6’ i liguri pareggiano con un potente sinistro da fuori di Nizzetto, che tocca il palo ed entra in porta. Il Gozzano, subito dopo, ha l’occasione per tornare in vantaggio, ma Rolfini incespica sottoporta e gli ospiti si rifugiano in angolo. La partita ora è divertente e al 17’ si materializza il sorpasso dei liguri: Mota Carvalho triangola centralmente con Diaw, entra in area e fulmina Casadei. Alla mezzora l’Entella rimane in dieci (rosso a Cleur), ma un minuto più tardi un contropiede letale viene finalizzato ancora da Mota Carvalho: tuffo di testa su cross del solito Nizzetto e partita chiusa.

Paolo De Luca

 

Gozzano-Virtus Entella 1-3

Gozzano (3-5-2): Casadei; Bini, Emiliano, Gigli: Petris, Secondo, Grossi (38’ st Bruzzaniti), Palazzolo, Evan’s; Rolando Eugio, Rolfini (26’ st Testardi). All.: Soda.

Virtus Entella (4-3-1-2): Paroni (33’ pt Massolo); Belli, Benedetti, Pellizzer, Cleur; Eramo, Di Paola (39’ st Paolucci), Nizzetto; Currarino (34’ st Baroni); Mota Carvahlo (39’ st Germoni), Petrovic (1’ st Diaw). All.: Boscaglia.

Marcatori: pt 18’ Secondo, st 6’ Nizzetto, 17’ e 31’ Mota Carvalho.

Arbitro: Di Graci di Como (assistenti Donato e Amantea).

Espulso: 30’ st Cleur.

 

Continua la lettura di Gozzano, debutto amaro con l’Entella sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/sport/gozzano-debutto-amaro-con-lentella/feed/ 0
Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori https://corrieredinovara.com/altro/scarabocchi-al-broletto-di-novara-il-festival-dedicato-a-bambini-e-genitori/ https://corrieredinovara.com/altro/scarabocchi-al-broletto-di-novara-il-festival-dedicato-a-bambini-e-genitori/#respond Mon, 17 Sep 2018 14:41:47 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66052 Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori. Incontri e laboratori a metà strada da disegno e scrittura. Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori Saranno loro, quelle macchie d’inchiostro spesso indecifrabili, a volte poco più che uno schizzo, i protagonisti del grande evento che Novara […]

Continua la lettura di Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori sul portale Corriere di Novara.

]]>
Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori. Incontri e laboratori a metà strada da disegno e scrittura.

Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori

Saranno loro, quelle macchie d’inchiostro spesso indecifrabili, a volte poco più che uno schizzo, i protagonisti del grande evento che Novara accoglie il prossimo weekend. “Scarabocchi. Il mio primo festival” in programma dal 20 al 23 settembre negli spazi del Broletto. La rassegna, ideata da Doppiozero e Fondazione Circolo dei lettori, nasce all’ombra della Cupola per raggiungere i bambini e le loro famiglie. Ci saranno Piergiorgio Odifreddi a dissertare di appunti e formule matematiche, Francesco Tullio Altan con la sua Pimpa, Mario Calabresi a parlare di Bruno Munari. Gustavo Pietropolli Charmet metterà in relazioni linguaggi e generazioni diverse. Tullio Pericoli terrà un laboratorio sulla fantasia mentre Marco Belpoliti spiegherà perché si scarabocchia.

Coinvolte anche le scuole

Destinatarie del festival le famiglie ma anche le scuole. Ben 700 gli alunni di tutti gli istituti comprensivi della città coinvolti nelle attività (previste anche in classe) e oltre 40 gli studenti delle superiori (Liceo Artistico “Casorati”, Convitto “Carlo Alberto”, Liceo Classico e Linguistico “Carlo Alberto”) impegnati nel progetto di Alternanza Scuola-Lavoro. Il tutto a ingresso gratuito. «Una iniziativa – ha detto il sindaco Alessandro Canelli alla conferenza stampa di presentazione – che abbiamo sposato fin da subito perché in sintonia con le nostre linee programmatiche. Un format innovativo e che per la prima volta in Italia ha l’ambizione di attrarre un target che è quello delle famiglie e dei bambini. Noi abbiamo lavorato fin dall’inizio per rendere la città sempre più attraente e amica dei bambini. Questa iniziativa si inserisce nello stesso solco da rafforzare. Stiamo pensando a un altro format espositivo che vuole coinvolgere famiglie e bambini nell’area del Castello o del Broletto, una esposizione museale con ricaduta laboratoriale e culturale. Ben venga il festival Scarabocchi, con un programma ricco e qualificato in cui sono coinvolte tutte le agenzie formative ed educative importanti della città».

Da un’idea di Marco Belpoliti

Per Maurizia Rebola, direttore del Circolo dei lettori, di Torino, «un percorso che cresce iniziativa dopo iniziativa. Un’altra pietra che segna la nostra presenza. Grazie al Comune, alla nostra referente a Novara Paola Turchelli per il lavoro sul territorio e ai tanti sponsor che rendono possibile la manifestazione. Il Circolo a Novara ha solo tre anni ma grazie a una tessitura di reti ha già raggiunto risultati importanti». Il festival è nato quasi per caso da una idea di Marco Belpoliti: «Stavo lavorando con Francesco Franceschi, inventore del marchio Moleskine, impegnati a creare una fondazione. Si parlava della scrittura sui taccuini, degli scarabocchi che sono a metà strada tra scrittura e disegno, appartengono a tutti e due e a nessuno, è qualcosa di non normato. Dall’idea al festival di Novara, il primo per bambini e genitori».

Tra disegno e scrittura

Tre giorni di festival a Novara, «due gli ambiti sondati, disegno e calligrafia, nel senso dello scrivere a mano, da approfondire nei prossimi anni – ha aggiunto Belpoliti -. Ci saranno conferenze rivolte agli adulti e laboratori per adulti e bambini. Una iniziativa pensata per le famiglie, un progetto semplice ma con tante sfumature, ogni laboratorio ha una sorpresa, anche le conferenze». Si parte il 20 nelle scuole, dal 21 al 23 al Broletto un fitto programma (www.scarabocchifestival.it). Per i laboratori iscrizione obbligatoria entro mercoledì 19 settembre. Per informazioni e adesioni 011 4326827 e info.novara@circololettori.it.
Eleonora Groppetti

Continua la lettura di Scarabocchi, al Broletto di Novara il festival dedicato a bambini e genitori sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/altro/scarabocchi-al-broletto-di-novara-il-festival-dedicato-a-bambini-e-genitori/feed/ 0
Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde https://corrieredinovara.com/attualita/giornata-nazionale-sla-la-barriera-albertina-si-colora-di-verde/ https://corrieredinovara.com/attualita/giornata-nazionale-sla-la-barriera-albertina-si-colora-di-verde/#respond Mon, 17 Sep 2018 13:19:00 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66049 Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde. Promossa dall’Aisla a sostegno dell’Operazione Sollievo. Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde Ha destato curiosità ed attenzione in più di un passante, nelle serate di venerdì e sabato scorsi, la Barriera Albertina di Novara illuminata di verde per la Giornata Nazionale […]

Continua la lettura di Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde sul portale Corriere di Novara.

]]>
Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde. Promossa dall’Aisla a sostegno dell’Operazione Sollievo.

Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde

Ha destato curiosità ed attenzione in più di un passante, nelle serate di venerdì e sabato scorsi, la Barriera Albertina di Novara illuminata di verde per la Giornata Nazionale sulla Sla promossa ieri, domenica 16 settembre, dall’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Onlus in 150 piazze italiane.
La Giornata, anche quest’anno, ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), che ha promosso per l’occasione l’illuminazione di verde, da sempre il colore simbolo di Aisla, di alcuni monumenti caratteristici delle città italiane. Un appello raccolto anche dall’Amministrazione comunale di Novara per dare un tangibile segno di adesione alla campagna dell’Associazione, nata proprio sul territorio novarese nel 1983.

I volontari Aisla in città per l’Operazione Sollievo

In città, i volontari Aisla hanno allestito ieri uno stand in Via Rosselli nei pressi dell’ingresso al Broletto dando vita all’iniziativa “Un contributo versato con gusto”. Con un’offerta di 10 euro si poteva ricevere una delle bottiglie di vino Barbera d’Asti Docg messe a disposizione grazie al sostegno e all’impegno di Regione Piemonte, Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Unione Industriale della Provincia di Asti e DMO Piemonte Marketing.
Con i fondi raccolti Aisla sosterrà ed amplierà l’Operazione Sollievo, sostenendo gratuitamente i malati di Sla con aiuti concreti come contributi economici per le famiglie in difficoltà che hanno bisogno di una badante e di strumenti per l’assistenza (letti speciali, comunicatori) e consulenze psicologiche legali e fiscali.

Il progetto Baobab

Nel pomeriggio si sono svolte attività di animazione e “truccabimbi” per i più piccoli ai quali è dedicato “Baobab”, un altro progetto (senza precedenti a livello mondiale) dell’Associazione. Quest’anno Aisla, grazie all’impegno di Fondazione Mediolanum Onlus, potrà raccogliere fondi da destinare ad uno studio scientifico portato avanti dal Gruppo Italiano Psicologia Sla (costituitosi nel 2012 all’interno di Aisla) in collaborazione con i professori della Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova di scoprire difficoltà, stati d’animo, paure ed emozioni di bambini e preadolescenti (8-13 anni) con un genitore colpito dalla Sla con l’obiettivo di individuare soluzioni che possano aiutare le famiglie a seguire la crescita dei figli nel modo migliore pur in una situazione di così grande difficoltà.

Attivo fino al 29 settembre il numero solidale

Fino al 29 settembre resterà attivo anche il numero di sms solidale, 45584, a cui donare 2 euro dal cellulare o 5 euro da rete fissa. I fondi raccolti andranno a sostegno della realizzazione del primo registro nazionale Sla, finalizzato a raccogliere i dati anagrafici, genetici e clinici delle persone con sclerosi laterale amiotrofica, per una migliore conoscenza della malattia, una più efficace presa in carico dei pazienti, e per accelerare lo sviluppo di nuovi trattamenti di cura.
Filippo Bezio

Continua la lettura di Giornata nazionale Sla, la Barriera Albertina si colora di verde sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/giornata-nazionale-sla-la-barriera-albertina-si-colora-di-verde/feed/ 0
Piantagione di cannabis scoperta in giardino a Vespolate https://corrieredinovara.com/cronaca/piantagione-di-cannabis-scoperta-in-giardino-a-vespolate/ https://corrieredinovara.com/cronaca/piantagione-di-cannabis-scoperta-in-giardino-a-vespolate/#respond Mon, 17 Sep 2018 10:17:19 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66046 Piantagione di cannabis scoperta in giardino a Vespolate. I militari dell’Arma hanno sequestrato 13 arbusti. Piantagione di cannabis scoperta in giardino Una piantagione di cannabis è stata scoperta in un giardino dai Carabinieri della Compagnia di Novara. Questa nuova operazione antidroga arriva dopo il recente sequestro di 250 grammi di cocaina e l’arresto di tre […]

Continua la lettura di Piantagione di cannabis scoperta in giardino a Vespolate sul portale Corriere di Novara.

]]>
Piantagione di cannabis scoperta in giardino a Vespolate. I militari dell’Arma hanno sequestrato 13 arbusti.

Piantagione di cannabis scoperta in giardino

Una piantagione di cannabis è stata scoperta in un giardino dai Carabinieri della Compagnia di Novara. Questa nuova operazione antidroga arriva dopo il recente sequestro di 250 grammi di cocaina e l’arresto di tre persone operati dalle Stazioni di Novara e Galliate. Questa volta sono stati i militari della Stazione di Vespolate ad effettuare un importante sequestro in paese.

Sequestrati 13 arbusti

Una vera e propria piantagione di “cannabis indica” è stata rinvenuta nel corso di attività di controllo, all’interno del giardino pertinente un’abitazione. In particolare si tratta di 13 piante di marijuana, cinque delle quali di quasi due metri di altezza ed altre otto di altezza compresa tra i 30 e gli 80 centimetri. Nel corso dei successivi accertamenti veniva eseguita una perquisizione domiciliare, cui partecipavano anche militari della Stazione di Cameriano di Casalino, che permetteva di rinvenire 2 grammi di semi di cannabis, 7 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione, il tutto sottoposto a sequestro. La posizione di un trentenne è stata rimessa al vaglio dell’autorità giudiziaria.
m.d.

Continua la lettura di Piantagione di cannabis scoperta in giardino a Vespolate sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/piantagione-di-cannabis-scoperta-in-giardino-a-vespolate/feed/ 0
Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario https://corrieredinovara.com/attualita/dante-graziosi-intitolato-lauditorium-di-novarello-allo-scrittore-politico-e-veterinario/ https://corrieredinovara.com/attualita/dante-graziosi-intitolato-lauditorium-di-novarello-allo-scrittore-politico-e-veterinario/#respond Mon, 17 Sep 2018 10:07:50 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66041 Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario. La nipote: «Mio nonno sarebbe felice che il Mulino continui a vivere». Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario “Dante Graziosi uomo poliedrico”. Un titolo centrato per la giornata di ricordo dello scrittore, politico, docente universitario e veterinario novarese, svoltasi […]

Continua la lettura di Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario sul portale Corriere di Novara.

]]>
Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario. La nipote: «Mio nonno sarebbe felice che il Mulino continui a vivere».

Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario

“Dante Graziosi uomo poliedrico”. Un titolo centrato per la giornata di ricordo dello scrittore, politico, docente universitario e veterinario novarese, svoltasi ieri, domenica mattina, al Villaggio azzurro di Novarello, in quello che era stato “il buen ritiro” di Graziosi, originario di Granozzo con Monticello e che al Mulino della Baraggia ha dedicato molto spazio nella sua opera letteraria. Presenti per la famiglia il figlio di Graziosi Diego, la nuora Carla e la nipote Valentina.

dante graziosi novarello

Il cantore di una civiltà al tramonto

Massimo De Salvo, presidente del Novara Calcio, ha voluto ricordare come lui e il padre Michelangelo furono subito affascinati dal Mulino decidendone l’acquisto: «Un avvenimento importante oggi, il dedicare l’auditorium a Graziosi, perché ricordiamo una persona che con le proprie opere ha lasciato dei valori e oggi i valori sono rari».
«Il cantore di una civiltà al tramonto, un mondo scomparso che rimane alle nuove generazioni attraverso i suoi scritti». Così Roberto Cicala ha definito Dante Graziosi, Il responsabile della casa editrice Interlinea, curatore dell’opera omnia di Graziosi ha voluto ricordare l’attualità della figura dello scrittore novarese e l’importanza dell’operazione creata curato dal Centro Novarese di Studi Letterari in collaborazione con la biblioteca Negroni quello di un archivio sulla memoria storica e letteraria della “Terra degli aironi”.

dante graziosi novarello

«Mio nonno sarebbe felice che il Mulino continui a vivere»

Particolarmente emozionata Valentina Graziosi, nipote di Dante e assessore al Comune di Novara: «Per anni dopo la scomparsa del nonno non sono più venuta in questo luogo, dove da piccola giocavo con lui. Mio nonno era legato alle sue origini e quel legame lo ha trasmesso anche a me. Oggi grazie alla famiglia De Salvo il Mulino vive ancora. Da dove ci guarda penso che mio nonno sarebbe felice». A scoprire la targa accanto a Diego e Valentina Graziosi, Michelangelo De Salvo e l’onorevole Gianni Mancuso uno dei promotori della giornata.
Massimo Delzoppo

Continua la lettura di Dante Graziosi, intitolato l’auditorium di Novarello allo scrittore, politico e veterinario sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/dante-graziosi-intitolato-lauditorium-di-novarello-allo-scrittore-politico-e-veterinario/feed/ 0
Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba https://corrieredinovara.com/cronaca/ladri-di-rame-presi-dai-carabinieri-allalba/ https://corrieredinovara.com/cronaca/ladri-di-rame-presi-dai-carabinieri-allalba/#respond Mon, 17 Sep 2018 08:10:49 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66038 Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba. Il furto era avvenuto in un capannone industriale a Galliate. Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba Inseguimento all’alba con cattura di tre ladri di rame. I Carabinieri della Stazione di Biandrate, alle 5 di ieri mattina, domenica, hanno arrestato, con l’accusa di furto aggravato in concorso, tre […]

Continua la lettura di Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba sul portale Corriere di Novara.

]]>
Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba. Il furto era avvenuto in un capannone industriale a Galliate.

Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba

Inseguimento all’alba con cattura di tre ladri di rame. I Carabinieri della Stazione di Biandrate, alle 5 di ieri mattina, domenica, hanno arrestato, con l’accusa di furto aggravato in concorso, tre persone sorprese a Galliate subito dopo aver rubato un ingente quantitativo di rame. Si tratta di tre novaresi T. R. 40enne, P.M. 57enne e P.D. 42enne. I tre dopo aver danneggiato la recinzione esterna, sono penetrati all’interno di uno stabilimento in via Monte Grappa a Galliate per poi introdursi nel capannone industriale di proprietà di una professionista galliatese.

L’allarme dato da un passante

I tre, dopo aver danneggiato i quadri elettrici, si impossessavano di numerosi cavi di rame. Li hanno poi caricati su una Renault Espace a bordo della quale hanno tentato di dileguarsi. Come ha reso noto l’Arma “E’ stato grazie al senso civico di un cittadino che, insospettito dai movimenti all’interno dello stabilimento, contattava telefonicamente il 112 e forniva alla centrale operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Novara utili informazioni sul reato in atto, consentendo agli operatori della centrale di disporre l’efficace intervento dei militari della Stazione di Biandrate”. La pattuglia, in costante contatto radio, riusciva ad intercettare la Renault con a bordo le tre persone e dopo un breve inseguimento a fermare il veicolo.

Rubati 250 kg di cavi

A seguito dei controlli, l’autovettura risultava carica di oltre 250kg di cavi di rame che, a conclusione degli accertamenti, venivano restituiti al legittimo proprietario. Espletate le rituali formalità, uno dei tre arrestati veniva posto ai domiciliari mentre gli altri due venivano trattenuti in camera di sicurezza in attesa della direttissima.
m.d.

Continua la lettura di Ladri di rame presi dai Carabinieri all’alba sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/ladri-di-rame-presi-dai-carabinieri-allalba/feed/ 0
Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussione https://corrieredinovara.com/sport/calcio-la-sentenza-del-tar-rimette-tutto-in-discussione/ https://corrieredinovara.com/sport/calcio-la-sentenza-del-tar-rimette-tutto-in-discussione/#respond Mon, 17 Sep 2018 07:54:35 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66036 Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussion. Ora il Governo deve intervenire: serie B a 24 squadre. Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussione Ora il Governo italiano deve intervenire: serie B a 24 squadre da subito, per la regolarità della stagione calcistica. Siamo arrivati al punto del non ritorno e […]

Continua la lettura di Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussione sul portale Corriere di Novara.

]]>
Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussion. Ora il Governo deve intervenire: serie B a 24 squadre.

Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussione

Ora il Governo italiano deve intervenire: serie B a 24 squadre da subito, per la regolarità della stagione calcistica. Siamo arrivati al punto del non ritorno e occorrono prese di posizioni drastiche e forti da chi può imporre la propria autorità alla Figc. A questo punto sarebbe il male minore. L’ennesimo colpo di scena di una vicenda che sembrava avviarsi alla sua conclusione, seppur contestata e inverosimile, ha rimesso improvvisamente nel caos il traballante sistema calcio.

Accolta l’istanza di pro Vercelli e Ternana

Stavolta un giudice del Tar del Lazio si è pronunciato sabato, a nemmeno ventiquattrore dall’inizio del campionato di serie C, accogliendo l’istanza cautelare di Pro Vercelli e Ternana contro il giudizio del Collegio di Garanzia del Coni, sospendendo il provvedimento di inammissibilità (votato a maggioranza martedì scorso che di fatto lasciava la serie B a 19 squadre) e rinviando la discussione alla camera di consiglio dello stesso Tar il prossimo 9 ottobre.

Rinviate le partite

Conseguenza diretta il rinvio delle partite della prima giornata di serie C delle cinque ripescabili, compresa Pontedera-Novara, in programma nella serata di ieri. E non è tutto. Il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, non ha escluso la sospensione di altri match fino all’udienza in questione.
Appuntiamoci questa data, 9 ottobre. Fino ad allora si saranno già disputate cinque giornate in serie C e ben sette in serie B. Non serve, dunque, un genio in matematica per notare che per aspettare il Tar del Lazio (e successivamente in caso di accoglimento il Collegio di Garanzia del Coni) si rischia di inficiare irrimediabilmente una stagione già delegittimata dalle sentenze.

Ora il Governo deve intervenire

E pure la data del 28 settembre per la discussione dei ricorsi, compreso quello del Novara, al Tribunale Nazionale Federale è ancora troppo lontana nel tempo. Un eventuale rifacimento del calendario porterebbe ad un pasticcio indescrivibile. E allora urge una decisione immediata. E la potrà prendere solamente il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, che ricordiamo ha la delega allo sport.

Paolo De Luca

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 17 settembre 2018

Continua la lettura di Calcio, la sentenza del Tar rimette tutto in discussione sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/sport/calcio-la-sentenza-del-tar-rimette-tutto-in-discussione/feed/ 0
Palio degli Asini, grande attesa a Cameri https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/palio-degli-asini-grande-attesa-a-cameri/ https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/palio-degli-asini-grande-attesa-a-cameri/#respond Sun, 16 Sep 2018 13:00:51 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65991 Grande attesa a Cameri per il Palio degli asini. Il 32° Grand Prix da Cambra vedrà sfidarsi dodici fantini, tre per ogni Rione, lunedì 17 settembre. I concorrenti di Aquila, Cavallo, Pantera e Serpente faranno i tre giri lungo il percorso ad anello nel centro storico per conquistare la vittoria nel Palio edizione 2018. Il […]

Continua la lettura di Palio degli Asini, grande attesa a Cameri sul portale Corriere di Novara.

]]>
Grande attesa a Cameri per il Palio degli asini. Il 32° Grand Prix da Cambra vedrà sfidarsi dodici fantini, tre per ogni Rione, lunedì 17 settembre. I concorrenti di Aquila, Cavallo, Pantera e Serpente faranno i tre giri lungo il percorso ad anello nel centro storico per conquistare la vittoria nel Palio edizione 2018.

Il Palio, albo d’oro

La tradizione vuole che ogni anno un pittore dipinga un’opera dedicata a questa manifestazione, opera che viene consegnata a fine gara al Rione vincitore. Il simbolo della festa è invece la scultura realizzata dall’artista Enzo Rossi da Civita. Il Rione che ha realizzato il maggior numero di vittorie è il Serpente con 11 (l’ultima nel 2014). Segue l’Aquila con 8 (l’ultima nel 2013). A parimerito Cavallo e Pantera con 6: l’ultima vittoria dei gialloviola risale al 2010, mentre il Cavallo detiene il titolo, in quanto vincitore nel 2017.

Palio, il programma di lunedì

Appuntamento lunedì pomeriggio in piazza Dante: alle 16 si formerà il corteo con i figuranti dei Rioni che indosseranno i costumi ideati dall’artista Enzo Rossi da Civita. A seguire, la “Corsa dal bicicleti ruti”, gara non competitiva con due partecipanti per Rione. Alle 18 verrà disputato il “XXXII Palio degli asini”. Alle 22.30 nell’area del piazzale Salvo D’Acquisto conclusione dei festeggiamenti patronali con i fuochi d’artificio.

Margherita Carrer

Continua la lettura di Palio degli Asini, grande attesa a Cameri sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/palio-degli-asini-grande-attesa-a-cameri/feed/ 0
Il Maggia ancora in cerca di aule, lunedì il Consiglio d’istituto https://corrieredinovara.com/economia/il-maggia-ancora-in-cerca-di-aule-lunedi-il-consiglio-distituto/ https://corrieredinovara.com/economia/il-maggia-ancora-in-cerca-di-aule-lunedi-il-consiglio-distituto/#respond Sun, 16 Sep 2018 12:00:14 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65998 Il nuovo anno degli studenti dell’istituto alberghiero “Maggia” di Stresa è partito male: lunedì gli studenti hanno rifiutato l’ingresso nella sede dell’Europeum, ritenuto insicuro da genitori e alunni. Piuttosto, hanno chiesto di fare lezione in giardino. Un vertice in Prefettura ha tentato la soluzione momentanea del trasferimento di cinque classi alle elementari di Baveno. Il […]

Continua la lettura di Il Maggia ancora in cerca di aule, lunedì il Consiglio d’istituto sul portale Corriere di Novara.

]]>
Il nuovo anno degli studenti dell’istituto alberghiero “Maggia” di Stresa è partito male: lunedì gli studenti hanno rifiutato l’ingresso nella sede dell’Europeum, ritenuto insicuro da genitori e alunni. Piuttosto, hanno chiesto di fare lezione in giardino. Un vertice in Prefettura ha tentato la soluzione momentanea del trasferimento di cinque classi alle elementari di Baveno. Il sindaco di Stresa Giuseppe Bottini ha invece lanciato la proposta, in accordo con i padri rosminiani, di usufruire di aule disponibili al collegio Rosmini. La soluzione, però, non è piaciuta né alla scuola né al comitato genitori, che la respingono a furor di popolo.

Maggia, «trasferimento impensabile»

Il presidente del Comitato Genitori Angelo Colombo spiega: «Accetteremmo solo se ai ragazzi di prima e seconda, per i quali era stata concordata la soluzione alle ex-elementari di Baveno, il Comune fornisse a sue spese un bus navetta per andare e venire dal collegio. Se ci sono rischi per gli studenti che già stanno al Rosmini, tutti sui 18-19 anni, negli spostamenti a piedi dal collegio ai laboratori nella sede storica, sarebbe impensabile per ragazzi di 14-15 anni». La proposta verrà discussa nel Consiglio d’istituto, convocato per le 17 di lunedì 17 settembre.

Ex-Europeum, dubbi sull’agibilità

L’irritazione dei genitori è dovuta, spiega Colombo, anche «al comunicato del Comune secondo il quale l’ex-Europeum sarebbe agibile. Se Bottini avesse letto la relazione dei tecnici della Provincia fatta questa estate, come ho fatto io, dovrebbe conoscere le reali condizioni dello stabile. Non c’è nessun documento che ne certifichi l’agibilità». Da giovedì 13, intanto, le 8 classi in procinto d’essere trasferite seguono le lezioni nella sede storica in via Albano Mainardi. Lunedì le lezioni iniziano alle 10,25 per consentire a docenti e non docenti di riunirsi in assemblea sindacale.

Mauro Rampinini

Continua la lettura di Il Maggia ancora in cerca di aule, lunedì il Consiglio d’istituto sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/economia/il-maggia-ancora-in-cerca-di-aule-lunedi-il-consiglio-distituto/feed/ 0
Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica https://corrieredinovara.com/economia/le-bande-entrano-nelle-scuole-per-far-conoscere-la-musica/ https://corrieredinovara.com/economia/le-bande-entrano-nelle-scuole-per-far-conoscere-la-musica/#comments Sun, 16 Sep 2018 09:36:19 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65990 Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica. Presentato il progetto Musicando per gli allievi di terza, quarta e quinta della primaria. Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica Gli strumentisti delle bande musicali entrano nelle scuole per affascinare i ragazzi ed avvicinarli al loro mondo. L’ambizioso progetto, titolato “Musicando […]

Continua la lettura di Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica sul portale Corriere di Novara.

]]>
Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica. Presentato il progetto Musicando per gli allievi di terza, quarta e quinta della primaria.

Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica

Gli strumentisti delle bande musicali entrano nelle scuole per affascinare i ragazzi ed avvicinarli al loro mondo. L’ambizioso progetto, titolato “Musicando – i bambini e la musica” è stato presentato giovedì mattina nell’ufficio scolastico territoriale di Novara da Angelo Ruspa, vicepresidente della sezione locale Anbima (Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome, dei Gruppi Corali e della Musica Popolare Italiana) e Italo Fonio, presidente della banda di Galliate.
«Il nostro desiderio – ha detto Ruspa – è quello di far conoscere alle nuove generazioni l’arte della musica. Per questo proponiamo in questo anno scolastico 2018/19 un incontro gratuito di conoscenza propedeutica del mondo musicale destinato agli allievi delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria. L’incontro potrà essere integrato in seguito da Laboratori formativi riguardanti i legni, le percussioni e gli ottoni».

