Appalti pubblici, Provincia di Novara e Associazione Industriali di Novara hanno sottoscritto ieri, lunedì 19 marzo, un protocollo d’intesa per contrastare i fenomeni di illegalità e di concorrenza sleale nel settore.

Appalti pubblici, protocollo d’intesa tra Provincia di Novara e Ain

Il protocollo d’intesa sugli appalti pubblici è finalizzato, tra l’altro, a contrastare i fenomeni di illegalità e di concorrenza sleale nel settore. Vuole favorire inoltre le aziende del territorio che si contraddistinguono per elevati livelli di professionalità, sicurezza, rispetto della legge e dei contratti di subappalto, tutela dei lavoratori e dell’ambiente.

Linee guida per le gare d’appalto

L’accordo è stato predisposto dopo un articolato scambio di dati e informazioni con gli organismi bilaterali paritetici del Novarese. Prevede una serie di “linee-guida” per l’emanazione di gare d’appalto di lavori, servizi e forniture che fanno riferimento alla funzione di Ente appaltante e di Stazione Unica Appaltante (Sua) dell’Amministrazione provinciale sul proprio territorio. Un ruolo che l’anno scorso ha visto la Provincia curare 57 gare d’appalto per un valore complessivo di poco superiore ai 28,3 milioni di euro.

Leggi anche:  Imprese novaresi di nuovo in crescita nel 2017
appalti pubblici firma ravanelli
La firma del presidente Ain Fabio Ravanelli. Nella foto di copertina da sinistra il presidente di Ance (Associazione nazionale costruttori edili) Novara, Emilio Brustia, la consigliera provinciale Laura Noro (delegata dal presidente), Ravanelli, il consulente Ain in materia di appalti di lavori pubblici e forniture, Alberto Perego, e il direttore dell’Ain Aureliano Curini

31 Comuni convenzionati per i servizi Sua

Nel 2017 i Comuni convenzionati con la Provincia per la fruizione dei servizi della Sua sono stati 31, fra i quali, tra i più popolosi, quelli di Borgomanero, Bellinzago Novarese e Castelletto Ticino. A questi si aggiungono i consorzi Ciss di Borgomanero, Convenzione di Arona e Csisas di Castelletto Ticino che hanno sottoscritto con la Provincia uno specifico accordo per le gare di affidamento dei servizi socio-assistenziali delle loro aree di competenza.

Ravanelli: “Avviato percorso per individuare le imprese di qualità”

Al momento della firma il presidente dell’Ain, Fabio Ravanelli, ha dichiarato: “Riteniamo fondamentale che con questo accordo si sia avviato un percorso operativo per individuare parametri trasparenti e concreti, costituiti da elementi premiali, per una corretta identificazione delle imprese che sul nostro territorio presentano caratteristiche di qualità e che fanno uso di buona occupazione”.

v.s.