Tifoso del Gozzano fermato con due lacrimogeni dalla Polizia prima della partita di domenica allo stadio Piola di Novara.

Tifoso del Gozzano fermato con due lacrimogeni

Prima della partita che si è giocata domenica tra il Novara ed il Gozzano un tifoso ospite è stato sorpreso dalla Polizia in possesso di due lacrimogeni, destinati ad essere accesi durante l’evento sportivo. La scoperta è avvenuta durante i controlli prima di entrare nello stadio.

Il materiale pirotecnico è stato sequestrato

Nella predisposizione della coreografia preventivamente concordata con la Questura, il tifoso del Gozzano, dopo i controlli effettuati dagli steward, si stava dirigendo velocemente verso la curva. L’atteggiamento nervoso e la rapidità con il quale si allontanava dalla zona dei controlli verso gli spalti, ha insospettito gli agenti che lo hanno seguito fin sotto una rampa di scale adibita ad uscita di sicurezza, sorprendendolo con due fumogeni in mano. L’ultras maldestramente ha cercato invano di disfarsi degli artifizi pirotecnici, quindi il materiale veniva recuperato e sottoposto a sequestro.

Leggi anche:  Industria novarese, cresce il fatturato ma diminuisce la produzione

L’ultras deferito all’Autorità giudiziaria

Il tifoso è stato deferito alla all’autorità giudiziaria per il possesso di artifizi pirotecnici non autorizzati durante le manifestazioni sportive ed è al vaglio del Questore di Novara la sua posizione per successivi ulteriori provvedimenti e del Daspo.

v.s.