Presentato il progetto Musicando

Gli Istituti interessati possono rivolgersi al professor Ruspa contattandolo al 338 9202919 oppure via e mail tofed@libero.it entro il 30 settembre per definire giornata ed orario. «La musica – è stato aggiunto – è una forma comunicativa complessa e “globale”. Essa racchiude e veicola un’infinità di significati perché è strettamente legata all’immaginazione e al pensiero, alla corporeità, alla motricità, pertanto collegata con tutta la sfera esistenziale dell’uomo. Qui risiede la sua forza e la sua importanza educativa. Attraverso l’esperienza musicale si possono infatti sviluppare competenze corporee, motorie e percettive, come ad esempio la possibilità di conoscere e utilizzare al meglio le proprie capacità sensoriali; competenze affettive e relazionali, come ad esempio la capacità di maturare sicurezza interiore, di ascoltare e interpretare le emozioni dell’altro, di accettare il diverso, di porsi in relazione con il gruppo, di interiorizzare comportamenti civilmente e socialmente responsabili».
Paolo Usellini

Continua la lettura di Le bande entrano nelle scuole per far conoscere la musica sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/economia/le-bande-entrano-nelle-scuole-per-far-conoscere-la-musica/feed/ 1
Skoda Kodiaq RS, svelati i primi dettagli https://corrieredinovara.com/motori/skoda-kodiaq-rs-svelati-i-primi-dettagli/ Sun, 16 Sep 2018 08:49:00 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66033 Skoda Kodiaq RS, arrivano i primi dettagli. A poche settimane dalla première al prossimo Salone dell’Auto di Parigi 2018, Skoda svela in un video alcuni particolari di Kodiaq RS. Si tratta del primo SUV ad alte prestazioni nella sua storia, disponibile a 5 e 7 posti. Il nuovo modello sarà caratterizzato da gruppi ottici in […]

Continua la lettura di Skoda Kodiaq RS, svelati i primi dettagli sul portale Corriere di Novara.

]]>
Skoda Kodiaq RS, arrivano i primi dettagli. A poche settimane dalla première al prossimo Salone dell’Auto di Parigi 2018, Skoda svela in un video alcuni particolari di Kodiaq RS. Si tratta del primo SUV ad alte prestazioni nella sua storia, disponibile a 5 e 7 posti. Il nuovo modello sarà caratterizzato da gruppi ottici in tecnologia full-LED, strumentazione digitale Virtual Cockpit. E nuova funzione Dynamic Sound Boost per sottolineare potenza e dinamicità della esclusiva motorizzazione 2.0 TDI 240 CV.

Skoda Kodiaq RS, le caratteristiche

Grazie al motore diesel più potente mai realizzato da Skoda (2.0 TDI 240 CV), alla trazione integrale 4×4 a controllo elettronico e alle sospensioni adattive, il primo SUV ad alte prestazioni di Mladá Boleslav ha un carattere decisamente sportivo, valorizzato dall’effetto cristallino dei fari full LED di serie e dallo specifico trattamento estetico. I primi dettagli svelati mostrano, inoltre, l’esclusiva vernice metallizzata Blu Race, per la prima volta disponibile per un SUV Skoda. L’equipaggiamento di serie di Skoda Kodiaq RS include il Virtual Cockpit, la strumentazione digitale liberamente programmabile dal conducente. Alle quattro visualizzazioni “classiche”, si aggiunge su questo modello una specifica modalità “Sport” che visualizza al centro dello schermo il contagiri e il tachimetro. Kodiaq RS è il primo veicolo Skoda dotato di Dynamic Sound Boost.

U’esperienza di guida unica

Questo sofisticato sistema analizza i dati dell’elettronica di bordo e li sfrutta per variare e intensificare il suono del motore in base alla modalità di guida selezionata. Ne risulta un’esperienza di guida accattivante e coinvolgente, che rende ancora più piacevole la vita a bordo del grande SUV Skoda. Skoda Kodiaq RS, che sarà disponibile a 5 o a 7 posti, sarà presentato al pubblico a inizio ottobre, in occasione del prestigioso Salone dell’Auto di Parigi 2018 (previsto da giovedì 4 ottobre a domenica 18 ottobre).

Continua la lettura di Skoda Kodiaq RS, svelati i primi dettagli sul portale Corriere di Novara.

]]>
Nuova Suzuki Vitara, trent’anni da autentico SUV https://corrieredinovara.com/motori/nuova-suzuki-vitara-suv/ Sun, 16 Sep 2018 08:35:57 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66030 Benvenuta alla nuova Suzuki Vitara. La casa di Hamamatsu festeggia trent’anni nel mercato dei SUV rinnovandosi in alcuni punti chiave. Nuova Suzuki Vitara presenta un frontale aggiornato con accenti cromati nella mascherina a cinque feritoie, una nota distintiva già presente sulla iV4, concept car che ha dato origine allo stile della Nuova Vitara. Un ulteriore […]

Continua la lettura di Nuova Suzuki Vitara, trent’anni da autentico SUV sul portale Corriere di Novara.

]]>
Benvenuta alla nuova Suzuki Vitara. La casa di Hamamatsu festeggia trent’anni nel mercato dei SUV rinnovandosi in alcuni punti chiave. Nuova Suzuki Vitara presenta un frontale aggiornato con accenti cromati nella mascherina a cinque feritoie, una nota distintiva già presente sulla iV4, concept car che ha dato origine allo stile della Nuova Vitara. Un ulteriore elemento cromato nella parte inferiore della griglia dona al frontale un tocco di eleganza e, grazie al nuovo skid plate posto nella parte inferiore del paraurti, anche un aspetto dinamico. I nuovi gruppi ottici posteriori dal design 3D adottano ora tre file di LED che rendono il look più moderno e conferiscono a Nuova Vitara una firma luminosa inconfondibile. La gamma dei colori per la carrozzeria si amplia con l’aggiunta di nuove tinte bicolore inedite: lo sportivo e vivace Giallo Tibet metallizzato e l’elegante e sofisticato Grigio Glasgow metallizzato. Entrambi abbinati al tetto nero metallizzato.

L’interno della nuova Suzuki Vitara

All’interno dell’abitacolo, i materiali di alta qualità e l’eleganza delle linee rendono Vitara ancora più moderna e raffinata. Altre introduzioni importanti riguardano l’adozione di nuovi inserti soft touch e la presenza di brillanti dettagli argento su plancia, porte e console centrale. Nuovo anche il motivo geometrico sul pannello con finitura metallica argentata che decora la plancia. I sedili adottano un rivestimento scamosciato con cuciture profonde che creano un disegno geometrico e danno un tocco urbano e alla moda. Il bracciolo centrale, con un pratico vano portaoggetti, è ora di serie su tutta la gamma. La strumentazione ha un disegno grintoso e in linea con il carattere deciso di un SUV. L’orologio è a sua volta ridisegnato, per intonarsi meglio con il resto della strumentazione.

Guida semi-autonoma e prezzi

La dotazione di Nuova VITARA conferma la filosofia Suzuki. Offrire di serie sui segmenti di grande diffusione le tecnologie più sofisticate. Per questo motivo, Nuova VITARA porta con sé nuovi ed evoluti sistemi di guida semi-autonoma. Questi, come silenziosi copiloti, ci aiutano ad evitare gli incidenti in un numero sempre maggiore di circostanze. Regalando così maggiore tranquillità nella vita di tutti i giorni. La Nuova Suzuki Vitara è ordinabile con prezzi di listino a partire da 20.980€ (IVA inclusa, esclusi vernice metallizzata e IPT). Ed è disponibile al lancio con una promozione dedicata che consentirà, in caso di permuta o rottamazione, di acquistarla con il nuovo motore 1.0 BOOSTERJET a 17.900€, con trasmissione 2WD, o a 20.900€ con trasmissione 4WD ALLGRIP Select, inclusiva quindi di tutti i sistemi di guida semi-autonoma.

Continua la lettura di Nuova Suzuki Vitara, trent’anni da autentico SUV sul portale Corriere di Novara.

]]>
Idee regalo per gli appassionati di cucina https://corrieredinovara.com/cucina/idee-regalo-appassionati-cucina/ Sun, 16 Sep 2018 08:23:15 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66027 Idee regalo per gli appassionati di cucina? Se fra i nostri conoscenti qualcuno ha la passione della cucina, da questo hobby possiamo trarre tanti spunti per potergli fare un regalo sicuramente gradito! Per gli amanti della cucina giapponese home-made c’è l’imbarazzo della scelta. I possibili regali vanno dai set da tavola con bacchette e ciotole […]

Continua la lettura di Idee regalo per gli appassionati di cucina sul portale Corriere di Novara.

]]>
Idee regalo per gli appassionati di cucina? Se fra i nostri conoscenti qualcuno ha la passione della cucina, da questo hobby possiamo trarre tanti spunti per potergli fare un regalo sicuramente gradito! Per gli amanti della cucina giapponese home-made c’è l’imbarazzo della scelta. I possibili regali vanno dai set da tavola con bacchette e ciotole agli stampi per sushi maki. Se invece l’amico è un appassionato di pizza, sia esso neofita o amatore evoluto, una teglia in ferro come quelle delle pizzerie oppure una pietra refrattaria per la cottura diretta saranno il regalo perfetto.

Idee regalo in cucina: dai biscotti alla birra

A chi invece è scoppiata la passione per torte e biscotti, sarà sicuramente entusiasta di ricevere il kit per cucinare la crostata. Comprensivo di teglia antiaderente, mattarello, paletta, marmellata biologica e un ricettario di dolci. Se il vostro pasticcere provetto, invece, è un amante di torte e dessert allo yogurt, non esitate: andate sul sicuro con la yogurtiera che produrrà in poche ore uno squisito yogurt fatto in casa. E quando la nuova passione è la produzione di birra artigianale? Un regalo molto utile è sicuramente un manuale tecnico che possa spiegare in modo chiaro, tutto ciò che ruota attorno al mondo della birra home-made. Dalla scelta delle materie prime e dei dosaggi all’uso sapiente degli strumenti del mestiere.

Idee regalo in cucina: il cibo

Se invece il destinatario è solo una buongustaio, invece di regalare l’ennesimo oggetto che magari finirà nell’armadio, compriamogli del buon cibo o un assortimento di prodotti alimentari da gourmet, che magari non comprerebbe mai da solo, ma che gradirà sicuramente ricevere come regalo.

Continua la lettura di Idee regalo per gli appassionati di cucina sul portale Corriere di Novara.

]]>
Corso di cucina reale o virtuale? Cosa scegliere https://corrieredinovara.com/cucina/corso-di-cucina-reale-o-virtuale/ Sun, 16 Sep 2018 08:17:46 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66024 Corso di cucina reale o virtuale? Partiamo dalla base, ossia perché scegliere di frequentare un corso di cucina? In primis perché siete degli appassionati e il vostro obiettivo è quello di affinare la vostra arte, imparando qualcosa di nuovo, qualcosa che possa stupire i vostri ospiti. Oppure non avete mai cucinato nulla ed è quindi […]

Continua la lettura di Corso di cucina reale o virtuale? Cosa scegliere sul portale Corriere di Novara.

]]>
Corso di cucina reale o virtuale? Partiamo dalla base, ossia perché scegliere di frequentare un corso di cucina? In primis perché siete degli appassionati e il vostro obiettivo è quello di affinare la vostra arte, imparando qualcosa di nuovo, qualcosa che possa stupire i vostri ospiti. Oppure non avete mai cucinato nulla ed è quindi suonata la campanella dell’apprendimento: almeno le base culinarie andrebbero conosciute. E poi ci sono tante altre ragioni. Magari per cercare di fare colpo sul vostro partner, oppure perché cucinare è diventato un fenomeno di tendenza, immortalato e messo in prima fila da tutta una serie di programmi televisivi.

Corso di cucina reale o virtuale?

Una volta scelto il perché e presa la decisione di iscrivervi ad un corso di cucina resta da trovare quello che fa per voi. Il primo bivio ci porta a scegliere se sostenere un corso virtuale oppure reale, condiviso con altre persone. Probabilmente uno non esclude l’altro. Se siete proprio digiuni di cucina potrebbe essere una buona idea iniziare con un’infarinatura online per poi dedicarvi al più impegnativo dal vivo. Sicuramente lezioni con insegnanti e «colleghi» in carne e ossa favoriscono l’apprendimento, puntando anche sul lato social e divertente delle lezioni. A proposito di lezioni: qualcuno, più scafato tra i fornelli, potrebbe sentire il bisogno di regalarsi soltanto qualche ora d’apprendimento, non un intero corso. Questa si rivela una scelta utile nel caso vogliate approfondire alcune tematiche, come per esempio una determinata cucina regionale o un aspetto del menù, dai primi ai finger food.

Cucinare-sbagliare-riprovare

In ogni caso è fondamentale tenere in mente che la cucina è sostanzialmente fatta di esperienza: bisogna provare per imparare, partire affiancando alla teoria la manualità sul campo. Soltanto cucinando-sbagliando-riprovando si potrà innalzare il proprio livello di professionalità in cucina. La durata del corso dipende dall’obiettivo che volete raggiungere e dai limiti che vi ponete. Tutto si può fare, dipende anche da quanto è grande la vostra passione. Infine sarebbe bene che il corso da voi scelto non abbracci soltanto la preparazione del cibo: è importante saper destreggiarsi anche nelle corrette pratiche di igiene, di conservazione degli alimenti e nell’utilizzo degli strumenti adeguati.

Continua la lettura di Corso di cucina reale o virtuale? Cosa scegliere sul portale Corriere di Novara.

]]>
Degusto, già tutto esaurito https://corrieredinovara.com/attualita/degusto-gia-tutto-esaurito/ https://corrieredinovara.com/attualita/degusto-gia-tutto-esaurito/#respond Sun, 16 Sep 2018 08:16:48 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65987 Degusto, già tutto esaurito. Le due cene con chef stellati al Castello di Novara sono “overbooking”. In centro anche street food e fiera alimentare. Degusto, già tutto esaurito E’ già “tutto esaurito” per l’11ª edizione di Degusto, rassegna della ristorazione di qualità e delle eccellenze piemontesi organizzata il 21 e 22 settembre, al Castello di […]

Continua la lettura di Degusto, già tutto esaurito sul portale Corriere di Novara.

