Jazz sotto le stelle al Parco della Rocca con l’Arona Music Festival. Tre serate live con ospiti artisti internazionali: Pat Metheny, Yellowjackets e The Italian Trio.

Jazz sotto le stelle al Parco della Rocca

Il grande jazz sul Lago Maggiore con l’Arona Music Festival. Tre serate live con ospiti artisti internazionali: Pat Metheny, Yellowjackets e The Italian Trio,. Saranno loro i protagonisti dal 24 al 26 luglio nella splendida cornice del Parco della Rocca Borromea ad Arona. L’iniziativa promossa dal Comune di Arona e prodotta da Zenart porta in città artisti di fama mondiale per tre giorni di spettacoli imperdibili. I biglietti per questo grande evento sono già disponibili.

«Un cartellone pari a quello di Umbria Jazz»

A svelare le carte della rassegna Federico Monti vice sindaco dell’amministrazione aronese che sostiene la manifestazione con 10mila euro, Luca Lisi e Alessandro Travi, rispettivamente presidente e vice presidente della Zenart. «Dopo alcuni anni di assenza abbiamo voluto riproporre la rassegna puntando sempre più in alto – ha detto Monti – abbiamo deciso di ridare vita al festival, anche se a questi livelli non siamo mai arrivati, con una manifestazione che in una città come Arona non può mancare. Abbiamo messo in piedi un cartellone pari a quello di Umbria Jazz perché la nostra meravigliosa città diventi sempre più attrattiva».

Pat Metheny, Yellowjackets e The Italian Trio

Ad aprire Arona Music Festival, martedì 24 luglio, tre maestri della musica e dell’improvvisazione jazz riconosciuti a livello internazionale. Per la prima volta insieme, con “The Italian Trio”, Dado Moroni al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Roberto Gatto alla batteria. Proprio in questi giorni è in produzione il loro primo album di brani originali. Riflettori puntati mercoledì 25 luglio con il chitarrista di fama mondiale e compositore statunitense Pat Metheny. Un’imperdibile occasione di assistere all’esibizione dell’artista vincitore di ben venti Grammy Awards, accompagnato dal batterista Antonio Sanchez, dalla bassista malesiana Linda May Han Oh e dal pianista britannico Gwilym Simcock. Il gran finale, giovedì 26 luglio in compagnia della fusion band per eccellenza, gli Yellowjackets, con la loro esplosiva spinta ad innovare e sperimentare continuamente linguaggi nuovi e contaminazioni.

Leggi anche:  Ztl ad Arona dal 1° agosto: è polemica in città

Immersi nel verde con 2.500 cuscini

I concerti si svolgeranno alle 21.30, per assistere allo spettacolo saranno distribuiti cuscini (ben 2500 quelli disponibili) per godersi lo spettacolo immersi nel verde prato, previste navette di collegamento con i parcheggi di piazzale Aldo Moro e piazzale Alessandro Ferrari. Prezzo “popolare” per grandi spettacoli: 10 euro per il primo spettacolo, 35 per il secondo e 15 euro per l’ultimo, l’abbonamento è di 49 euro. Aperte le prevendite su Ticketone, Vivaticket e Ticketmaster.com e in loco presso l’Ufficio turistico di Arona.
Maria Nausica Bucci