NovaraJazz, un’altra intensa stagione di musica e contaminazioni. Punto di forza la collaborazione con le altre realtà culturali della città.

NovaraJazz, un’altra intensa stagione di musica

Novara si prepara ad una nuova stagione di musica con la 16ª edizione di NovaraJazz, manifestazione musicale in programma da ottobre 2018 ad aprile 2019 organizzata da Associazione Culturale Rest-Art che da 15 anni raduna grandi nomi internazionali del jazz e dà spazio a improvvisazione, sperimentazioni elettroniche e contaminazioni tra le arti, a cui si aggiunge l’esaltazione delle eccellenze del territorio. Il festival musicale, realizzato in collaborazione con il Teatro Coccia, l’Opificio e il Civico Istituto Musicale Brera e con partners il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Piemonte e la città di Novara, prevede oltre 35 appuntamenti nel territorio novarese, il primo dei quali giovedì 11 ottobre, per terminare poi martedì 30 aprile. Un ricco calendario presentato giovedì 4 ottobre in un incontro in Comune con il direttore artistico Corrado Beldì, l’assessore alla Cultura Emilio Iodice e la direttrice della Fondazione Teatro Coccia Corinne Baroni.

Palcoscenico per musicisti di fama internazionale

Anche l’edizione di quest’anno di NovaraJazz, realtà ormai consolidata nel panorama culturale novarese, sarà un importante palcoscenico per musicisti di fama internazionale, un elemento che rende la manifestazione particolarmente prestigiosa e di successo. «Questa stagione del jazz rappresenta un’altra eccellente iniziativa culturale – ha detto Emilio Iodice – e siamo contenti di averla patrocinata, un atto che non è solo formale, ma sostanziale e ringraziamo lo staff di NovaraJazz, che con questo evento dà lustro alla città a livello nazionale ed internazionale». Un altro punto di forza è rappresentato dalla stretta collaborazione con altre realtà culturali della città, aspetto sottolineato dalla direttrice Corinne Baroni: «La Fondazione ha una connotazione specifica, quella del teatro e della lirica, ma collaboriamo con NovaraJazz ospitando i loro eventi, credo si possa trovare un punto di unione ancora più significativo e spero di dare continuità alla sinergia che si è instaurata».

Leggi anche:  Teatro Coccia, si avvicina il debutto della nuova stagione con il Rigoletto

Orchestra di Oleggio in concerto per il 165° anniversario

La rassegna è stata anticipata dal concerto in anteprima del bassista Roberto Del Piano e del violinista Matthias Boss il 23 settembre all’Azienda Vinicola Barbaglia di Cavallirio. Tra i principali appuntamenti il concerto di sabato 3 novembre al Piccolo Coccia con la trombettista americana Jaimie Branch, che presenterà il suo ultimo progetto “Fly Or Die”. Seguirà l’esibizione dei The Digitals Primitives sabato 24 novembre al Brera. Poi l’Orchestra Filarmonica di Oleggio si esibirà con Gianluigi Trovesi e Rudy Migliardi domenica 25 novembre al Teatro Civico di Oleggio in occasione del 165° anniversario della banda.

Contaminazioni tra jazz e danza

Spazio anche alle contaminazioni tra jazz e danza con lo spettacolo di domenica 28 novembre al Teatro Coccia “Una crepa, nostalgia dell’oro” delle danzatrici Elisa D’Amico e Lucia Guarino e Matteo Bortone al contrabbasso ed elettronica. Infine l’appuntamento di martedì 30 aprile, in cui Novara Jazz festeggerà la Giornata Internazionale Unesco del Jazz con NovaraJazz Collective. Nell’ambito di NovaraJazz sono inseriti anche gli appuntamenti di Aperitivi in… Jazz del Teatro Coccia, quattro momenti di musica e degustazione di prodotti enogastronomici del territorio, tra questi l’omaggio a Lucio Dalla a cura di Simona Severini di domenica 25 novembre. Per conoscere tutto il programma www.novarajazz.org.
Benedetta Rosina