Operazione dei Carabinieri della Stazione di Novara nell’ambito del contrasto allo spaccio di stupefacenti. I militari nella notte tra mercoledì e giovedì hanno arrestato D.D.O., classe ‘85, novarese, italiano, con precedenti specifici.

Nei suoi confronti l’accusa è di detenzione a fini di spaccio di hashish e marijuana. Nell’abitazione del giovane  hanno eseguito una perquisizione che ha portato al rinvenimento di circa 400 gr. di hashish suddivisi in panetti avvolti in cellophane ed ovuli e di 170 gr. di marijuana, oltre ad un bilancino di precisione e alla somma contante di 185 euro.

 

Madre e figlio trovati in  possesso di una pistola  Smith&Wesson cal. 357 magnum risultata rubata

Nel corso di altra perquisizione domiciliare eseguita a carico di due persone (madre e figlio), nell’ambito della stessa operazione, i carabinieri hanno rinvenuto una pistola Smith&Wesson cal. 357 magnum, risultata rubata a Cameri alla fine dello scorso mese di luglio, 51 cartucce a palla blindata illecitamente detenute nonché oltre 800 grammi di marjuana, 500 grammi di hashish, 5 grammi di cocaina, due bilancini di precisione nonché la somma contante di  6.200 euro.

Leggi anche:  Incidenti stradali, 24 morti nel Novarese nel 2017

Sia la madre, P. M., classe ‘57, che il figlio L. S., classe’ 85, entrambi di Novara, venivano arrestati per la violazione delle leggi sugli stupefacenti e sulle armi.

A carico di entrambi anche l’accusa di ricettazione della pistola.

I tre arrestati sono stati condotti nelle case circondariali di Novara e Vercelli.