Fabbriche aperte, le aziende novaresi aperte alle visite. L’iniziativa è gratuita ma è necessaria la prenotazione.

Fabbriche aperte, le aziende novaresi aperte alle visite

Ci sono anche dieci aziende novaresi fra le 137 che hanno aderito all’edizione 2018 di “Piemonte Fabbriche Aperte”, in programma su tutto il territorio regionale venerdì 26 e sabato 27 ottobre. Di queste nove sono aderenti all’Associazione Industriali di Novara: Balchem Italia di Marano Ticino (nella foto), Barilla, Fondazione Novara Sviluppo, Memc Electronic Materials e Novamont a Novara, Fratelli Francoli di Ghemme, Luigi Guffanti di Arona, Sambonet Paderno Industrie di Orfengo e Igor di Cameri. Fuori provincia aperta alle visite anche la Hal Service di Borgosesia. A queste si aggiunge Morganti Ferruccio Guarnizioni di Gozzano.

“Imprese che dimostrano sensibilità per il loro ruolo sociale”

«Mi complimento con loro per la decisione di partecipare a questa importante iniziativa – dichiara il presidente dell’Ain, Fabio Ravanelli – perché dimostrano sensibilità nei confronti del loro ruolo sociale e capacità di cogliere la dimensione positiva, anche in termini di comunicazione, di una scelta che vuole far conoscere le proprie eccellenze valorizzandone storia, prodotti e processi produttivi. Quando le aziende si aprono al territorio è sempre un bel segnale, e il fatto che questa tendenza sia in aumento (circa il 40% in più di adesioni rispetto all’edizione 2017) fa ben sperare per il futuro».

Leggi anche:  Industria novarese, cresce il fatturato ma diminuisce la produzione

Necessaria la prenotazione

All’iniziativa dell’Assessorato regionale alle attività produttive prenderanno parte anche 16 aziende in provincia di Alessandria, quattro in provincia di Asti, 13 in provincia di Biella, sette in provincia di Cuneo, 76 in provincia di Torino, otto in provincia di Vercelli e quattro nella provincia del Verbano Cusio Ossola. La visita è gratuita ma è necessario prenotarsi. Per conoscere l’elenco completo delle aziende partecipanti, il programma che propongono e per prenotare la visita si può visitare il sito piemontefabbricheaperte.it.

v.s.