Si apre domani, domenica 7 aprile, la 53ª edizione del Vinitaly a Verona, la più importante fiera internazionale del settore vitivinicolo.

Dal Piemonte 600 espositori a Vinitaly

Saranno oltre 600 gli espositori piemontesi che parteciperanno a Vinitaly e fino al 10 aprile occuperanno l’intero Padiglione 10 della fiera. Saranno invece quindici le imprese novaresi presenti all’interno dell’area espositiva della Camera di Commercio di Novara gestita dal Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte, nell’ambito della collettiva piemontese promossa dal sistema camerale insieme a Piemonte Land of Perfection: Boniperti Gilberto, Brigatti Francesco, Ca’ Nova di Giada Codecasa, Carlone Davide, Cascina Montalbano, Castaldi Francesca, Ioppa F.lli Gianpiero e Giorgio, La Capuccina, Le Piane, Mazzoni Tiziano, Pietraforata Cantine in Ghemme, Platinetti Guido, Podere ai Valloni, Poderi Garona di Duella Renzo e Tenute Guardasole. In degustazione presso il banco di assaggio saranno proposti anche i vini delle aziende Antiche Cantine S.r.l., Antonio Vallana e Figlio, Azienda Agricola Barbaglia, Cantina Comero e Torraccia del Piantavigna.
Le imprese partecipanti hanno usufruito di un abbattimento della quota di adesione grazie al contributo dell’Ente camerale, che ha anche sostenuto parte delle spese legate agli allestimenti, e della Regione Piemonte, beneficiando inoltre dei servizi offerti in loco dal Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte.
A rappresentare il territorio novarese si aggiungono gli espositori presenti alla manifestazione anche in forma autonoma: Antichi Vigneti di Cantalupo, Azienda Agricola Barbaglia, Le Piane, Mirù, Torraccia del Piantavigna e Vigneti Valle Roncati.

In Piemonte 17 Docg e 42 Doc

Sono diciassette i vini Docg prodotti complessivamente in Piemonte e quarantadue i Doc: nella provincia di Novara, che rappresenta il 5% dell’intera superficie regionale, si contano cinque denominazioni di origine, che salgono a nove considerando l’intera area dell’Alto Piemonte.
Proprio quest’anno ricorre il 50° anniversario dall’istituzione delle quattro Doc storiche novaresi, Boca, Fara, Sizzano e Ghemme (che è Docg), recentemente celebrato alla Camera di Commercio di Novara con un evento promosso dall’Associazione nazionale Città del Vino a cui hanno preso parte i sindaci dei sette Comuni patria delle Doc: Sizzano, Fara Novarese, Briona, Ghemme, Romagnano Sesia, Boca e Maggiora.
l.c.