Il sottosegretario Crippa all’Ain: «Incentivare la mobilità elettrica». L’Associazione industriali di Novara ora ha una flotta di veicoli “full electric”.

Il sottosegretario Crippa all’Ain: «Incentivare la mobilità elettrica»

mobilita_elettrica ain pubblico«C’è necessità di un cambiamento di mobilità, quella nuova passa dal vettore elettrico». Lo ha detto Davide Crippa, sottosegretario al Ministero Sviluppo Economico con delega all’energia, intervenendo ieri pomeriggio all’incontro “Il futuro della mobilità è già realtà”, organizzato da Associazione Industriali di Novara, in collaborazione con Iren, Arval e Confindustria Piemonte.

Emergenza qualità dell’aria

«In Pianura Padana – ha proseguito Crippa – abbiamo un’emergenza di qualità dell’aria, oggi c’è una procedura di infrazione da parte dell’Ue ed il prossimo passo sarà la sanzione. Nel primo decreto rinnovabili c’è una premialità per i soggetti in grado di ospitare al loro interno impianti di ricarica, l’obiettivo è incentivare anche la mobilità urbana sostenibile. La mobilità elettrica deve essere il veicolo del futuro, già da oggi non c’è però in Italia una filiera dal punto di vista industriale. Se non si stimola la domanda interna si subirà poi l’importazione».

Leggi anche:  Offerte di lavoro: Assa S.p.A. ricerca nuovi collaboratori. Ecco i bandi

Veicoli elettrici per gli spostamenti dei dipendenti Ain

Nell’ambito dell’incontro all’Ain il Gruppo Iren ha presentato IrenGO, la nuova linea di business trasversale dedicata alla e-mobility. A margine della tavola rotonda è stata allestita un’esposizione di veicoli “full electric” e di colonnine e wall box di ricarica. Le auto, in servizio, e i sistemi di ricarica funzionanti, consentono già ai dipendenti dell’Associazione di muoversi a zero emissioni nei propri spostamenti lavorativi. L’Ain è la prima associazione del sistema Confindustria in Piemonte, e una delle prime associazioni territoriali in Italia, a essersi dotata di una flotta di veicoli “full electric” per le trasferte lavorative dei propri dipendenti.

Strutture di ricarica

A Novara e Borgomanero, presso le sedi di Ain, sono state infatti collocate da IrenGo 4 strutture di ricarica elettrica – 2 colonnine e 2 wall box- a circuito chiuso e disponibili all’utilizzo di ospiti e associati all’Ain. Le soluzioni di mobilità IrenGO, già adottate da Ain, sono disponibili per tutte le imprese associate, a condizioni di vantaggio, con lo scopo di accelerare la divulgazione di una mobilità sostenibile che deve contribuire ad una radicale riduzione dell’inquinamento atmosferico del territorio.