Pmi Day, più di 700 studenti in visita alle aziende del territorio. L’iniziativa è promossa a livello nazionale dalla Piccola Industria di Confindustria.

Pmi Day, più di 700 studenti in visita alle aziende del territorio

Si svolgerà venerdì 16 novembre l’edizione 2018 del “Pmi Day”, la giornata delle piccole e medie imprese promossa a livello nazionale dalla Piccola Industria di Confindustria. Nell’ambito della giornata 713 gli studenti, provenienti da 39 classi del triennio di sei istituti scolastici superiori del Novarese, accompagnati da 40 insegnanti, visiteranno 27 aziende del territorio.

Raccontare le imprese ai ragazzi

«Il riscontro a questa iniziativa – spiega il presidente del Comitato per la Piccola Industria dell’Associazione Industriali di Novara, Roberto Francoli (nella foto) – è stato ancora una volta molto positivo, sia da parte delle scuole sia da parte delle aziende del territorio, che ringraziamo per la loro crescente disponibilità. L’obiettivo è quello di raccontare le imprese, il loro ruolo produttivo e sociale, mostrare come nasce un prodotto o un servizio, come un’idea si trasforma in progetto e la passione in risultato. Grazie alla collaborazione con Confagricoltura avviata due anni fa, inoltre, in una decina di province italiane, tra cui in Piemonte quelle di Alessandria, Novara, Torino e Vercelli, le visite si svolgeranno in alcune aziende agricole, dando l’opportunità ai giovani di conoscere il valore di una filiera produttiva molto importante per il Novarese».

Le scuole e le aziende coinvolte

Gli alunni coinvolti nell’iniziativa, che quest’anno ha il supporto a livello nazionale di 4.Manager, provengono dagli Itis Omar e Fauser, dall’Istituto professionale Bellini, dall’Its Nervi, dall’Istituto agrario Bonfantini di Novara e dall’Istituto Leonardo da Vinci di Borgomanero. Le aziende che ospiteranno i giovani visitatori sono: Algodue Elettronica (Maggiora), Azienda agricola La Maddalena (Sillavengo), Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della carità” (Novara), Balchem Italia (Marano Ticino), Biogas agricola (Cameri) , Boca (San Pietro Mosezzo), Brandoni (Romagnano Sesia), Cavanna (Prato Sesia), Comie (Sizzano), Ebano (Novara), F.lli Francoli (Ghemme), Fandis (Borgo Ticino), G. F. Services (Novara), Gessi (Serravalle Sesia), Geo4map (Novara), Gottifredi Maffioli (Novara), Italgrafica (Novara), Ivr (Boca), Latteria sociale di Cameri (Cameri), Michele Letizia (Cerano), Neocos (Borgomanero), Olivari (Borgomanero), Procos (Cameri), Sarpom (Trecate), Schaeffler Italia (Momo), Sellmat (Prato Sesia) e Zamasport (Novara).

Leggi anche:  Sicurezza nei cantieri, siglato protocollo d'intesa

La lotta alla contraffazione

«Il “Pmi Day” – aggiunge Francoli – è inserito nella “Settimana della Cultura d’Impresa”, organizzata da Confindustria e giunta quest’anno alla 17a edizione, e nella “Settimana Europea delle Pmi”, promossa dalla Commissione europea, e coinvolge in tutta Italia oltre 1.100 aziende e più di 42mila giovani. Grazie alla collaborazione con il gruppo tecnico sul “Made-In” di Confindustria anche questa edizione avrà come focus principale la lotta alla contraffazione, allargata al tema del cosiddetto “Italian Sounding” e della proprietà intellettuale. Si parlerà, inoltre, di cultura della prevenzione e di resilienza attraverso il Programma gestione emergenze, nato dall’esperienza di Confindustria Fermo in occasione del terremoto in Emilia nel 2012 e che è diventato un progetto nazionale in sinergia con la Protezione Civile».

v.s.