Spazio Gajà a Galliate: riprende quota l’ipotesi di trasferirvi gli uffici dell’Asl. Finalmente infatti è stata svincolata l’ipoteca su parte della galleria commerciale, nata al centro del complesso residenziale frutto del recupero dell’ex area Macchi. Il Comune potrà entrare in possesso di alcuni locali dove era stato ipotizzato, già tre anni fa, il trasferimento dei servizi sanitari. Sarà, però, una corsa contro il tempo, visto che gli uffici Asl– ora ospitati in via Achille Varzi – devono trovare una nuova collocazione entro il 2019 e quindi restano solo pochi mesi.

Spazio Gajà, «stiamo predisponendo il rogito»

L’annuncio dello svincolo dell’ipoteca sull’immobile è stato dato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale di Galliate in risposta ad un’interrogazione proposta da Alberto Cantone del gruppo Pd –Pse che chiedeva conto del contenzioso legale con la ditta che non aveva portato a termine i lavori nell’area. L’assessore ai Lavori Pubblici, Corrado Frugeri, ha spiegato: «Stiamo predisponendo il rogito; sarà fatto entro Natale».

Uffici Asl a Spazio Gajà: «Non possono più stare dove sono oggi»

Il sindaco conferma la volontà di portare gli uffici Asl a Spazio Gajà: «Non possono più stare dove sono oggi perché non è possibile adeguare la struttura alla nuova normativa anti incendio. Insieme all’Asl avevamo già fatto una progettazione preliminare sulla galleria di Spazio Gajà ed eravamo pronti ad acquisire quegli spazi tre anni fa. In fase di rogito però abbiamo scoperto che quell’area era gravata da un’ipoteca fatta dalla ditta costruttrice». Una questione che si è complicata visto che l’azienda è andata in liquidazione e le ipoteche sono state “ereditate” da un’agenzia di factoring.
Lucia Panagini