Scrittori&Giovani, da Novara a Matera un ponte di storie. Dal 15 al 25 novembre torna la manifestazione che dona i libri ai ragazzi.

Scrittori&Giovani, da Novara a Matera un ponte di storie

Da Novara a Matera un ponte di storie. Allargando i confini. «La novità – ha detto il direttore artistico Roberto Cicala – è un progetto di writer in residence con la Capitale Europea della Cultura 2019 per avere in città scrittori che raccontino Novara. Un modo per promuovere non una cultura localistica ma un evento che dia frutti sul territorio». Sempre più lanciato nel panorama internazionale il festival letterario internazionale Scrittori&giovani. Dal 15 al 25 novembre torna la manifestazione che dona i libri ai giovani, unica tra le rassegne italiane. In campo ci sono Centro Novarese di Studi Letterari, Circolo dei lettori, Libreria Lazzarelli e Interlinea, main sponsor Regione Piemonte e Fondazione CRT.

Decima edizione dedicata al tema della lotta

scrittori e giovaniMartedì la presentazione a Palazzo Cabrino: «La decima edizione – ancora Cicala -, dedicata al tema della Lotta, gioca con gli anniversari: sono 50 anni dal 1968, la parola data ai giovani attraverso i libri e la parola. Cento anni dalla fine della Grande Guerra che i giovani hanno subito. Abbiamo scelto il tema della Lotta per declinare gli oltre 25 incontri attualizzandone la problematica. Oggi dobbiamo lottare con le parole dei libri contro la diversità, per una società diversa anche attraverso l’uso dei social. La lotta per essere cittadini del mondo se si è ciechi, malati di cancro o diseredati, per riconoscere i diritti di chi è transessuale. Reading, letture teatrali, laboratori di scrittura creativa, anche per disabili, giornalismo, video social ed editoria. Occasioni per dare strumenti con cui prendere in mano la vita e lottare con i propri ideali. E tanti incontri con autori in testa alle classifiche nazionali. E poi l’originalità del festival: la distribuzione gratuita di libri alle scuole. Quest’anno saranno coinvolte 2.000 persone tra studenti e docenti, 16 gli istituti che vivranno Scrittori&giovani, un migliaio i libri che verranno distribuiti. E numerose le location, da Novara ai laghi, per un festival che continua a crescere».

«Un festival fortemente legato alla città»

Come sempre c’è l’imprimatur del Comune di Novara: «Una tradizione – ha detto l’assessore alla Cultura Emilio Iodice – salita alla ribalta nazionale e che ha come destinatari in primis i giovani. La lettura e la sua forza rappresentano un investimento per la vita. Senza cultura e senza approfondimento non si hanno la consapevolezza e la bellezza di assaporare la lettura di un libro. Altra caratteristica importante, gli autori non presentano solo il libro ma dialogano con i lettori stessi. Interazione e riflessione per un arricchimento reciproco». Paola Turchelli, oggi referente del Circolo dei lettori di Novara, la rassegna l’ha fatta nascere. «Un festival fortemente legato alla città, ecco la sua caratteristica. Costruisce un rapporto importante con scuole e città creando una rete». Fabio Laggianella, titolare della Libreria Lazzarelli, punta l’attenzione sui libri che escono adesso o nei prossimi giorni, a sottolineare l’attualità e la freschezza del festival, mentre Alessandro Barbaglia, nella duplice veste di librario e scrittore, crede che coltivando l’amore per la lettura avremmo più anticorpi con cui difenderci. Gabriella Colla, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, si fa portavoce di quell’entusiasmo e quella passione che da sempre accompagnano la partecipazione delle scuole al festival.

Il programma degli incontri

Il via giovedì 15 novembre alle 17.30 nel foyer del Teatro Coccia di Novara con il ballerino siriano Ahmad Joudeh, autore di “Danza o muori” (DeA Planeta), a colloquio con Erica Bertinotti. Alle 19 al Circolo dei lettori (Broletto) toccherà a Marco Bianchi a partire dal libro “La mia cucina delle emozioni” (HarperCollins), in dialogo con Cecilia Colli. Doppio appuntamento alle 21, al Nuovo Teatro Faraggiana a Novara, con lo spettacolo “La guerra del professore” di Marco Scardigli e Roberto Sbaratto (ingresso a pagamento) e ad Arona ove la Feltrinelli Point ospita Francesco Recami autore de “Il diario segreto del cuore” (Sellerio). Venerdì 16 novembre gli studenti del Liceo Artistico Musicale e Coreutico “Casorati” di Novara incontrano Amhad Joudeh, mentre alle 18 al Castello di Novara Paolo Cognetti, autore di “Senza mai arrivare in cima” (Einaudi), sarà a colloquio con Lara Giorcelli. Sabato 17 novembre al Circolo dei lettori (Broletto) incontro con Farian Sabahi a partire da “Non legare il cuore” (Solferino), a colloquio con Barbara Cottavoz.

