Oscar Green, premiato a Torino giovane imprenditore agricolo ossolano. Il concorso è promosso da Coldiretti Giovani Impresa.

Oscar Green, premiato a Torino giovane imprenditore agricolo ossolano

Un premio e la grande soddisfazione di essere tra i finalisti regionali degli Oscar Green piemontesi, il concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa con l’intento di valorizzare i ruolo dei giovani e l’innovazione in agricoltura. Se l’è aggiudicato il giovane imprenditore agricolo ossolano Edoardo Patrone, premiato mercoledì scorso nella prestigiosa cornice del Borgo Medievale di Torino. Dopo esperienze fatte all’estero, Patrone (che pure è enologo) ha deciso di tornare in Italia per fondare la sua impresa, recuperando terrazzamenti viticoli abbandonati nell’area di Domodossola.

L’impresa agricola apre le porte al sociale

Oltre alla cantina appena realizzata, l’impresa agricola apre le porte al sociale: centro educativo in cui si condivide una quotidianità rurale e umana, partendo dalle relazioni. Una realtà che, nel corso dell’anno, apre le porte a numerosi progetti e offre borse di lavoro per giovani rifugiati del territorio. Partendo dall’ospitalità rurale, l’impresa agricola fa vivere la viticoltura come occasione di ricerca, formazione, educazione e condivisione sul campo.

Concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa

Patrone è stato premiato a Torino nell’ambito della finale regionale di Oscar Green con il delegato regionale Giovani Impresa Danilo Merlo, il vice presidente di Coldiretti Piemonte Fabrizio Galliati, la responsabile di Donne Impresa regionale Silvia Beccaria, il Delegato Confederale Bruno Rivarossa, i presidenti ed i direttori delle federazioni provinciali ed i delegati ed i segretari provinciali del movimento. «Si tratta di una vetrina molto importante. Oscar Green Coldiretti offre, infatti, una grande opportunità ai giovani agricoltori che si impegnano con il loro lavoro quotidiano ad implementare ed innovare il nostro patrimonio agroalimentare» hanno evidenziato Danilo Merlo e Luca Massara, delegato per Novara-Vco.

Leggi anche:  Campagna Amica al Castello tra cultura e prodotti a km zero

«Binomio agricoltura-innovazione sempre più frequente»

«Grazie alle nuove generazioni, il binomio agricoltura e innovazione è diventato sempre più frequente. L’esempio l’abbiamo avuto proprio dalle aziende che hanno partecipato a questo concorso con estro, passione, innovazione e professionalità».
«La finale regionale Oscar Green è sempre un grande momento di confronto proficuo in cui si respira l’aria positiva del rinnovamento» evidenzia Sara Baudo, presidente della federazione interprovinciale. «L’agricoltura delle nostre due province è fatta di tantissime realtà imprenditoriali giovanili. I dati dimostrano che sempre più i giovani decidono di dare continuità all’azienda familiare o dare vita a nuove realtà. Le aziende under 40, rispetto allo scorso anno, sono aumentate del 30%. Questo perché, rispetto anche ad altri settori, l’agricoltura oggi sa dare concrete prospettive di futuro».
La motivazione del premio ai tre fratelli è “Per aver saputo creare una rete di relazioni con cui condividere l’attività agricola badando alla formazione e alla riscoperta del territorio”.
l.c.