]]>
Degusto, già tutto esaurito. Le due cene con chef stellati al Castello di Novara sono “overbooking”. In centro anche street food e fiera alimentare.

Degusto, già tutto esaurito

E’ già “tutto esaurito” per l’11ª edizione di Degusto, rassegna della ristorazione di qualità e delle eccellenze piemontesi organizzata il 21 e 22 settembre, al Castello di Novara. L’evento è organizzato da Confcommercio Alto Piemonte con Camera di Commercio, Fondazione Banca Popolare di Novara e Coop. Le due cene stellate vedranno impegnati 12 chef di 10 ristoranti (7 stellati Michelin) delle province di Novara, Alessandria, Asti, Torino, Vco e della provincia di Varese. Accanto alle presenze consolidate di Piero Bertinotti, Sergio Zuin e Marco Salsa, Marta Grassi, Massimiliano Musso, Massimiliano Celeste, Davide Brovelli, Marco Sacco con Sergio Zanella, ancora i giovani stellati Christian Milone e Kumpei Kuroda ed il ritorno di Fabrizio Tesse. Cinque le portate (due antipasti, un primo, un secondo ed un dolce), servite dagli studenti dell’Istituto Alberghiero Ravizza di Novara.

300 posti a tavoli

A mescere i vini di Viticolte di Barolo i sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier. I fioristi di Federfiori provvederanno all’allestimento floreale secondo l’attuale “stile jungle”. «I posti a tavola sono saliti complessivamente a quasi 300 – ha evidenziato Maurizio Grifoni, presidente di Confcommercio Alto Piemonte presentando ieri l’evento presso la sede di Novara in Via Paletta 1 – Non siamo riusciti comunque a soddisfare tutte le richieste di partecipazione». Un tocco d’arte: durante le due serate si terrà un’anteprima della mostra “Andy Wharol e il suo mondo” organizzata dalla Galleria d’arte Legart sempre al Castello dal 25 ottobre al 25 novembre. Sarà esposta un’opera di Wharol: «La qualità e la bellezza si uniranno all’arte culinaria: un modo efficace per difendere i marchi italiani e territoriali», ha aggiunto l’assessore al Commercio del Comune di Novara, Laura Bianchi.

Ingredienti Fior Fiore Coop

Il segretario generale della Cciaa di Novara, Cristina D’Ercole, ha ricordato: «Abbiamo sostenuto l’evento fin dalla prima edizione del 2009, così come supportiamo “Profumi e sapori d’autunno”: vetrine per ristoranti, prodotti e tipicità territoriali».  Sara Cima (Novacoop) ha spiegato: «Da sei anni mettiamo a disposizione degli chef gli ingredienti di tutti i piatti cucinati con la nostra linea “Fior Fiore”. Quest’anno il prodotto Coop compie 70 anni». Per la Fondazione Bpn è intervenuto Gianluigi Zacchi secondo il quale «la manifestazione mette in risalto le eccellenze e la qualità».
A coordinare i 12 chef saranno Gianpiero Cravero, Massimo Sartoretti e Sabina Magistro.

Street food e fiera alimentare

Chi non parteciperà alle cene, avrà l’opportunità dello Streetfood (21,22 e 23 settembre dalle 10 alle 24 ai giardini di via IV Novembre, in collaborazione con l’Associazione Culturale Streetfood) dove si potranno trovare diverse note specialità regionali italiane e non solo, oltre all’animazione per i più piccoli e musica acustica nelle tre serate.
Sempre dal 21 al 23 settembre, dalle 8 alle 20 in Via Rosselli si svolgerà anche la Fiera Alimentare, occasione per acquistare golosi prodotti italiani, con una rappresentanza di aziende dal Piemonte alla Sicilia. Aggiornamenti sulla pagina facebook “Degusto Novara”.
Filippo Bezio

Continua la lettura di Degusto, già tutto esaurito sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/degusto-gia-tutto-esaurito/feed/ 0
Conto Termico 2018 ecco come funziona https://corrieredinovara.com/casa/conto-termico-2018-ecco-come-funziona/ Sun, 16 Sep 2018 08:05:23 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66021 Conto Termico 2018, come funziona? Riqualificare edifici per migliorarne le prestazioni energetiche. Così facendo è possibile ridurre i costi dei consumi e persino recuperare in tempi brevi la spesa sostenuta. Stiamo parlando del Conto Termico, recentemente rinnovato rispetto a quello introdotto dal D.M. 28/12/2012. Quello attuale vuole incentivare gli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e […]

Continua la lettura di Conto Termico 2018 ecco come funziona sul portale Corriere di Novara.

]]>
Conto Termico 2018, come funziona? Riqualificare edifici per migliorarne le prestazioni energetiche. Così facendo è possibile ridurre i costi dei consumi e persino recuperare in tempi brevi la spesa sostenuta. Stiamo parlando del Conto Termico, recentemente rinnovato rispetto a quello introdotto dal D.M. 28/12/2012. Quello attuale vuole incentivare gli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni. Inoltre, rispetto al precedente, c’è stato un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono ricomprese fra le PA anche le società in house e le cooperative di abitanti). E sono previsti nuovi interventi di efficienza energetica. È stata pure rivista la dimensione degli impianti ammissibili e snellita la procedura di accesso diretto per apparecchi con caratteristiche già approvate e certificate.

Gli incentivi del Conto Termico

Il limite massimo per l’erogazione degli incentivi in un’unica rata resta di 5mila euro e i tempi di pagamento sono all’incirca di due mesi. Prima di proseguire occorre fare una specifica importante. Non si tratta di una detrazione fiscale, ma di un incentivo erogato al richiedente direttamente dal GSE (Gestore Servizi Energetici). Gli incentivi sono regolati da contratti di diritto privato tra il GSE e il soggetto responsabile. E sono corrisposti dal GSE nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione come precedentemente detto. Oltre alle pubbliche amministrazioni i soggetti che possono richiedere gli incentivi del nuovo Conto Termico sono i privati.

Gli interventi previsti

Ed ecco gli interventi per cui sono previsti. Pompe di calore (solo in caso di sostituzione di impianto preesistente e non in caso di nuova installazione), caldaie e stufe a biomasse (solo in caso di sostituzione), solare termico (anche per nuova installazione), scalda acqua a pompa di calore (solo sostituzione) e impianti ibridi a pompa di calore (solo sostituzione). Parliamo poi delle percentuali d’intervento. Inoltre il Conto Termico è cumulabile con altri incentivi di natura non statale e nell’ambito degli interventi precedentemente indicati.

Le percentuali

Il Conto Termico prevede incentivi che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta. Fino al 65% per la demolizione e ricostruzione di edifici a energia quasi zero (nZEB); fino al 40% per gli interventi di isolamento delle pareti e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate con altre più efficienti, per l’installazione di schermature solari, per la sostituzione dei corpi illuminanti, per l’installazione di tecnologie di building automation e per la sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione; e fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico); fino al 65% per la sostituzione di impianti tradizionali con impianti a pompe di calore, caldaie a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici.

Continua la lettura di Conto Termico 2018 ecco come funziona sul portale Corriere di Novara.

]]>
Tiraggio canna fumaria, consigli per chi ha il camino https://corrieredinovara.com/casa/tiraggio-canna-fumaria-consigli-camino/ Sun, 16 Sep 2018 07:55:26 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66018 Tiraggio canna fumaria, come averlo perfetto? Come pulirla? In commercio si vendono degli scovoli di metallo che vengono anche chiamati “istrici”, sono simili agli scovoli che si usano per pulire le bottiglie, ma sono molto più grossi. Hanno una estremità che si può avvitare su di una asta flessibile e si inseriscono nella canna fumaria. […]

Continua la lettura di Tiraggio canna fumaria, consigli per chi ha il camino sul portale Corriere di Novara.

]]>
Tiraggio canna fumaria, come averlo perfetto? Come pulirla? In commercio si vendono degli scovoli di metallo che vengono anche chiamati “istrici”, sono simili agli scovoli che si usano per pulire le bottiglie, ma sono molto più grossi. Hanno una estremità che si può avvitare su di una asta flessibile e si inseriscono nella canna fumaria. Ce ne sono di varie dimensioni e forme, occorre scegliere quella più adatta alla propria canna fumaria. Per controllare lo stato di salute della canna fumaria meglio rivolgersi a ditte specializzate in fumisteria.

Che tipo di canna fumaria installare?

E’ consigliabile una canna fumaria coibentata con intercapedine per evitare le dispersioni di calore all’esterno e migliorare il tiraggio, alla sommità sarebbe opportuno un comignolo antivento con profili alari; la sezione (rigorosamente circolare se possibile) e l’altezza devono essere adeguati alle dimensioni del focolare della stufa. Sempre valido il suggerimento di farsi consigliare da un tecnico esperto nel settore dei camini.

Se il camino passante fa fumo, come rimediare?

Per risolvere il problema occorre conoscere bene la struttura della canna fumaria la cui progettazione è di fondamentale importanza per un buon funzionamento del camino. Vi sono comunque alcuni accorgimenti che vanno sempre bene per avere un ottimo tiraggio canna fumaria. Controllare che sia libera da fuliggine e ostacoli come per esempio uccelli morti, nidi e così via. Accertarsi che nel locale dove in cui si trova il camino esista una presa d’aria direttamente sull’esterno collocata in basso, di sezione adeguata, almeno 150 cm quadrati. La canna fumaria dovrebbe essere termicamente isolata ed avere una sezione adeguata alle dimensioni del focolare e possibilmente svilupparsi in verticale. Anche la forma ed il materiale con cui è costruita hanno la loro importanza per evitare l’eccessivo accumulo della fuliggine.

Tiraggio canna fumaria perfetto

All’accensione del camino, occorre tenere aperti tutti i tiraggi e fare in modo che i fumi riscaldino bene la cappa e la canna fumaria, perché più ha modo di scaldarsi e migliore sarà il tiraggio, se poi la canna fumaria è poco isolata termicamente e tende a raffreddarsi in fretta, anche il tiraggio ne risente e non resta altro da fare che mantenere il fuoco vivo nel focolare affinché continui a mantenere ben caldo il condotto di evacuazione dei fumi. L’ideale sarebbe installare una stufa caminetto o un camino prefabbricato chiuso a vetri e ad aria calda da inserire nel focolare esistente. Ci sono molte soluzioni che si adattano alle più svariate esigenze. L’importante comunque resta la qualità della progettazione della canna fumaria.

Continua la lettura di Tiraggio canna fumaria, consigli per chi ha il camino sul portale Corriere di Novara.

]]>
Sport e psicologia, ricetta per crescere in salute https://corrieredinovara.com/salute/sport-e-psicologia-crescere-in-salute/ Sun, 16 Sep 2018 07:42:07 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66015 Sport e psicologia, c’è una correlazione? Scegliere quale tipo di attività fisica far praticare al proprio figlio, indipendentemente dall’età, non significa solo trovare una soluzione indicata per un corretto sviluppo fisico. Oggi più che mai, infatti, l’attività sportiva si trasforma nel rimedio, consigliato anche dagli psicologi, per aiutare il giovane a crescere e ad evolvere […]

Continua la lettura di Sport e psicologia, ricetta per crescere in salute sul portale Corriere di Novara.

]]>
Sport e psicologia, c’è una correlazione? Scegliere quale tipo di attività fisica far praticare al proprio figlio, indipendentemente dall’età, non significa solo trovare una soluzione indicata per un corretto sviluppo fisico. Oggi più che mai, infatti, l’attività sportiva si trasforma nel rimedio, consigliato anche dagli psicologi, per aiutare il giovane a crescere e ad evolvere positivamente in ambito di capacità relazionali. Cosa scegliere? Per un ragazzino timido, che ha difficoltà nel rapporto con gli altri sarà sicuramente più adatto uno sport di squadra (pallacanestro, basket, calcio…), mentre per uno che fa fatica a concentrarsi, ha difficoltà nel coordinarsi, o è troppo esuberante, meglio uno sport individuale (nuoto, tennis, arti marziali).

Gestire la sconfitta

Praticare sport di gruppo o individuale significa anche imparare a gestire anche la sconfitta. A nessun bambino piace perdere in una partita di tennis, così come la sconfitta della propria squadra di calcio può diventare un dramma soprattutto se causata da un errore personale. La delusione, le aspettative troppo alte che molti genitori hanno nei confronti dell’attività dei figli, l’agonismo di una società basata sulla figura ‘del vincente’, mettono molto spesso bambini e ragazzi di fronte ad emozioni troppo forti da reggere e difficili da superare. Come gestire la sconfitta? Praticando la propria disciplina sportiva con sano fatalismo: si vince bene, si perde pace. Messa così, questo diventerà il positivo campo sul quale si consumano i piccoli drammi e le piccole gioie tipici di ogni percorso di crescita.

Sport e psicologia sono correlati

Come sostenere il ragazzo? Seguendolo con costanza, informandosi sull’andamento degli allenamenti, partecipando come spettatori alle sue gare e parlando con lui delle difficoltà che incontra. Il bravo genitore dovrebbe riuscire a cogliere il momento nel quale, magari, è meglio sospendere quell’attività, oppure quello nel quale spingerlo a non mollare. Al vincente dovrà insegnare le doti della generosità e della comprensione verso i perdenti, utili non solo nella relazione tra individui, ma anche per far comprendere al più forte che la sua posizione è sempre precaria: «Oggi a te… domani a lui!».

Continua la lettura di Sport e psicologia, ricetta per crescere in salute sul portale Corriere di Novara.

]]>
I benefici dello sci su cuore e mente https://corrieredinovara.com/salute/i-benefici-dello-sci-su-cuore-e-mente/ Sun, 16 Sep 2018 07:33:22 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66012 I benefici dello sci sono innumerevoli, in primis su cuore e mente. Insomma, fa bene alla salute. Chi frequenta le località e ama la montagna sa bene che sciare è una esperienza stupenda. Si tratta infatti di un’attività divertente, che richiede abilità tecniche, coinvolge la velocità e l’accelerazione, è emozionante e viene praticata in un […]

Continua la lettura di I benefici dello sci su cuore e mente sul portale Corriere di Novara.

]]>
I benefici dello sci sono innumerevoli, in primis su cuore e mente. Insomma, fa bene alla salute. Chi frequenta le località e ama la montagna sa bene che sciare è una esperienza stupenda. Si tratta infatti di un’attività divertente, che richiede abilità tecniche, coinvolge la velocità e l’accelerazione, è emozionante e viene praticata in un contesto naturale meraviglioso. Tutto questo rende lo sci uno sport fantastico ed è per questo che così tante persone ne rimangono affascinate ed affollano le piste nella stagione invernale. In ogni caso, prima di mettersi in pista è necessario praticare un’attività presciistica che permette di arrivare in condizioni adeguate per affrontare uno sport che, anche a livello ricreativo, richiede una forma fisica buona.

Il ruolo dell’attrezzatura

Anche l’attrezzatura vuole la sua parte: non devono mancare mai gli occhiali, i guanti e la cuffia o il caschetto soprattutto se siete poco esperti. Purtroppo, come è noto, ogni anno si riscontrano numerosi incidenti che coinvolgono sciatori: la distrazione e, molto spesso, l’incoscienza sono i fattori principali. Sciare, dunque, è anche responsabilità vero se stessi e gli altri. Infine, uno studio condotto dal Laboratorio Christian Doppler “Biomechanics in Skiing” ha decretato che sciare fa bene e ha effetti positivi sulle condizioni fisiche e psichiche.

I benefici dello sci

La maggior parte dei soggetti osservati ha concluso la discesa con un’intensità definita positiva per il benessere e per la salute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità; anche durante il percorso sull’impianto di risalita la frequenza cardiaca degli sciatori è rimasta in una fascia che sviluppa effetti positivi sulle capacità complessive di resistenza e sul sistema cardiovascolare. Inoltre praticare sci e in modo particolare quello di fondo fa dimagrire. Si calcola che un’ora di sci di fondo possa far perdere addirittura 400 calorie. Ma non solo. Lo sci influisce inoltre in modo particolarmente positivo sul senso generale di benessere. Sciando, lo stato d’animo migliora significativamente durante tutta la giornata.

Continua la lettura di I benefici dello sci su cuore e mente sul portale Corriere di Novara.

]]>
ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme FOTOGALLERY https://corrieredinovara.com/attualita/exporice-al-castello-di-novara-la-festa-del-riso-in-tutte-le-sue-forme-fotogallery/ https://corrieredinovara.com/attualita/exporice-al-castello-di-novara-la-festa-del-riso-in-tutte-le-sue-forme-fotogallery/#respond Sat, 15 Sep 2018 14:15:48 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=66003 ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme. Inaugurata la manifestazione che durerà fino a domani. ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme Si è inaugurata questa mattina al castello di Novara ExpoRice. A tagliare il nastro Maria Rosa Fagnoni, presidente di […]

Continua la lettura di ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme FOTOGALLERY sul portale Corriere di Novara.

]]>
ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme. Inaugurata la manifestazione che durerà fino a domani.

ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme

Si è inaugurata questa mattina al castello di Novara ExpoRice. A tagliare il nastro Maria Rosa Fagnoni, presidente di Atl Novara e Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio: sono i due enti che in collaborazione con i Comuni coinvolti e diverse associazioni del territorio hanno organizzato tutta la rassegna di eventi per la valorizzazione del riso che si è aperta il 2 settembre a Vespolate. Al loro fianco diverse autorità tra cui l’onorevole Diego Sozzani, l’assessore regionale Augusto Ferrari e il sindaco di Novara Alessandro Canelli.

Mercato del riso e showcooking

La manifestazione prosegue fino a domani con diversi appuntamenti. Sia oggi che domani per tutto il giorno presenti gli stand del Mercato del riso, alle 16 letture animate e visita favolata per bambini a cura de “La Talpa dei Bambini” e visita guidata al castello. Oggi alle 17 le fisarmoniche di “TuttAltraMusica” presentano “Danze e Musiche della Tradizione”. Alle 21.15 “Desir Notte di sogno, magie e luci ritornando a guardar le stelle” a cura di Corona Events artists company.

Risotto 100% Novarese

Domani alle 10.30 e alle 14 scuola di cucina con Elena Formigoni del blog www.cucinama.com. Alle 11 visita guidata al Castello, alle 12 la paniscia a 5 euro cucinata dalla Pro loco di Vicolungo. Alle 15.30 presentazione del “Risotto 100% Novarese” ideato dallo chef Gianpiero Cravero in collaborazione con il Consorzio Gorgonzola. Alle 16.30 Gianfranco Quaglia presenta il suo libro “Gente di Riso” intervistato da Lorenzo Del Boca. Alle 17.30 spettacolo musicale “Mundaris e altre storie” a cura dell’Associazione Alkimiya. ExpoRice chiude la rassegna estiva “A corte L’estate novarese al Castello”.

Valentina Sarmenghi

Continua la lettura di ExpoRice, al castello di Novara la festa del riso in tutte le sue forme FOTOGALLERY sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/exporice-al-castello-di-novara-la-festa-del-riso-in-tutte-le-sue-forme-fotogallery/feed/ 0
Riciclaggio di auto rubata, arrestato trentenne dalla Polizia stradale di Novara https://corrieredinovara.com/cronaca/riciclaggio-di-auto-rubata-arrestato-trentenne-dalla-polizia-stradale-di-novara/ https://corrieredinovara.com/cronaca/riciclaggio-di-auto-rubata-arrestato-trentenne-dalla-polizia-stradale-di-novara/#respond Sat, 15 Sep 2018 10:15:24 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65982 Riciclaggio di auto rubata, fermato trentenne dalla Polizia stradale di Novara alla barriera Ghisolfa dell’autostrada A4 alle porte di Milano. Riciclaggio di auto rubata, fermato trentenne dalla Polizia stradale di Novara Un trentenne incensurato è stato fermato e condotto in carcere a Milano per il reato di riciclaggio di un’auto rubata. L’operazione è stata condotta […]

Continua la lettura di Riciclaggio di auto rubata, arrestato trentenne dalla Polizia stradale di Novara sul portale Corriere di Novara.

]]>
Riciclaggio di auto rubata, fermato trentenne dalla Polizia stradale di Novara alla barriera Ghisolfa dell’autostrada A4 alle porte di Milano.

Riciclaggio di auto rubata, fermato trentenne dalla Polizia stradale di Novara

Un trentenne incensurato è stato fermato e condotto in carcere a Milano per il reato di riciclaggio di un’auto rubata. L’operazione è stata condotta dalla Polizia stradale di Novara. Gli agenti hanno sottoposto a controllo sull’Autostrada A/4 TO-MI nei pressi della barriera “Ghisolfa” alle porte di Milano, un autocarro adibito al soccorso stradale che stava trasportando un’autovettura Fiat 500 senza targa. Una volta fermato, il conducente ha dichiarato che si trattava di un veicolo in avaria proveniente dalla Germania, mostrando della  documentazione creata “ad hoc”.

Documenti contraffatti

Gli agenti operanti, insospettiti da quanto dichiarato, hanno analizzato il numero di telaio dell’autovettura che risultava però abilmente contraffatto. Era stata infatti applicata una placca metallica riportante i dati dei documenti tedeschi. Una volta rimossa, hanno rinvenuto l’originale numero attraverso il quale è stato accertato che il mezzo in questione era stato rubato due giorni prima a Torino.

v.s.

Continua la lettura di Riciclaggio di auto rubata, arrestato trentenne dalla Polizia stradale di Novara sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/riciclaggio-di-auto-rubata-arrestato-trentenne-dalla-polizia-stradale-di-novara/feed/ 0
Disabili, una “rete” informativa https://corrieredinovara.com/attualita/disabili-una-rete-informativa/ https://corrieredinovara.com/attualita/disabili-una-rete-informativa/#respond Sat, 15 Sep 2018 10:14:31 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65985 Disabili, una “rete” informativa. Siglato protocollo d’intesa per le gestione integrata dei servizi. Disabili, una “rete” informativa Un protocollo d’intesa per la gestione integrata dei servizi al cittadino alle prese con problemi di disabilità. Dopo il successo l’anno scorso nel Verbano Cusio Ossola, quello che è stato definito un vero e proprio “network informativo” approda […]

Continua la lettura di Disabili, una “rete” informativa sul portale Corriere di Novara.

]]>
Disabili, una “rete” informativa. Siglato protocollo d’intesa per le gestione integrata dei servizi.

Disabili, una “rete” informativa

Un protocollo d’intesa per la gestione integrata dei servizi al cittadino alle prese con problemi di disabilità. Dopo il successo l’anno scorso nel Verbano Cusio Ossola, quello che è stato definito un vero e proprio “network informativo” approda ora anche nel Novarese. L’iniziativa, che vede come capofila l’Assessorato alle Politiche sociali della Regione Piemonte, è stata presentata giovedì mattina nell’aula consiliare di Palazzo Natta e vede coinvolte l’Agenzia delle entrate e quella Piemonte lavoro. Partecipano anche Inps, Inail, Asl, Consorzi socioassistenziali della provincia, Tribunale, Ufficio scolastico, Provincia di Novara e i Comuni.

“Allargare l’orizzonte”

Introdotto dalla consigliera provinciale Laura Noro, l’incontro ha visto come intervento iniziale proprio quello dell’assessore regionale al Welfare Augusto Ferrari, che prima di tutto ha voluto ricordare come il progetto affondi le sue radici anche a una precedente esperienza maturata con l’Agenzia delle Entrate relativa a una “Guida ai servizi” giunta ormai alla terza edizione. «Un’esperienza che ha fatto emergere l’esigenza, condivisa un po’ da tutti, di allargare l’orizzonte e coinvolgere altri soggetti che erogano servizi». Punto essenziale sarà quello di diffondere in maniera capillare punti informativi integrati, «per garantire da una parte l’effettiva accessibilità di servizi ed evitare che le persone siano costrette ad essere letteralmente “sballottate” nel tentativo di districarsi nei meandri della pubblica amministrazione». Il tentativo, insomma, è quello «di fare in modo che la pubblica amministrazione diventi sempre meno un ostacolo, tenendo presente il punto di vista di chi deve usufruire dei servizi».

Esperienza positiva nel Vco

Da questo punto di vista l’esperienza nel Vco è stata molto positiva. Perché questa scelta di proseguire “lontano” dal capoluogo subalpino? «Abbiamo voluto iniziare – ha sottolineato ancora Ferrari – dalle “periferie” e non da Torino proprio per dare un segnale ben preciso. Siamo convinti che proprio da queste aree ci siano stati dei segnali importantissimi di innovazione, verso i quali dobbiamo far tesoro di queste, metterli a sistema per offrire un servizio ai cittadini». «Come Provincia – ha aggiunto il presidente dell’Amministrazione di Palazzo Natta, Matteo Besozzi – siamo felici di essere stati inseriti in un percorso che avvicini i cittadini». Franco Caressa, vicesindaco di Novara e titolare della delega ai Servizi sociali, non ha mancato di sottolineare l’importanza di «un’iniziativa che può davvero dare una grossa mano a una delicata fascia della popolazione».

Tutte le informazioni sul sito della Regione Piemonte

Soddisfazione è stata espressa anche da tutti i “soggetti” coinvolti, che non hanno mancato di ricordare come, a livello individuale, siano già state messe in campo diverse iniziative. Ma ora, tutti insieme, si potrà lavorare meglio. E quando si parla di “rete” non si può prescindere da quelle che sono le nuove tecnologie. Sul sito internet istituzionale della Regione Piemonte saranno infatti disponibili informazioni riguardanti tutte le misure che hanno come destinatarie le persone diversamente abili e quanto serve per ottenere i relativi servizi. L’Urp della Regione, infatti, assolverà le funzioni di anello principale di questa “catena” che dovrà entrare in relazione con le persone disabili e e le loro famiglie.
Luca Mattioli

Continua la lettura di Disabili, una “rete” informativa sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/disabili-una-rete-informativa/feed/ 0
Tir in fiamme in galleria nella notte https://corrieredinovara.com/cronaca/tir-in-fiamme-in-galleria-nella-notte/ https://corrieredinovara.com/cronaca/tir-in-fiamme-in-galleria-nella-notte/#respond Sat, 15 Sep 2018 09:51:19 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65979 Tir in fiamme in galleria nella notte. Intervento dei Vigili del Fuoco sull’A26, illeso il conducente, autostrada chiusa al traffico. Tir in fiamme in galleria nella notte La motrice di un tir in transito, all’1,30 circa della notte tra giovedì e ieri, ha preso fuoco sotto la galleria Mottarone 1 sull’A26. Sul posto sono intervenuti […]

Continua la lettura di Tir in fiamme in galleria nella notte sul portale Corriere di Novara.

]]>
Tir in fiamme in galleria nella notte. Intervento dei Vigili del Fuoco sull’A26, illeso il conducente, autostrada chiusa al traffico.

Tir in fiamme in galleria nella notte

La motrice di un tir in transito, all’1,30 circa della notte tra giovedì e ieri, ha preso fuoco sotto la galleria Mottarone 1 sull’A26. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del distaccamento volontari di Stresa e quelli del comando provinciale arrivati da Verbania. Dopo aver spento le fiamme, i Vigili del fuoco hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’area. Durante le operazioni il tunnel, in direzione nord verso gli svincoli di Baveno e di Gravellona Toce, è stato chiuso al traffico.

Indagini in corso sulle cause dell’incendio

In corso d’accertamento le cause dell’incendio anche se tutto fa pensare ad un guasto tecnico. Nessun altro veicolo è rimasto coinvolte nell’incidente. Illeso il conducente che ha fatto in tempo a mettersi in salvo e a dare l’allarme. Per fortuna, data l’ora notturna, non c’erano altri veicoli in transito. Il Tir proveniva dalla Barriera autostradale Lago Maggiore di Arona. Sull’episodio sta indagando la polizia stradale di Romagnano Sesia, competente per territorio.  Durante le operazioni di messa in sicurezza del tratto autostradale, il tunnel è stato chiuso al traffico. Il transito è ripreso dopo la rimozione della carcassa e il lavaggio della sede stradale.
m.r.