Leggi anche:  Andy Warhol Linguaggi Pop, aperta la mostra al Castello

Eventi anche a Milano, Borgomanero, Arona, Gozzano e Gattinara

antonio scurati
Antonio Scurati

Domenica 18 novembre ci si sposta a Milano, Circolo Arci Bellezza (ore 11.30), dove Marco Scardigli presenta “Éveline. Il mistero della donna francese” (Interlinea), a colloquio con Davide Pinardi. Torniamo a Novara per incontrare Giovanna Cristina Vivinetto a partire da “Dolore minimo” (Interlinea), alla Libreria Lazzarelli alle 16.30 in compagnia di Roberto Conti, e al Castello per lo spettacolo delle 17 “1939-1945: la Seconda Guerra Mondiale” a cura di Venti Lucenti e Circolo dei lettori. Lunedì 19 novembre alle 10 all’Istituto Tecnico Economico Mossotti di Novara Marco Scardigli parlerà del suo ultimo romanzo; alle 11 all’Istituto Tecnico Industriale Fauser di Novara Giuseppe Lupo tratterà “Gli anni del nostro incanto” (Marsilio); sempre alle 11 al Liceo Scientifico “Carlo Alberto” di Novara ospite Farian Sabahi a partire da “Non legare il cuore” (Solferino). A Vercelli alle 11, Istituto Lagrangia, incontro con Marco Amerighi con “Le nostre ore contate” (Mondadori). Alle 18 al Circolo dei lettori c’è Giuseppina Torregrossa autrice de “Il basilico di Palazzo Galletti” (Mondadori), a colloquio con Maria Paola Arbeia.

“Piccole fiabe per grandi guerrieri”

Martedì 20 novembre gli studenti del Liceo delle Scienze Umane ed Economico sociale Bellini a Novara incontrano alle 10 Matteo Losa a partire da “Piccole fiabe per grandi guerrieri” (Mondadori); stessa ora, Istituto Tecnico Leonardo da Vinci di Borgomanero, gli alunni discuteranno di “Kinshasa e Tu, musica divina” (Interlinea) con Massimo Vaggi che alle 12 sarà anche al Liceo Linguistico e delle Scienze Umane Galilei di Gozzano. Ancora martedì alle 18.30 al Castello di Novara l’incontro con Antonio Scurati, autore di “M. Il figlio del secolo” (Bompiani), a colloquio con Marco Scardigli, e alle 21 con Marco Malvaldi, autore di “La misura dell’uomo” (Giunti), in dialogo con Eleonora Groppetti (alle 11 incontro all’Istituto Professionale Bellini di Novara). Mercoledì 21 novembre alle 10 al Liceo Scientifico Enrico Fermi di Arona Alessandro Barbaglia parlerà de “L’atlante dell’invisibile” (Mondadori) e alle 11 doppio incontro: con Daniele Cassioli a partire da “Il vento contro” (De Agostini) all’Istituto Tecnico Industriale Omar di Novara e con Giovanni Tesio a Gattinara all’Istituto Alberghiero Pastore per un omaggio a Mario Soldati.

Libroforum, bookcrossing e graphic novel

Si continua giovedì 22 novembre a Novara, alle 16 alla Biblioteca Negroni, con il libroforum a cura di Maria Adele Garavaglia su “Prigione di trincee” di Giuseppe Cuzzoni, con Roberto Leggero e Mauro Begozzi, e alle 18 al Circolo dei lettori con Marco Vichi, autore di “Se mai un giorno” (Guanda), con Alessandro Mossini, a colloquio con Federico Bosco. Venerdì 23 novembre alle 11 al Liceo Casorati di Novara ci sarà Veronica Carratello con “Sognando Elvis” (BAO Publishing) insieme a Michele Foschini e sempre alle 11 all’Istituto Lagrangia di Vercelli Raffaella Romagnolo autrice di “Destino” (Rizzoli). Al pomeriggio graphic novel alle 17 alla Biblioteca Negroni,con presentazione di “Nuvole d’autore. Volti e risvolti del graphic novel” (Edizioni Santa Caterina) con Michele Foschini e mostra. Alle 18 al Piccolo Coccia, Novara, incontro con Francesco Mandelli a partire da “Mia figlia è un’astronave” (DeA Planeta) a colloquio con Barbara Bozzola. Sabato 24 novembre bookcrossing all’Angolo delle Ore di Novara dalle 15 alle 18. Domenica 25 novembre alle 17 a Vercelli, Mondadori Bookstore, Margherita Oggero presenta “La vita è un cicles” (Mondadori), a colloquio con Elisabetta Dellavalle; alle 17 a Novara, al Castello, spettacolo di chiusura “1968: un anno mitico” con Venti Lucenti.

Eleonora Groppetti