Grande attesa a Cameri per il Palio degli asini. Il 32° Grand Prix da Cambra vedrà sfidarsi dodici fantini, tre per ogni Rione, lunedì 17 settembre. I concorrenti di Aquila, Cavallo, Pantera e Serpente faranno i tre giri lungo il percorso ad anello nel centro storico per conquistare la vittoria nel Palio edizione 2018.

Il Palio, albo d’oro

La tradizione vuole che ogni anno un pittore dipinga un’opera dedicata a questa manifestazione, opera che viene consegnata a fine gara al Rione vincitore. Il simbolo della festa è invece la scultura realizzata dall’artista Enzo Rossi da Civita. Il Rione che ha realizzato il maggior numero di vittorie è il Serpente con 11 (l’ultima nel 2014). Segue l’Aquila con 8 (l’ultima nel 2013). A parimerito Cavallo e Pantera con 6: l’ultima vittoria dei gialloviola risale al 2010, mentre il Cavallo detiene il titolo, in quanto vincitore nel 2017.

Palio, il programma di lunedì

Appuntamento lunedì pomeriggio in piazza Dante: alle 16 si formerà il corteo con i figuranti dei Rioni che indosseranno i costumi ideati dall’artista Enzo Rossi da Civita. A seguire, la “Corsa dal bicicleti ruti”, gara non competitiva con due partecipanti per Rione. Alle 18 verrà disputato il “XXXII Palio degli asini”. Alle 22.30 nell’area del piazzale Salvo D’Acquisto conclusione dei festeggiamenti patronali con i fuochi d’artificio.

Leggi anche:  Area Sanremo, alla finale da Novara e Stresa

Margherita Carrer