Continua la lettura di Tir in fiamme in galleria nella notte sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/tir-in-fiamme-in-galleria-nella-notte/feed/ 0
Uccise il patrigno, confermati 6 anni https://corrieredinovara.com/cronaca/uccise-il-patrigno-confermati-6-anni/ https://corrieredinovara.com/cronaca/uccise-il-patrigno-confermati-6-anni/#respond Sat, 15 Sep 2018 09:45:26 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65976 Uccise il patrigno, confermati 6 anni. Davide Gabasio, 47 anni, era stato colpito con un coltello in casa a Novara. Uccise il patrigno, confermati 6 anni Sentenza d’Appello, mercoledì a Torino, per Andrea Corallo, il 30enne fermato per il delitto di Davide Gabasio, muratore di 47 anni e ‘patrigno’ del giovane. L’omicidio è avvenuto il […]

Continua la lettura di Uccise il patrigno, confermati 6 anni sul portale Corriere di Novara.

]]>
Uccise il patrigno, confermati 6 anni. Davide Gabasio, 47 anni, era stato colpito con un coltello in casa a Novara.

Uccise il patrigno, confermati 6 anni

Sentenza d’Appello, mercoledì a Torino, per Andrea Corallo, il 30enne fermato per il delitto di Davide Gabasio, muratore di 47 anni e ‘patrigno’ del giovane. L’omicidio è avvenuto il 14 marzo 2015, più o meno all’ora di pranzo, in un alloggio di via Juvarra 5, alla Rizzottaglia, a Novara.
I giudici torinesi hanno condannato il giovane a 6 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale. E’ stata quindi confermata la sentenza emessa in primo grado dal Tribunale di Novara il 6 settembre del 2016, quando il giovane è stato processato con rito abbreviato. Secondo i giudici della Corte d’Appello non ci sarebbe alcuna legittima difesa, come invece ha sostenuto sin dall’inizio il suo difensore, l’avvocato Annalisa Lipari del Foro di Novara. Il 30enne, stando ai giudici torinesi, quindi, avrebbe colpito con un coltello Gabasio, sapendo di poterne determinare la morte. Il difensore ha già annunciato che ricorrerà in Cassazione.

Monica Curino

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 15 settembre 2018

Continua la lettura di Uccise il patrigno, confermati 6 anni sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/uccise-il-patrigno-confermati-6-anni/feed/ 0
Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle https://corrieredinovara.com/attualita/liste-dattesa-asl-e-ospedale-dalla-regione-700mila-euro-per-ridurle/ https://corrieredinovara.com/attualita/liste-dattesa-asl-e-ospedale-dalla-regione-700mila-euro-per-ridurle/#respond Sat, 15 Sep 2018 07:22:32 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65974 Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle. 500mila per il Verbano Cusio Ossola. Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle Oltre 700 mila euro per il Novarese e oltre 500 mila euro per il Vco: sono le risorse che saranno investite per smaltire le attuali liste d’attesa […]

Continua la lettura di Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle sul portale Corriere di Novara.

]]>
Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle. 500mila per il Verbano Cusio Ossola.

Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle

Oltre 700 mila euro per il Novarese e oltre 500 mila euro per il Vco: sono le risorse che saranno investite per smaltire le attuali liste d’attesa nelle Asl grazie a prestazioni dedicate ai pazienti in attesa da oltre 60 giorni. Rientrano in un primo stanziamento di 10 milioni di euro, a cui si aggiungeranno nei prossimi giorni altri 4 milioni per l’acquisto di attrezzature e apparecchiature mediche. Sono le risorse che la Giunta regionale ha messo a disposizione delle aziende sanitarie piemontesi durante la riunione di ieri, approvando i piani presentati nelle scorse settimane per ridurre le liste d’attesa per esami e visite specialistiche partendo dalle situazioni più critiche: ogni Asl ha individuato le priorità da cui iniziare.

Le visite critiche per l’Asl No e l’Asl Vco

L’Asl No ha considerato critiche le visite dermatologica, endocrinologica, come esami l’ecografia all’addome, la colonscopia, la tc torace e addome. Per l’Asl Vco invece le visite dermatologica, oculistica, cardiologica ed endocrinologica. Come esami: ecocolordoppler cardiaco, ecocolordoppler tronchi sovraortici e colonscopia.

Estensione degli orari e aumento del personale

Come ovviare? Si prevede innanzitutto l’estensione degli orari di apertura di strutture e ambulatori, l’aumento del personale dove necessario, la contrattualizzazione di prestazioni aggiuntive con il provato accreditato. “E’ una situazione sulla quale sappiamo che c’è da recuperare – ha detto il presidente della Regione Sergio Chiamparino – ma il pesante piano di rientro ereditato dalla passata amministrazione ce lo aveva finora impedito. Ora invece possiamo usare le risorse disponibili per un intervento significativo, segno che lavoriamo con grande impegno su uno dei temi più sentiti dai cittadini”.

Sandro Devecchi

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 15 settembre 2018

Continua la lettura di Liste d’attesa Asl e Ospedale: dalla Regione 700mila euro per ridurle sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/liste-dattesa-asl-e-ospedale-dalla-regione-700mila-euro-per-ridurle/feed/ 0
Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello https://corrieredinovara.com/attualita/open-day-al-centro-polifunzionale-donatello/ https://corrieredinovara.com/attualita/open-day-al-centro-polifunzionale-donatello/#respond Sat, 15 Sep 2018 06:48:10 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65970 Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello. Domenica 16 settembre presenti tutte le associazioni e la Croce Rossa. Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello Domenica 16 settembre porte aperte al centro polifunzionale di piazza Donatello grazie alla collaborazione di tutte le associazioni operanti nella struttura. Un’occasione per conoscere meglio questa realtà ma […]

Continua la lettura di Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello sul portale Corriere di Novara.

]]>
Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello. Domenica 16 settembre presenti tutte le associazioni e la Croce Rossa.

Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello

Domenica 16 settembre porte aperte al centro polifunzionale di piazza Donatello grazie alla collaborazione di tutte le associazioni operanti nella struttura. Un’occasione per conoscere meglio questa realtà ma anche per fare prevenzione. La Croce Rossa Italiana (che gestisce l’ambulatorio di prossimità nel centro) sarà, infatti, in piazza con una propria autoambulanza per offrire diverse prestazioni a titolo gratuito.

Presenti tutte le associazioni che operano nella struttura

L’open day si terrà dalle 9.30 alle 12, in concomitanza con il tradizionale mercatino domenicale in piazza Donatello. All’interno del centro polifunzionale saranno presenti le associazioni Agorà Donatello, Attiva la mente, ACU-Tutelattiva Consumatori, Legambiente, i Creattivi, Territorio e Cultura Onlus e tante altre che presenteranno le proprie attività. Visitando le postazioni informative sarà possibile incontrarsi e anche fare uno spuntino. Ai dolci e ai salati ci pensano i volontari, caffè e bibite saranno ad offerta.

Croce Rossa a disposizione

Nello stesso orario davanti alla struttura sarà parcheggiato l’ambulatorio mobile della Croce Rossa Italiana, che, come detto, sarà a disposizione per consulenza e piccole prestazioni sanitarie. Alla fine della mattinata, un gruppo di amici di Agorà Donatello si trasferirà presso la Parrocchia San Francesco alla Rizzottaglia per partecipare alla Festa della Comunità e pranzare insieme. Chi volesse aggregarsi è il benvenuto (per info tel. 3386555495).

agora donatello

Nuovi arredi e nuovo materiale informativo

L’open day di domenica 16 settembre sarà la prima occasione per mostrare al pubblico la nuova veste del centro polifunzionale, oggetto nei mesi estivi di un restyling negli arredi e negli spazi. Come nuovo è il materiale informativo che riguarda il centro, distribuito per la prima volta mercoledì 29 agosto, quando lo staff di Agorà Donatello è stato ospite con uno stand dell’Estate Novarese al Castello.

Attività riprese a pieno ritmo

Le attività del centro polifunzionale stanno ripartendo a pieno ritmo dopo la pausa estiva. Da lunedì 3 settembre è regolarmente aperto lo sportello informativo della struttura (orari sul sito www.agoradonatello.it). Inoltre, è ricominciato il corso di formazione “Progettare nei quartieri”, che ha l’obiettivo formare operatori specializzati nei percorsi di comunità.

Passeggiata di Quartiere

Prossimo obiettivo è la realizzazione della cosiddetta “Passeggiata di Quartiere”, una visita di studio nei quartieri Rizzottaglia e Villaggio Dalmazia attraverso luoghi e testimonianze privilegiate. La visita, in programma nella mattinata di sabato 29 settembre, è stata preparata dallo staff del progetto insieme ai partecipanti al corso di formazione. Chi fosse interessato a parteciparvi può scrivere all’indirizzo info@generazionidonatello.it.

Continua la lettura di Open day al centro polifunzionale di piazza Donatello sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/open-day-al-centro-polifunzionale-donatello/feed/ 0
Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per Mauro Stofella https://corrieredinovara.com/cronaca/mondo-del-rugby-e-polizia-novarese-in-lutto-per-mauro-stofella/ https://corrieredinovara.com/cronaca/mondo-del-rugby-e-polizia-novarese-in-lutto-per-mauro-stofella/#respond Fri, 14 Sep 2018 16:27:53 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65964 Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per la perdita di Mauro Stofella. Il poliziotto è stato colpito da un infarto mentre era al lavoro. Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per la perdita di Mauro Stofella E’ mancato improvvisamente oggi, venerdì 14 settembre, Mauro Stofella. Il poliziotto e dirigente del Probiotical […]

Continua la lettura di Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per Mauro Stofella sul portale Corriere di Novara.

]]>
Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per la perdita di Mauro Stofella. Il poliziotto è stato colpito da un infarto mentre era al lavoro.

Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per la perdita di Mauro Stofella

E’ mancato improvvisamente oggi, venerdì 14 settembre, Mauro Stofella. Il poliziotto e dirigente del Probiotical Amatori Rugby Novara aveva 54 anni. E’ stato colpito da un infarto mentre si trovava al lavoro alla “Caserma Bracci” dove si trova l’ufficio immigrazione della Questura. A nulla sono valsi i tempestivi soccorsi, prima dei colleghi e poi del personale del 118. La notizia ha destato enorme sconcerto, amarezza e tristezza in tutto il mondo del rugby e della Polizia novarese.

Annullato il torneo intitolato alla moglie Martina

Mauro Stofella lascia due figli, Andrea di 24 anni e Nicola di 29 anni, entrambi giocatori di rugby a Novara. Questa grave perdita segue di pochissimo quella della moglie Martina Fracassi, anche lei una delle colonne portanti dell’Amatori Rugby Novara, mancata a giugno a 58 anni. Proprio a lei sarebbe stata dedicata la terza edizione del Torneo della Cupola di rugby old femminile. Si doveva svolgere oggi pomeriggio al campo Leone Laurenti a Novara e che è stata rimandata a data da destinarsi.

Il cordoglio dell’Amatori Rugby

Un messaggio di cordoglio per Mauro Stofella è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Probiotical Amatori Rugby: “La famiglia Amatori Novara Rugby si stringe attorno ai fratelli Stofella per la scomparsa del loro padre Mauro, nonché dirigente della nostra società, ma soprattutto un grande uomo di cuore che si è sempre prodigato per tutti noi!”. Ancora da fissare la data dei funerali.

v.s.

Continua la lettura di Mondo del rugby e Polizia novarese in lutto per Mauro Stofella sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/mondo-del-rugby-e-polizia-novarese-in-lutto-per-mauro-stofella/feed/ 0
Ponti e cavalcavia osservati speciali https://corrieredinovara.com/attualita/ponti-e-cavalcavia-osservati-speciali/ https://corrieredinovara.com/attualita/ponti-e-cavalcavia-osservati-speciali/#respond Fri, 14 Sep 2018 13:01:19 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65960 Ponti e cavalcavia osservati speciali. Il Comune di Novara ha deciso di censirli e dotarsi di un software per la gestione. Ponti e cavalcavia osservati speciali Cavalcavia e non solo “osservati speciali”. Il Comune di Novara ha infatti deciso di dotarsi di un software di gestione automatizzata dei ponti sul territorio cittadino e di un […]

Continua la lettura di Ponti e cavalcavia osservati speciali sul portale Corriere di Novara.

]]>
Ponti e cavalcavia osservati speciali. Il Comune di Novara ha deciso di censirli e dotarsi di un software per la gestione.

Ponti e cavalcavia osservati speciali

Cavalcavia e non solo “osservati speciali”. Il Comune di Novara ha infatti deciso di dotarsi di un software di gestione automatizzata dei ponti sul territorio cittadino e di un loro censimento. Circa 49.000 euro la cifra a capitolato per l’affidamento del servizio e la fornitura del software che – dice l’assessore alla Cura della città Federico Perugini – «sarà accompagnato da verifiche dirette dei tecnici sulle infrastrutture interessate».

Presto un sistema di controllo e gestione

Ponti, cavalcavia, ponticelli, tombinature su strade e rogge – come si legge nella determina del Servizio Lavori pubblici – “evidenziano la necessità di attivare al più presto un sistema di controllo e gestione”, come previsto dalle normative. Questo anche alla luce del fatto che “gli sviluppi scientifici e tecnologici rendono attualmente disponibili metodologie e strumenti informativi di supporto alle decisioni per poter intervenire in maniera mirata nel processo conservativo e manutentivo delle opere d’arte stradali nonché per il controllo finalizzato al rilascio delle autorizzazioni al transito dei veicoli eccezionali”.

Indagine strutturale sul cavalcavia di Porta Milano

Intanto, nell’immediato, l’attenzione si pone sul cavalcavia di Porta Milano. I muri di sostegno “hanno manifestato una condizione di dissesto tale da richiedere la realizzazione di opere provvisionali di puntellamento per la messa in sicurezza”. L’obiettivo è eliminare i rischi non solo per automobilisti e pedoni, ma anche per il personale dell’impianto di smaltimento delle acque reflue, adiacente ai muri del cavalcavia.

