Si è conclusa lunedì 1 aprile, con la giornata dedicata agli operatori del settore, la terza edizione di Taste Alto Piemonte, evento organizzato dal Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte con il sostegno della Regione Piemonte, il patrocinio del Comune di Novara ed il supporto della Camera di Commercio di Novara, della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, dell’Atl Novara, della Fondazione del Castello di Novara e di A.I.S Piemonte.

Più di 200 vini di 50 produttori

La manifestazione, che dal 2017 è riuscita ad accendere i riflettori sulle eccellenze enogastronomiche dell’Alto Piemonte, si è riconfermata un appuntamento atteso e seguito. Un risultato che soddisfa e conferma le aspettative: da sabato 30 marzo a lunedì 1 aprile oltre 2000 persone si sono presentate al Castello di Novara per degustare più di 200 vini, presentati dai 50 produttori aderenti all’iniziativa, e le eccellenze gastronomiche di 19 aziende del territorio.  Ad accompagnare le degustazioni ai banchi d’assaggio riconfermati i seminari di Ais Piemonte che hanno messo in luce la grande potenzialità e varietà dei terroir presenti in Alto Piemonte, attraverso il racconto e l’approfondimento dei vini delle terre del ghiaccio, del mare, delle terre emerse e del fuoco.

Vini che da quest’anno il pubblico ha potuto acquistare nel nuovo spazio dell’Enoteca Temporanea allestito all’interno del Castello. Non è mancata inoltre l’opportunità, sempre apprezzata dal pubblico, di degustare nello spazio dedicato al Food, la varietà di prodotti tra formaggio, riso, salumi e dolci, simboli di una qualità e tipicità in grande crescita. Una crescita cui tanti attori del territorio hanno contribuito. Tra questi lo chef Piero Bertinotti patron del ristorante Il Pinocchio, insignito durante la cena di gala di sabato sera al Castello della targa di ambasciatore della cultura enogastronomica, quale storico ed instancabile promotore della conoscenza del territorio e dell’utilizzo delle materie prime, sinonimo delle eccellenze autoctone.

Leggi anche:  Fiorissimo al Castello nel weekend

Giornalisti e importatori dall’Italia e dall’estero

Presenti a questa terza edizione di Taste Alto Piemonte 25 giornalisti tra Italia ed estero e una delegazione di 18 importatori provenienti da tutta Europa. Ospiti internazionali che hanno partecipato attivamente ai vari momenti dedicati alla scoperta del territorio e dei suoi vini, tra degustazioni e visite nei vigneti guidate dai produttori stessi.  Numeri e adesioni che rendono ragione adun’attenzione sempre più presente,in termini di pubblico ed operatori di settore, per le dieci denominazioni tutelate dal Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte: Boca, Bramaterra, Colline Novaresi, Coste della Sesia, Gattinara, Ghemme, Fara, Lessona, Sizzano e Valli Ossolane.

«È una gioia e una soddisfazione grande assistere all’impegno unanime profuso con entusiasmo da tutti gli addetti ai lavori e in primis dai produttori associati – dichiara Lorella Zoppis presidente del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte. Un atteggiamento che conferma l’apertura del territorio, la sua forza e le sue potenzialità. La terza edizione si è riconfermata un successo nei numeri e nei riscontri positivi».

Taste Alto Piemonte è reso possibile grazie a Regione Piemonte , Comune di Novara, Camera di Commercio di Novara, Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Atl Novara e Fondazione del Castello di Novara, dagli sponsor, Igor Gorgonzola, Enartis, Ponti, Cristina srl, Valverde, Francoli, Unicredit, Fontaneto, Amorim Cork Italia, Arpa, Sms radio, Mercalli srl, Reale mutua, Sesia Val Grande Unesco Global Geopark, Ais Piemonte, La Stampa con cui si è rinnovata la partnership che ha visto decretare i dieci vincitoridel contest lanciato per le migliori foto dedicate al vino.