Squadra Mobile arresta spacciatore grazie all’app della Polizia di Stato “You Pol”. L’applicazione consente tra l’altro di fare segnalazioni anche in forma anonima.

Squadra Mobile arresta spacciatore grazie all’app della Polizia di Stato “You Pol”

Nella giornata di ieri, personale della Squadra Mobile ha arrestato uno spacciatore a seguito di numerose segnalazioni giunte tramite l’App della Polizia di Stato “YouPol”. Anche a Novara, infatti, già dal 15 maggio di quest’anno, è attiva questa applicazione, scaricabile su smartphone e tablet, che consente di inviare segnalazioni alla sala operativa della Questura, anche in forma anonima, se si è testimoni  o si è venuti a conoscenza di episodi di bullismo o di spaccio di stupefacenti. L’utente ha anche la possibilità di effettuare chiamate di emergenza, se necessario.

Segnalazioni alla Questura anche in forma anonima

L’applicazione nasce per consentire ad ogni cittadino, giovane e meno giovane, di concorrere al miglioramento della vivibilità del territorio e della qualità della vita, dal momento che è forte la necessità di avere cittadini sempre più consapevoli e che si facciano partecipi del “sistema sicurezza”. Gli agenti della Squadra Mobile, a seguito dei numerosi messaggi inviati alla sala operativa della Questura, hanno effettuato una intensa attività investigativa, che ha consentito l’arresto di M. A., novarese di anni 47, residente a Trecate.

Leggi anche:  Cocaina nel telaio delle finestre

L’uomo condotto in carcere a Novara

L’uomo veniva trovato in possesso di 85,8 grammi di hashish, 4 grammi di marijuana, nonché di svariati arbusti in fase di essicazione di marijuana, derivanti da una coltivazione artigianale che lo stesso aveva avviato, per un peso pari a 830 grammi. Nello specifico, a seguito di perquisizione dell’abitazione dell’uomo, veniva rinvenuto anche un bilancino di precisione.  Al termine dell’attività investigativa l’uomo, già gravato da  precedenti specifici per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, veniva ristretto presso la Casa Circondariale di Novara a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Obiettivo il coinvolgimento dei giovani

Si precisa, infine, che la Polizia di Stato, da sempre impegnata nella formazione civica degli adolescenti, con “You Pol” desidera coinvolgere soprattutto i ragazzi e responsabilizzarli  sul rifiuto del consumo della droga e di ogni forma di violenza, realtà che troppo spesso restano sommerse per la paura di denunciare e di essere vittime di ritorsione.