PARTITO DEMOCRATICO – «Il compito che ci attende è arduo, ma è una sfida che dobbiamo affrontare con il massimo impegno. Non possiamo nascondere l’evidenza che il nostro partito sia in difficoltà; abbiamo però un mese di campagna elettorale davanti e i margini di recupero ci sono». Sergio De Stasio, segretario provinciale del Pd, non fa proclami e non cerca di nascondere anche un evidente imbarazzo in occasione della presentazione ufficiale dei candidati “dem” di Novara e del Vco alle prossime elezioni politiche, martedì mattina nella sede di via Alcarotti. Tre uomini e due donne sono in corsa per un seggio tra Montecitorio e Palazzo Madama: tre di loro sono a caccia di una riconferma (la sottosegretaria di fatto ancora in carica, la borgomanerese Franca Biondelli, la senatrice oleggese Elena Ferrara e l’ossolano Enrico Borghi); il novarese Rossano Pirovano ci prova per la prima volta mentre la verbanese Vittoria Albertini cinque anni fa corse per “Scelta Civica”. Lucia Annibali (l’avvocatessa sfregiata con l’acido), è in corsa nell’uninominale di Parma, ma è “collocata” capolista in cinque altri collegi proporzionali, tra cui quello dell’Alto Piemonte (Novara, Vco, Vercelli e Biella). 

FRATELLI D’ITALIA – Il listino della Camera è guidato da Guido Crosetto, cuneese, deputato da tre legislature e coordinatore del partito, candidato in tutti i collegi piemontesi. Dietro a lui Marisa Zariani, avvocato verbanese, Luigi Songa, omegnese e già assessore e consigliere comunale nel capoluogo cusiano, e la vercellese Stefania Cristino. Il proporzionale del Senato è guidato da Daniela Santanchè, cuneese, anche lei deputato da tre legislature ed entrata in Fdi a dicembre, Giovan Battista Fazzolari, Raffaella Daddio e chiusa dall’imprenditore torinese Fabrizio Comba che è anche capolista nel Piemonte 1. 

+EUROPA – La lista di Emma Bonino, probabilmente la più forte tra gli alleati del Pd, presenta per la Camera, Piemonte 1 – 01 Silvja Manzi (che è pure presente nel collegio uninominale a Torino di Barriera di Milano) Boni, Graziella Miraudo e Giulio Manfredi; Piemonte 1 – 02: Manzi, Boni, Antonella Nobile e Pier Paolo Severino; Piemonte 2 – 01: Antonella Soldo, Boni, Beatrice Pizzini, Manfredi. Per il Piemonte 2 – 02, Soldo, Boni, Caterina Simiand e Davide Pozzo. Senato Piemonte 1: Filomena Gallo, Carmelo Palma, Irene Piccinini e Silvio Viale; Piemonte 2: Palma, Gallo, Viale, Piccinini.

CASA POUND – Per la Camera dei Deputati: il coordinatore provinciale Simone Gaiera, affiancato da Sara Gerallini e Sara Ferrano. Per il Senato della Repubblica: Monica Tosi.
MOVIMENTO 5 STELLE – Per il Collegio Piemonte 2 – 02 Plurinominale per la Camera dei Deputati, Davide Crippa (deputato uscente), Lucia Azzolina, Mirko Busto (deputato uscente), Manuela Mattei. Inoltre Davide Crippa sarà candidato anche per il Collegio Uninominale Piemonte 2 – U02 della Camera dei Deputati. Per il Senato della Repubblica, i Candidati per il Collegio Piemonte 02 Plurinominale sono: Carlo Martelli (senatore uscente), Maria Assunta Matrisciano, Donato Lena, Silvia Garaventa, mentre Fabio Barbieri è il candidato per il Collegio Uninominale Piemonte – U05 per il Senato della Repubblica.

LEGA PIEMONTE – La Lega Piemonte ha presentato i propri candidati ed illustrato il proprio programma a sostegno della candidatura a premier del segretario federale Matteo Salvini. La Lega Piemonte lunedì scorso ha presentato le liste per le elezioni politiche di Camera e Senato.  Giulia Bongiorno, recentemente arruolata da Matteo Salvini, guiderà la lista del Senato a Torino mentre nel Piemonte 2 sarà il segretario nazionale Riccardo Molinari a guidare le liste della Camera dei Deputati. Alberto Gusmeroli, sindaco di Arona, sarà il candidato della Lega nel collegio uninominale della Camera di Novara. «Una sfida a cuore aperto – la definisce – mettendoci la faccia, come otto anni fa per Arona, oggi per la Camera dei deputati. Perché  – ricorda – bisogna pensare in grande, avere dei sogni e impegnarsi affinché diventino realtà» 

