Sicurezza sul lavoro, le iniziative a Novara per la campagna europea di informazione sui rischi dell’esposizione a sostanze pericolose.

Sicurezza sul lavoro, le iniziative a Novara per la campagna europea

Anche a Novara sono previste diverse iniziative in occasione della campagna europea sulla sicurezza sul lavoro. E’ giunto infatti alla settima edizione l’evento “Promuoviamo la cultura della tutela della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro: un percorso per conoscere chi fa prevenzione nel territorio novarese” che si svolgerà dal 22 al 26 ottobre. “Non giocare con la tua vita o con quella degli altri: dai peso alla prevenzione” è lo slogan che caratterizza le iniziative promosse dallo SpreSAL (Servizio Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di Lavoro) dell’Asl No, in collaborazione con enti e associazioni che si occupano di sicurezza sul lavoro. Lo scopo è sensibilizzare e supportare le scuole, le aziende, i lavoratori, gli addetti aziendali sui temi relativi alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.

Sostanze pericolose

Il programma 2018 prevede alcuni seminari e corsi sul tema della Campagna Europea per la sicurezza 2018/2019  organizzata dall’EU-OSHA: “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”. Le esposizioni a sostanze pericolose nell’ambiente di lavoro sono collegate a problemi che hanno effetti acuti e a lungo termine sulla salute, tra cui malattie respiratorie (ad esempio asma, rinite, asbestosi e silicosi) e danni agli organi interni, compresi il cervello e il sistema nervoso. Inoltre, la presenza di sostanze pericolose può mettere i lavoratori a rischio di incendio, esplosione, intossicazione acuta e soffocamento.

Cinque giornate

La seconda indagine europea tra le imprese sui rischi nuovi ed emergenti (ESENER-2) dell’EU-OSHA rileva che le sostanze pericolose sono frequenti soprattutto in alcuni settori, come l’agricoltura, la produzione e l’edilizia. Tuttavia, i lavoratori di ogni settore sono potenzialmente a rischio di esposizione alle sostanze pericolose. In effetti, nel complesso, il 38 % delle aziende europee segnala la presenza di sostanze chimiche o biologiche potenzialmente pericolose nei propri ambienti di lavoro. Pertanto, è fondamentale che i rischi siano individuati e gestiti. Come per gli scorsi anni l’evento è articolato in cinque giornate e vede la collaborazione di enti e associazioni, Inail, ITL, ANMIL, AIN, API, CNA-Confartigianato Imprese-Confartigianato Form Novara VCO, AGRIPIEMONTEFORM/CONFAGRICOLTURA, CIA, COLDIRETTI Novara VCO e il Patrocinio dell’Ufficio Scolastico territoriale di Novara e ebap-OPTA Novara.

Leggi anche:  Capitale europea dei giovani, Novara si candida

Incontri per professionisti, aziende e scuole

Si comincia il 22 ottobre con “Il lunedì del medico Competente”, seminario “La collaborazione delle figure della prevenzione alla valutazione e  gestione del rischio chimico in azienda”, aperto a medici competenti e ai responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) per favorire un dialogo e confronto  tra le figure che collaborano alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, che si terrà all’ospedale SS. Trinità a Borgomanero. Il 23 è il martedì delle aziende con il seminario “Il rischio chimico in azienda” all’istituto Fauser di Novara. Seguirà il 24 ottobre il mercoledì delle scuole “Conoscere per prevenire: a tu per tu con SPRESAL, INAIL e ANMIL”, incontri con gli studenti delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria all’Asl No in viale Roma 7 Novara. In programma anche il seminario “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”, rivolto agli studenti del triennio della superiori al Fauser.

I rischi in edilizia e agricoltura

Per il giovedì dell’Edilizia il 25 ottobre sono previsti due corsi  “Ruolo degli RLS/RLST:  per un cantiere sicuro e per lavoratori in salute”, dedicato ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) aziendali e territoriali (RLST) e “ Infortuni di cantiere: cause e responsabilità”, dedicato a datori di lavoro-RSPP,  RSPP, ASPP ,  al Senfors in viale Manzoni, 18 a Novara.  Infine il 26 ottobre sarà il venerdì dell’Agricoltura all’istituto Bonfantini in corso Risorgimento, 405 a Novara. Per informazioni si può telefonare allo 0321 374494/489/715, oppure inviare un’email a: spresal@asl.novara.it.

“Prevenzione come stile di vita per tutti”

“La prevenzione degli infortuni e delle malattie da lavoro deve necessariamente coinvolgere attivamente tutte le forze presenti sul territorio – dice il direttore dello Spresal Ivana Cucco – Enti, Associazioni, Istituzioni, Scuole e Volontariato e ci deve impegnare, accanto all’attività di vigilanza che la Struttura che dirigo effettua negli ambienti di lavoro, anche in attività di informazione e di assistenza che concorrano a diffondere una cultura della sicurezza, come responsabilità sociale e personale. La prevenzione deve diventare uno stile di vita per tutti”.

v.s.