Spaccio di marijuana a Domodossola, identificati tre minorenni. Uno aveva nelle mutande 15 grammi della sostanza stupefacente.

Spaccio di marijuana a Domodossola, identificati tre minorenni

Nei giorni scorsi sono stati predisposti dalla Questura di Verbania interventi per risolvere il problema della movida a Domodossola. Il problema è stato sollevato dall’amministrazione comunale nell’ambito del comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Nell’ambito di questi interventi, oltre ai servizi preventivi di carattere amministrativo, è stata predisposta anche un’attività finalizzata alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope.

Nascosta nelle mutande

Nello specifico il 14 novembre verso le ore 13.20 i poliziotti hanno rintracciato in piazza dell’Oro alcuni ragazzi intenti ad utilizzare un macinatore per preparare marjuana in gergo chiamato “grinner”. I giovani sono stati successivamente identificati, risultando tutti residenti a Domodossola e di età compresa tra i 16 e i 17 anni. Nel grinner gli agenti hanno trovato della marjuana pronta per essere consumata. Su uno dei giovani è stato poi trovato all’interno degli slip un involucro di cellophane trasparente contenente circa 15 grammi di marjuana. Sul suo smartphone c’erano anche una serie di messaggi da cui si poteva capire che il ragazzo aveva intrapreso accordi per cedere la sostanza ad altri minorenni.

Leggi anche:  Uffici Asl a Spazio Gajà, l'ipotesi riprende quota

Deferiti alla Procura della Repubblica

Dopo ulteriore attività di indagine sui tre giovani, questi venivano deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino e successivamente affidati ai loro genitori. Sono ancora in corso attività di indagine per verificare la consistenza del fenomeno e individuare eventuali altri luoghi cittadini interessati all’attività di spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti cosiddette “leggere”.

v.s.