Interventi di consolidamento

Per capire come intervenire, dice ancora Perugini, «sono stati stanziati dei fondi (poco più di 9.000 euro, ndr) per avviare una serie di indagini geotecniche e strutturali in particolare sui muri interni, che erano già stati messi in sicurezza circa un anno fa, così da stabilire il da farsi. Una volta che avremo il risultato delle verifiche potremo dare il via agli interventi di consolidamento ritenuti più necessari». La ditta che si occuperà dell’indagine è la “Tecnosuolo”.
Laura Cavalli

Continua la lettura di Ponti e cavalcavia osservati speciali sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/ponti-e-cavalcavia-osservati-speciali/feed/ 0
Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre https://corrieredinovara.com/sport/calcio-serie-c-il-via-mercoledi-19-settembre/ https://corrieredinovara.com/sport/calcio-serie-c-il-via-mercoledi-19-settembre/#respond Fri, 14 Sep 2018 12:34:35 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65958 Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre. Nel primo mese tour de force con due o tre turni. Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre Già martedì sera ha messo fuori i gironi e nella tarda mattinata di mercoledì ha ufficializzato i calendari. La Lega Pro, all’alba del 12 settembre, ha giustamente fretta di […]

Continua la lettura di Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre sul portale Corriere di Novara.

]]>
Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre. Nel primo mese tour de force con due o tre turni.

Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre

Già martedì sera ha messo fuori i gironi e nella tarda mattinata di mercoledì ha ufficializzato i calendari. La Lega Pro, all’alba del 12 settembre, ha giustamente fretta di far partire la complessa macchina del campionato. I 59 club (finora) iscritti, suddivisi nei soliti tre raggruppamenti, scenderanno in campo per la prima giornata mercoledì prossimo 19 settembre. Il presidente Gravina però ha dato la possibilità ai club di anticipare la prima giornata (d’accordo con gli avversari) a domenica, lunedì o martedì.

Sette turni infrasettimanali, tre nel primo mese

Per Novara e la novità Gozzano, così come tutte le altre squadre, questo avvio sarà un autentico tour de force con due o tre turni (a meno di anticipi della prima giornata) infrasettimanali previsti nel primo mese dei sette complessivi. Si giocherà di mercoledì alle ore 18.30 e alle ore 20.30, con il possibile anticipo di un girone al martedì, con la seguente programmazione: 19 settembre, 26 settembre, 17 ottobre, 12 dicembre, 26 dicembre, 23 gennaio e 13 febbraio.

Un Natale in campo prima della sosta

Insomma, soprattutto nel girone di andata, si correrà spediti, comprese le festività natalizie, con ben tre match in una settimana: domenica 23, mercoledì 26 e domenica 30 dicembre. Il campionato, infatti, si fermerà nelle domeniche del 6 e del 13 gennaio.

Date e orari: ogni tre mesi turnover dei gironi

La novità maggiore per il Novara, ma anche per la matricola Gozzano, oltre alle cinque sostituzioni previste, sarà il turnover dei gironi per quanto riguarda date e orari.
In parole povere, ciascun girone ruoterà in giorni e fasce d’orario differenti. Un’abitudine che i tifosi dovranno metabolizzare in fretta: un girone giocherà sempre di sabato per tre mesi e contemporaneamente due gironi sempre di domenica per lo stesso periodo.

Il girone A

Per quanto riguarda il girone A, salvo gli anticipi del sabato e i posticipi del lunedì, la ripartizione sarà la seguente. Nel trimestre settembre, ottobre, novembre domenica nella fascia oraria delle 16.30 e delle 20.30; nel trimestre dicembre, gennaio, febbraio sempre domenica ma nella fascia oraria 14.30 e 18.30; infine, nel trimestre marzo, aprile, maggio la giornata sarà il sabato e le partite si disputeranno in tutte e quattro le fasce orarie (14.30, 16.30, 18.30 e 20.30). Insomma, un vero e proprio spezzatino. Il campionato terminerà domenica 5 maggio e poi incomincerà la lunghissima lotteria dei play off, che terminerà a giugno inoltrato.

Le date da appuntare

La prima data da appuntare è il 4 novembre: a Vercelli è in programma il derby delle risaie (ritorno il 3 marzo). L’inedito confronto tra Novara e Gozzano si disputerà alla 13ª giornata, il 25 novembre al “Piola” di Novara. Il retour match (al “D’Albertas”?) si giocherà il 24 marzo 2019. La giornata successiva i rossoblù se la vedranno con la Pro Vercelli.
Paolo De Luca

Continua la lettura di Calcio serie C, il via mercoledì 19 settembre sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/sport/calcio-serie-c-il-via-mercoledi-19-settembre/feed/ 0
Violentò escort, condannato a 4 anni https://corrieredinovara.com/cronaca/violento-escort-condannato-a-4-anni/ https://corrieredinovara.com/cronaca/violento-escort-condannato-a-4-anni/#respond Fri, 14 Sep 2018 09:41:04 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65956 Violentò escort, condannato a 4 anni. La sentenza in Tribunale per un 37enne residente a Novara. Violentò escort, condannato a 4 anni Un 37enne rumeno, N. P., residente in città a Novara, è stato condannato a quattro anni di reclusione per violenza sessuale. La condanna si è avuta lunedì mattina a Palazzo Fossati, sede del […]

Continua la lettura di Violentò escort, condannato a 4 anni sul portale Corriere di Novara.

]]>
Violentò escort, condannato a 4 anni. La sentenza in Tribunale per un 37enne residente a Novara.

Violentò escort, condannato a 4 anni

Un 37enne rumeno, N. P., residente in città a Novara, è stato condannato a quattro anni di reclusione per violenza sessuale. La condanna si è avuta lunedì mattina a Palazzo Fossati, sede del Tribunale novarese. L’uomo si trovava alla sbarra con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una giovane escort. Per lui, il pubblico ministero Ciro Caramore, qualche udienza fa, aveva chiesto una condanna a 8 anni di reclusione. Il difensore dell’uomo, invece, l’avvocato Gianluigi Garone del Foro di Novara, l’assoluzione. Il difensore ha già annunciato che ricorrerà sicuramente in Appello.

Chiusi i ponti con il passato

La giovane escort, all’epoca dei fatti, nel 2011, riceveva in un appartamento della zona di corso Vercelli. Ora ha cambiato totalmente vita, trasferendosi all’estero e cercando, a quanto ricostruito, di chiudere i ponti con il passato. Alla penultima udienza era tornata in Italia, per testimoniare al processo.

L’aggressione e l’abuso sessuale

Il 37enne aveva rintracciato la donna, di origine sudamericana, sul cellulare, grazie a un annuncio di escort dove era presente il numero di telefono. Stando all’accusa, l’uomo, dopo aver fatto ingresso nella casa, avrebbe aggredito la donna, abusando di lei, quindi se ne sarebbe andato senza pagare. L’episodio si era registrato il 9 agosto di sette anni fa. La giovane avrebbe quindi chiesto aiuto alla sorella al telefono e a una vicina.

Versioni diverse

Il 37enne ha sempre ammesso l’incontro e di aver cercato la escort, ma ha sempre fornito una versione diversa dell’accaduto. «Le foto sull’annuncio non erano le sue», ha più volte ribadito. Nell’appartamento, a quanto risulta, si sarebbe accorto della diversità e di come la donna fosse, per lui, meno bella rispetto alle foto dell’annuncio. Sarebbe così iniziata una contrattazione sul prezzo. La donna, sempre secondo la versione del 37enne, si sarebbe quindi accontentata di 50 euro, cifra inferiore a quella che richiedeva ai suoi clienti. Il rapporto, però, sostiene l’imputato, sarebbe stato consenziente.
mo.c.

Continua la lettura di Violentò escort, condannato a 4 anni sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cronaca/violento-escort-condannato-a-4-anni/feed/ 0
Asfaltature, continuano i lavori in città https://corrieredinovara.com/attualita/asfaltature-continuano-i-lavori-in-citta/ https://corrieredinovara.com/attualita/asfaltature-continuano-i-lavori-in-citta/#respond Fri, 14 Sep 2018 09:17:08 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65954 Asfaltature, continuano i lavori in città. A Novara la prossima settimana interessati corso XXIII Marzo e via Sforzesca. Asfaltature, continuano i lavori in città Inizieranno con la prossima settimana gli interventi di asfaltatura presso la rotatoria di corso XXIII Marzo – viale Piazza d’Armi. I lavori si concluderanno in circa tre giorni e prevedono la […]

Continua la lettura di Asfaltature, continuano i lavori in città sul portale Corriere di Novara.

]]>
Asfaltature, continuano i lavori in città. A Novara la prossima settimana interessati corso XXIII Marzo e via Sforzesca.

Asfaltature, continuano i lavori in città

Inizieranno con la prossima settimana gli interventi di asfaltatura presso la rotatoria di corso XXIII Marzo – viale Piazza d’Armi. I lavori si concluderanno in circa tre giorni e prevedono la chiusura di corso XXIII Marzo in in ingresso dalla rotatoria El Alamein e di viale Piazza d’Armi sul lato di viale Giulio Cesare. Sarà consentito il transito dei veicoli sul corso XXIII Marzo solo in ingresso dal viale Roma. Seguirà l’intervento in via Sforzesca nel tratto compreso tra via Farè e via Abbadia.

v.s.

Continua la lettura di Asfaltature, continuano i lavori in città sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/asfaltature-continuano-i-lavori-in-citta/feed/ 0
Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino https://corrieredinovara.com/attualita/puliamo-il-mondo-iniziative-nelle-scuole-e-giornata-di-pulizia-del-parco-del-ticino/ https://corrieredinovara.com/attualita/puliamo-il-mondo-iniziative-nelle-scuole-e-giornata-di-pulizia-del-parco-del-ticino/#respond Fri, 14 Sep 2018 08:59:25 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65949 Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino. Appuntamento per domenica 18 novembre. Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino Sono state presentate ieri a Palazzo Natta le iniziative promosse in occasione della campagna “Puliamo il mondo”. Il circolo di […]

Continua la lettura di Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino sul portale Corriere di Novara.

]]>
Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino. Appuntamento per domenica 18 novembre.

Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino

Sono state presentate ieri a Palazzo Natta le iniziative promosse in occasione della campagna “Puliamo il mondo”. Il circolo di Legambiente “Il Pioppo” Ovest Ticino e Novarese, insieme alla Provincia di Novara e al Parco del Ticino e Lago Maggiore propongono una giornata di pulizia della sponda piemontese del Ticino e un programma per le scuole dei comuni rivieraschi. Le iniziative sono svolte con il supporto dei Consorzi Rifiuti Basso e Medio Novarese.

Appuntamento domenica 18 novembre

L’iniziativa, a cui parteciperanno i volontari del progetto VisPO, coinvolge gli 11 comuni del parco piemontese e tutte le associazioni locali disponibili. Il progetto VisPo di Legambiente Piemonte e VdA fa parte del programma LIFE dell’Unione Europea. Ha l’obiettivo di coinvolgere 230 ragazzi tra i 18 e i 30 anni in attività di volontariato sulle sponde del Po e dei suoi affluenti. “Puliamo il mondo” si articolerà in due momenti. Il primo è come detto una giornata di pulizia della sponda piemontese del Parco del Ticino, organizzata con i volontari locali. La raccolta dei rifiuti è prevista domenica 18 novembre, da rimandare al 25 novembre in caso di maltempo.

Coinvolte le scuole elementari e medie

Previsto poi un intervento nelle scuole elementari e/o medie degli 11 comuni rivieraschi ad ottobre. I Comuni saranno invitati ad acquistare almeno un kit di “Puliamo il mondo” per coinvolgere le scuole locali. Il kit include materiale, copertura assicurativa e gadget per 45 volontari bambini e 5 volontari adulti.  Saranno poi organizzati degli incontri nelle scuole con un addetto del Parco e un volontario VisPO con tema Parco del Ticino, progetto VisPO, rifiuti e raccolta differenziata. Le classi partecipanti poi avranno la possibilità di uscire sul territorio per “Puliamo il mondo”.

v.s.

Continua la lettura di Puliamo il mondo, iniziative nelle scuole e giornata di raccolta rifiuti nel Parco del Ticino sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/puliamo-il-mondo-iniziative-nelle-scuole-e-giornata-di-pulizia-del-parco-del-ticino/feed/ 0
Domeniche al museo gratis, Novara c’è https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/domeniche-al-museo-gratis-novara-ce/ https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/domeniche-al-museo-gratis-novara-ce/#respond Fri, 14 Sep 2018 08:32:25 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65946 Domeniche al museo gratis, Novara c’è. L’assessore Iodice: «Alla Galleria Giannoni un incremento del 50% dei visitatori». Domeniche al museo gratis, Novara c’è Hanno fatto parlare le parole del ministro Alberto Bonisoli: «Dopo l’estate aboliremo le prime domeniche del mese gratuite nei musei». Questo il pensiero espresso a fine luglio dal titolare del dicastero che […]

Continua la lettura di Domeniche al museo gratis, Novara c’è sul portale Corriere di Novara.

]]>
Domeniche al museo gratis, Novara c’è. L’assessore Iodice: «Alla Galleria Giannoni un incremento del 50% dei visitatori».

Domeniche al museo gratis, Novara c’è

Hanno fatto parlare le parole del ministro Alberto Bonisoli: «Dopo l’estate aboliremo le prime domeniche del mese gratuite nei musei». Questo il pensiero espresso a fine luglio dal titolare del dicastero che si occupa dei Beni culturali. Dal Nord al Sud era rimbalzata la polemica dando il via a un accesso dibattito in cui era intervenuto anche l’ex ministro Dario Franceschini che aveva introdotto le domeniche gratis nei musei. E portando sul tavolo i numeri raggiunti aveva difeso la sua iniziativa.

480 le realtà coinvolte

Ben 480 le realtà coinvolte in tutto il Paese quando, la prima domenica del mese, le porte si aprono gratuitamente ai visitatori. Il governo non ha ancora assunto alcuna misura dopo le parole di questa estate. L’idea, come emerso dalle dichiarazioni di Bonisoli, era quella di rivedere il tutto lasciando la gestione ai singoli musei. Il ministro, in visita domenica ad Arona durante il festival Il Teatro sull’Acqua, non ha fatto dichiarazioni in merito dal palco, ma in via ufficiosa ha anticipato che nei prossimi giorni verrà spiegato il piano che porterà ad aumentare la gratuità per l’entrata nei musei.