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola

PARTITO DEMOCRATICO – «Il compito che ci attende è arduo, ma è una sfida che dobbiamo affrontare con il massimo impegno. Non possiamo nascondere l’evidenza che il nostro partito sia in difficoltà; abbiamo però un mese di campagna elettorale davanti e i margini di recupero ci sono». Sergio De Stasio, segretario provinciale del Pd, non fa proclami e non cerca di nascondere anche un evidente imbarazzo in occasione della presentazione ufficiale dei candidati “dem” di Novara e del Vco alle prossime elezioni politiche, martedì mattina nella sede di via Alcarotti. Tre uomini e due donne sono in corsa per un seggio tra Montecitorio e Palazzo Madama: tre di loro sono a caccia di una riconferma (la sottosegretaria di fatto ancora in carica, la borgomanerese Franca Biondelli, la senatrice oleggese Elena Ferrara e l’ossolano Enrico Borghi); il novarese Rossano Pirovano ci prova per la prima volta mentre la verbanese Vittoria Albertini cinque anni fa corse per “Scelta Civica”. Lucia Annibali (l’avvocatessa sfregiata con l’acido), è in corsa nell’uninominale di Parma, ma è “collocata” capolista in cinque altri collegi proporzionali, tra cui quello dell’Alto Piemonte (Novara, Vco, Vercelli e Biella). 

Leggi anche:  Edilizia, il settore continua a patire la crisi

FRATELLI D’ITALIA – Il listino della Camera è guidato da Guido Crosetto, cuneese, deputato da tre legislature e coordinatore del partito, candidato in tutti i collegi piemontesi. Dietro a lui Marisa Zariani, avvocato verbanese, Luigi Songa, omegnese e già assessore e consigliere comunale nel capoluogo cusiano, e la vercellese Stefania Cristino. Il proporzionale del Senato è guidato da Daniela Santanchè, cuneese, anche lei deputato da tre legislature ed entrata in Fdi a dicembre, Giovan Battista Fazzolari, Raffaella Daddio e chiusa dall’imprenditore torinese Fabrizio Comba che è anche capolista nel Piemonte 1. 

+EUROPA – La lista di Emma Bonino, probabilmente la più forte tra gli alleati del Pd, presenta per la Camera, Piemonte 1 – 01 Silvja Manzi (che è pure presente nel collegio uninominale a Torino di Barriera di Milano) Boni, Graziella Miraudo e Giulio Manfredi; Piemonte 1 – 02: Manzi, Boni, Antonella Nobile e Pier Paolo Severino; Piemonte 2 – 01: Antonella Soldo, Boni, Beatrice Pizzini, Manfredi. Per il Piemonte 2 – 02, Soldo, Boni, Caterina Simiand e Davide Pozzo. Senato Piemonte 1: Filomena Gallo, Carmelo Palma, Irene Piccinini e Silvio Viale; Piemonte 2: Palma, Gallo, Viale, Piccinini.

CASA POUND – Per la Camera dei Deputati: il coordinatore provinciale Simone Gaiera, affiancato da Sara Gerallini e Sara Ferrano. Per il Senato della Repubblica: Monica Tosi.
MOVIMENTO 5 STELLE – Per il Collegio Piemonte 2 – 02 Plurinominale per la Camera dei Deputati, Davide Crippa (deputato uscente), Lucia Azzolina, Mirko Busto (deputato uscente), Manuela Mattei. Inoltre Davide Crippa sarà candidato anche per il Collegio Uninominale Piemonte 2 – U02 della Camera dei Deputati. Per il Senato della Repubblica, i Candidati per il Collegio Piemonte 02 Plurinominale sono: Carlo Martelli (senatore uscente), Maria Assunta Matrisciano, Donato Lena, Silvia Garaventa, mentre Fabio Barbieri è il candidato per il Collegio Uninominale Piemonte – U05 per il Senato della Repubblica.

LEGA PIEMONTE – La Lega Piemonte ha presentato i propri candidati ed illustrato il proprio programma a sostegno della candidatura a premier del segretario federale Matteo Salvini. La Lega Piemonte lunedì scorso ha presentato le liste per le elezioni politiche di Camera e Senato.  Giulia Bongiorno, recentemente arruolata da Matteo Salvini, guiderà la lista del Senato a Torino mentre nel Piemonte 2 sarà il segretario nazionale Riccardo Molinari a guidare le liste della Camera dei Deputati. Alberto Gusmeroli, sindaco di Arona, sarà il candidato della Lega nel collegio uninominale della Camera di Novara. «Una sfida a cuore aperto – la definisce – mettendoci la faccia, come otto anni fa per Arona, oggi per la Camera dei deputati. Perché  – ricorda – bisogna pensare in grande, avere dei sogni e impegnarsi affinché diventino realtà» 

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola