Il prossimo weekend il castello di Novara aprirà nuovamente le sale a Taste Alto Piemonte, l’evento giunto alla sua terza edizione, dedicato ai grandi vini dell’Alto Piemonte e ai suoi prodotti.

Presenti oltre 50 aziende vitivinicole

Un appuntamento col territorio e del territorio, organizzato dal Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte con il sostegno della Regione Piemonte, il patrocinio del Comune di Novara, il supporto della Camera di Commercio di Novara, della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, dell’Atl Novara e della Fondazione del Castello di Novara, e con la rinnovata collaborazione di Ais Piemonte. Una manifestazione che offre la possibilità di incontrare direttamente più di 50 aziende vitivinicole, che proporranno a stampa, operatori e appassionati le ultime annate delle 10 denominazioni dell’Alto Piemonte tutelate dal Consorzio: Boca Doc, Bramaterra Doc, Colline Novaresi Doc, Coste della Sesia Doc, Fara Doc, Gattinara Docg, Ghemme Docg, Lessona Doc, Sizzano Doc, Valli Ossolane Doc.

«È un onore e una gioia che si rinnova, annunciare la terza edizione di Taste Alto Piemonte, divenuto, con una crescita costante di pubblico e unanime riconoscimento, appuntamento di successo, atteso dagli appassionati, dai giornalisti e dagli operatori di settore – dichiara Lorella Zoppis, presidente del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte – Ritengo che sia un segnale positivo e tangibile dello slancio di crescita che questo territorio sta vivendo, grazie ad una sinergia di lavoro propositiva e costruttiva, portata avanti con entusiasmo e dedizione dai produttori, dalle istituzioni e da tutti i soggetti attivi, sponsor e partner. Un grazie quindi doveroso a tutti coloro che lo rendono possibile: Comune di Novara, Camera di Commercio di Novara, Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Atl Novara e Fondazione del Castello di Novara, e Ais Piemonte per la collaborazione ormai consolidata da anni».

Il programma della manifestazione

Durante le giornate di sabato 30 e domenica 31 marzo, i produttori vinicoli delle quattro province di Biella, Vercelli, Novara e Verbano-Cusio-Ossola si ritroveranno nell’affascinante cornice del Castello di Novara per presentare i grandi vini dell’Alto Piemonte. Vini che da quest’anno saranno in vendita per tutta la durata dell’evento presso il nuovo spazio Enoteca allestito all’interno del Castello.

Taste Alto Piemonte offrirà non solo vino ma anche una vetrina di prodotti tipici quali formaggi, riso, salumi, miele, zafferano ed altre produzioni tipiche locali.  Grande novità il Bistrot di Taste Alto Piemonte: un’area ristoro in cui il pubblico potrà acquistare piatti e soddisfare il palato con varie proposte pensate per tutti i gusti, dai primi al caffè, grazie anche al supporto dell’Associazione Cuochi Alto e Basso Novarese.

Leggi anche:  Traviata Experience: un percorso nel cuore del teatro

Attraverso walk around tasting e seminari dedicati a temi di approfondimento, a cui sarà possibile iscriversi sul sito musement.com o con registrazione in loco, il pubblico degli addetti ai lavori e dei winelovers, avranno la possibilità di incontrare e scoprire le eccellenze dell’Alto Piemonte, in un contatto diretto con produttori ed esperti.

Sabato 30 marzo, dalle 11 alle 15 l’accesso a Taste Alto Piemonte sarà riservato alla stampa e agli operatori di settore, mentre dalle 15 alle 19, la manifestazione aprirà anche al pubblico. Tornano a grande richiesta i seminari, curati da Ais Piemonte, dedicati alle diverse zone vinicole dell’Alto Piemonte (al costo di euro 20,00 a persona). Il primo si terrà dalle 17.30 alle 19 di sabato 30 marzo e sarà dedicato alle denominazioni Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane. I vini plasmati dal ghiaccio.

Nella giornata di domenica 31 marzo dalle 10 alle 20 il pubblico potrà accedere ai banchi di degustazione. Tre i seminari in programma: dalle 10.30 alle 12.00 con un focus sui territori Lessona e Bramaterra. I vini nati dal mare; dalle 14 alle 15.30 Ghemme, Fara e Sizzano. I vini delle terre emerse e in chiusura di giornata dalle 16.30 alle 18 l’approfondimento guidato dagli esperti dell’Ais sarà dedicato a Boca e Gattinara. I vini figli del fuoco.

La giornata di lunedì 1aprile, dalle 9 sino alle 14, vedrà nuovamente l’apertura dei banchi di assaggio di Taste Alto Piemonte, suddivisi per denominazione, con la presenza di molte aziende, in affiancamento ai sommelier professionisti Ais, apertura riservata esclusivamente ai professionisti e agli operatori di settore. L’ingresso al pubblico in questa giornata non è previsto. Parallelamente gli ospiti internazionali, operatori e giornalisti del settore, saranno coinvolti in un press tour che nelle giornate di domenica 31 e lunedì 1 li porterà a scoprire ed approfondire la loro conoscenza del patrimonio vitivinicolo dell’Alto Piemonte attraverso la visita diretta presso le aziende.

Orari di apertura al pubblico: sabato 30 marzo dalle 15 alle 19; domenica 31 marzo dalle 10 alle 20.

Tariffe: biglietto giornaliero per privari 20 euro; ridotto per soci Ais, Fisar, Onev, Aspi, Fis, Slow Food: 15 euro; gratuito per operatori e professionisti del settore. Seminari di approfondimento: 20 euro.

Accredito e acquisto ticket sul sito www.tastealtopiemonte.it .