Un morto e un ferito tra i cercatori di funghi. Doppio intervento del soccorso alpino nel Vco.

Un morto e un ferito tra i cercatori di funghi

Un morto e un ferito. E’ stata una giornata drammatica quella di ieri per i cercatori di funghi. Il soccorso alpino è intervenuto due volte nel giro di pochi minuti in due differenti località. E’ successo nel pomeriggio in Val Bognanco e in Valle Cannobina. In entrambi i casi si è tratto di incidenti occorsi a fungiatt. La situazione pù grave è stata quella che si è verificata in Valle Bognanco finita nel dramma per un 68enne della zona.

Un 68enne colto da malore

L’uomo è stato colto da un malore mentre stava effettuando una passeggiata in cerca di porcini tra l’Alpe Manzano e l’Alpe Barca. E’ stato colto da un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo. La salma è stata recuperata dal soccorso alpino di Bognanco e dal Sagf e trasferita all’obitorio dell’ospedale San Biagio di Domodossola.

Leggi anche:  Piantagione di cannabis scoperta in giardino a Vespolate

Un altro fungiatt precipitato in un dirupo

Mentre era in corso l’intervento in Ossola, la stazione di Cannobio del soccorso alpino civile era invece impegnata sulle alture di Cavaglio Spoccia in località Olzeno per un incidente in montagna. Un uomo, anche lui cercatore di fugnhi, è precipitato per oltre 50 metri in un dirupo. Nel volo si è procurato la frattura ad una spalla. E’ stato trasferito all’ospedale Maggiore di Novara con l’elicottero del 118 per le cure del caso.

Marco De Ambrosis