Iniziativa di successo

A Novara la misura introdotta quattro anni fa che riscontro ha avuto? «Senza dubbio positivo – commenta Emilio Iodice, assessore comunale alla Cultura -. Guardando i numeri possiamo parlare di iniziativa che ha avuto successo». A Novara sono interessati dalla gratuità la prima domenica del mese il Museo di storia naturale Faraggiana Ferrandi e la Galleria Giannoni.

Alla Giannoni incremento del 50% dei visitatori»

«Il museo di storia naturale è gratuito sempre – ha precisato Iodice – per cui dobbiamo valutare i dati della Giannoni. Domenica 2 settembre i visitatori, tra Pinacoteca e Sala dell’Accademia, dove era allestita una mostra, sono stati 100. 150 le persone che sono entrate alla Giannoni la prima domenica di luglio. Rispetto alle domeniche a pagamento si registra un incremento del 50%. Segno che il pubblico gradisce l’iniziativa. Noi procediamo in questa direzione».

«La gratuità non premia sempre»

Quale commento all’uscita del ministro? «Paradossalmente forse le parole di Bonisoli avevano un altro scopo, quello di coinvolgere ancora di più le persone –ancora Iodice -. La gratuità non premia sempre, anche se sul piano dell’offerta culturale ogni tanto iniziative come queste possono aumentare l’attenzione delle famiglie e dei giovani verso eventi ai quali non accedono frequentemente. Magari non ci sono soldi da spendere per alcune manifestazioni, ma si trovano per un concerto rock o per una partita di calcio».

Apertura serale in occasione delle Giornate europee del patrimonio

«Credo si debba cercare di mediare tra le due esigenze – continua l’assessore – ma visto il successo continuiamo a garantire l’accesso gratuito alla Giannoni la prima domenica del mese. E in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, a cui il Comune di Novara ha aderito, sabato 22 e domenica 23 settembre proporremo un’apertura serale supplementare al Museo Faraggiana Ferrandi e alla Giannoni. Nell’ottica di favorire un maggior accesso alle sale del Broletto abbiamo pensato a un biglietto simbolico di 1 euro per stimolare le persone perché a volte il gratuito non viene apprezzato». Paese che vai usanza che trovi. Cultura gratis? A Londra (che ha ben altri numeri quanto a visitatori) si entra gratis nei musei. Questione di scelte. L’importante è il risultato: che la cultura abbia una fruizione sempre maggiore. In un Paese dal patrimonio infinito.

Eleonora Groppetti

 

Continua la lettura di Domeniche al museo gratis, Novara c’è sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/cultura-e-turismo/domeniche-al-museo-gratis-novara-ce/feed/ 0
Energia, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio FOTOGALLERY https://corrieredinovara.com/economia/energia-celebrato-il-ventennale-del-consorzio-san-giulio-fotogallery/ https://corrieredinovara.com/economia/energia-celebrato-il-ventennale-del-consorzio-san-giulio-fotogallery/#respond Thu, 13 Sep 2018 15:48:35 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65925 Energia e imprese, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio. Ospiti d’onore all’evento al Castello di Novara Sgarbi, Cannavacciuolo e Fortis. Energia e imprese, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio Oltre 200 persone, principalmente imprenditori novaresi e vercellesi, hanno partecipato martedì sera, al Castello di Novara, all’evento “Energia dell’Arte”. L’evento è stato organizzato dal […]

Continua la lettura di Energia, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio FOTOGALLERY sul portale Corriere di Novara.

]]>
Energia e imprese, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio. Ospiti d’onore all’evento al Castello di Novara Sgarbi, Cannavacciuolo e Fortis.

Energia e imprese, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio

Oltre 200 persone, principalmente imprenditori novaresi e vercellesi, hanno partecipato martedì sera, al Castello di Novara, all’evento “Energia dell’Arte”. L’evento è stato organizzato dal Consorzio “San Giulio”, la società per i servizi energetici dell’Associazione Industriali di Novara, per festeggiare i suoi primi 20 anni di attività. La serata è iniziata alle 18,30 con un intervento di Vittorio Sgarbi sulle molteplici forme con cui il tema dell’energia ha trovato espressione nella storia dell’arte. Presenti anche i rappresentanti di numerose aziende fornitrici di energia e di servizi che, nel corso degli anni, hanno contribuito a far crescere il primo Consorzio di acquisto a essere costituito in Italia, nel giugno 1998, agli albori della liberalizzazione del mercato energetico.

120 aziende associate

Attualmente aderiscono al Consorzio “San Giulio” 120 aziende associate all’Ain e a Confindustria Vercelli Valsesia (+8,1% rispetto a un anno fa), con un consumo complessivo annuale di energia elettrica, su 350 punti di prelievo, di 300 GWh (+25% rispetto al 2017) e un consumo annuo di gas naturale, su circa 250 contatori, di oltre 50 milioni di metri cubi (+20% rispetto all’anno scorso). Al termine della “lectio magistralis” di Sgarbi è intervenuto lo chef Antonino Cannavacciuolo, che ha intrattenuto gli ospiti con una riflessione personale sul tema dell’energia come elemento fondante del fare business e sulla positività del lavorare in team, presentando poi le caratteristiche dell’antipasto di sua ideazione che ha introdotto la cena di gala.

“Novara ha fatto da apripista”

Durante l’incontro conviviale il presidente del Consorzio, Federico Zaveri, sottolineando come «di fatto, Novara fu, vent’anni fa, al centro della rivoluzione italiana del servizio energetico», ha inviato a condividere alcune riflessioni su questo tema Luigi Zucco, presidente dell’Ain nel quadriennio 1996-2000, «che con grande lungimiranza – ha precisato Zaveri – prospettò questa operazione», e Marco Fortis, noto economista e profondo conoscitore del tessuto industriale novarese, all’epoca consigliere personale del presidente di Edison Enrico Bondi.

La liberalizzazione del mercato energetico

Zucco ha ricordato il processo decisionale e organizzativo che ha portato il San Giulio ad avere un ruolo pionieristico nel processo di liberalizzazione del mercato energetico nazionale, mentre Fortis ha sottolineato il suo impegno per la promozione del Made in Italy, l’ideazione degli incentivi all’innovazione e per “Industria 4.0” e l’impegno profuso per aprire il mercato dell’energia in sinergia con il sistema Confindustria: «La liberalizzazione del mercato energetico – ha concluso Fortis – è stata una grande storia di partecipazione diretta delle piccole imprese allo sviluppo industriale del nostro Paese».

l.c.

Continua la lettura di Energia, celebrato il ventennale del Consorzio San Giulio FOTOGALLERY sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/economia/energia-celebrato-il-ventennale-del-consorzio-san-giulio-fotogallery/feed/ 0
Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore https://corrieredinovara.com/attualita/cartiera-di-momo-ce-il-via-libera-al-nuovo-depuratore/ https://corrieredinovara.com/attualita/cartiera-di-momo-ce-il-via-libera-al-nuovo-depuratore/#respond Thu, 13 Sep 2018 13:30:18 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65922 Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore. Potrà anche riprendere l’attività lavorativa, ferma da metà agosto. Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore Con la determina dirigenziale del settore Ambiente che sarà firmata oggi, la Provincia di Novara rilascerà l’autorizzazione alla cartiera di Momo per ultimare l’impianto di depurazione. […]

Continua la lettura di Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore sul portale Corriere di Novara.

]]>
Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore. Potrà anche riprendere l’attività lavorativa, ferma da metà agosto.

Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore

Con la determina dirigenziale del settore Ambiente che sarà firmata oggi, la Provincia di Novara rilascerà l’autorizzazione alla cartiera di Momo per ultimare l’impianto di depurazione. Autorizzazione che consentirà anche la possibilità di riprendere l’attività produttiva, ferma dalla settimana di Ferragosto.
Lo ha annunciato ieri a palazzo Natta il vicepresidente e consigliere delegato all’Ambiente Giuseppe Cremona, affiancato dal sindaco di Momo Michela Leoni.
«La soluzione definitiva è arrivata e salva due istanze equamente importanti: la tutela dell’ambiente e la salvaguardia di posti di lavoro (attualmente è attivata la cassa integrazione, ndr) – ha detto Cemona -. Giovedì scorso la Conferenza dei servizi ha esaminato il progetto del nuovo impianto di depurazione. Recepite alcune puntualizzazioni, il tavolo tecnico di venerdì ha espresso parere favorevole».

I prossimi passaggi

I prossimi passaggi consistono nel completamento dell’impianto (i primi interventi sono già iniziati, ha confermato Leoni, ndr), nel collaudo tecnico i cui esiti dovranno essere trasmessi alla Provincia. Solo a quel punto la cartiera potrà tornare gradualmente a lavorare a regime utilizzando il depuratore «che sarà soggetto a controlli puntuali e continui – ha precisato il vicepresidente -. A quel punto, avendo tutte le caratteristiche del caso, tornerà ad essere autorizzato lo scarico dei reflui depurati nel torrente Agogna». Tutto questo in tempi brevi, entro il mese di novembre.

Modalità a ciclo chiuso

Nel frattempo la ripresa dell’attività, possibile da oggi, potrà svolgersi secondo la modalità a ciclo chiuso, procedura già attivata da mesi ma che aveva provocato però “puzze”. Immissioni odorigene che avevano allarmato i cittadini ma che successive analisi Asl avevano confermato non essere nocive. Soddisfatta del risultato raggiunto il primo cittadino Leoni: «Mi ero battuta fin da subito come sindaco, determinata a non mollare per difendere da un lato la salute dei concittadini e, dall’altro, il posto di 150 lavoratori della cartiera, molti momesi».  Una volta a regime il depuratore scaricherà fino a 80 metri cubi all’ora nell’Agogna. La capacità produttiva della cartiera è pari a circa 85mila tonnellate di prodotto all’anno.
Arianna Martelli

Continua la lettura di Cartiera di Momo, c’è il via libera al nuovo depuratore sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/cartiera-di-momo-ce-il-via-libera-al-nuovo-depuratore/feed/ 0
ExpoRice, Chef sotto le stelle, Mercato Boutique: gli eventi del weekend a Novara https://corrieredinovara.com/attualita/exporice-chef-sotto-le-stelle-mercato-boutique-gli-eventi-del-weekend-a-novara/ https://corrieredinovara.com/attualita/exporice-chef-sotto-le-stelle-mercato-boutique-gli-eventi-del-weekend-a-novara/#respond Thu, 13 Sep 2018 10:29:02 +0000 https://corrieredinovara.com/?p=65920 ExpoRice, Chef sotto le stelle, Mercato Boutique: gli eventi del weekend in centro a Novara. Scopri il programma dettagliato delle manifestazioni. ExpoRice al Castello Il 15 e 16 settembre ExpoRice sarà al Castello di Novara dove chiuderà la rassegna estiva “A corte”. Sabato 15 alle 10.30 apertura del Mercato del Riso, alle 11 e alle […]

Continua la lettura di ExpoRice, Chef sotto le stelle, Mercato Boutique: gli eventi del weekend a Novara sul portale Corriere di Novara.

]]>
ExpoRice, Chef sotto le stelle, Mercato Boutique: gli eventi del weekend in centro a Novara. Scopri il programma dettagliato delle manifestazioni.

ExpoRice al Castello

Il 15 e 16 settembre ExpoRice sarà al Castello di Novara dove chiuderà la rassegna estiva “A corte”. Sabato 15 alle 10.30 apertura del Mercato del Riso, alle 11 e alle 14 scuola di cucina con Sergio Barzetti, maestro di cucina, personaggio televisivo e autore del libro “Il Risottario”. Dalle 12 (anche domenica 16) si potrà gustare la paniscia cucinata dalla Pro Loco di Vicolungo. Alle 16 letture animate e visita favolata per bambini a cura de “La Talpa dei Bambini” e visita guidata al castello (anche il 16). Alle 17 le fisarmoniche di “TuttAltraMusica” presentano “Danze e Musiche della Tradizione”. Alle 21.15 “Desir Notte di sogno, magie e luci ritornando a guardar le stelle” a cura di Corona Events artists company.

Il programma di domenica

Domenica dalle 10 apre il Mercato del Riso. Alle 10.30 e alle 14 scuola di cucina con Elena Formigoni del blog www.cucinama.com. Alle 11 visita guidata al Castello, alle 15.30 presentazione del “Risotto 100% Novarese” ideato dallo chef Gianpiero Cravero in collaborazione con il Consorzio Gorgonzola. Alle 16.30 Gianfranco Quaglia presenta il suo libro “Gente di Riso” intervistato da Lorenzo Del Boca. Alle 17.30 spettacolo musicale “Mundaris e altre storie” a cura dell’Associazione Alkimiya. Per domenica è prevista anche un’escursione in pullman “Le risaie in tour” con ritrovo alle 9 in piazza Martiri

Chef sotto le stelle

Venerdì 14 e sabato 15 settembre si svolgerà un altro appuntamento con Chef sotto le stelle – A cena all’aperto nel centro di Novara. Proporranno menù speciali per l’occasione l’Osteria del Mare, Taurus Beerstrot, Kurtos Point, Pizzera A’marechiaro, Tavoli in salumeria Moroni, 33 fruit Café, Hostaria I due ladroni, Antica osteria ai vini, Pizzeria centro. E’ consigliata la prenotazione.

Mercato Boutique sull’Allea

Si svolgerà domenica 16 settembre dalle 8 alle 19 sull’Allea (viale Turati) la manifestazione Mercato Boutique. Torna quindi in città lo shopping di qualità a cielo aperto. Sui banchi si potranno trovare abbigliamento, peleltteria, calzature, articvoli per la casa, oggettistica, tessuti arredo, cosmetici, fiori e piante. Sarà presente anche un’area food. In occasione della manifestazione, il 16 settembre dalle 8 alle 20 sono vietate la sosta, pena la rimozione, e la circolazione in viale Turati per tutta la sua lunghezza, ambo i lati.

Valentina Sarmenghi

 

Continua la lettura di ExpoRice, Chef sotto le stelle, Mercato Boutique: gli eventi del weekend a Novara sul portale Corriere di Novara.

]]>
https://corrieredinovara.com/attualita/exporice-chef-sotto-le-stelle-mercato-boutique-gli-eventi-del-weekend-a-novara/feed/ 0