NOVARA – 83 mazzi di fiori freschi recisi (tra i quali una trentina di mazzetti di mimose) sono stati sequestrati ieri dagli agenti del Nucleo operativo del Comando di Polizia locale a un uomo residente nel Lodigiano che, in corso Cavallotti, stava avvicinando i potenziali clienti senza avere alcuna autorizzazione alla vendita. 

L’intervento rientra nell’attività di controllo che gli agenti stanno svolgendo in città per prevenire le vendite non autorizzate di fiori in occasione dell’8 marzo, Giornata della donna.

La presenza dell’uomo al quale sono stati sequestrati i fiori era stata più volte segnalata nelle zone del quartiere Sacro Cuore e del centro città da parte di cittadini e anche di titolari di attività commerciali floricole.

Oltre al sequestro della merce, gli agenti hanno anche contestato all’uomo la vendita abusiva di merce sul suolo pubblico, elevandogli la conseguente sanzione amministrativa.

“Il rispetto delle regole – afferma l’assessore comunale alla Sicurezza  Mario Paganini – nasce prima di tutto dalla condivisione delle stesse. Anche in questo caso la Polizia locale ha risposto all’appello dei tanti commercianti che lamentano una concorrenza sleale da parte di persone che non rispettano la legge. Il lavoro dei Vigili è quotidiano, costante e condotto con grande perizia e professionalità e senza mai abbassare la guardia. Sono le piccole cose che aiutano a raggiungere traguardi importanti, con l’impegno di ogni giorno al servizio della collettività”.

NOVARA – 83 mazzi di fiori freschi recisi (tra i quali una trentina di mazzetti di mimose) sono stati sequestrati ieri dagli agenti del Nucleo operativo del Comando di Polizia locale a un uomo residente nel Lodigiano che, in corso Cavallotti, stava avvicinando i potenziali clienti senza avere alcuna autorizzazione alla vendita. 

Leggi anche:  Incendio in villa a Nebbiuno, muore una donna

L’intervento rientra nell’attività di controllo che gli agenti stanno svolgendo in città per prevenire le vendite non autorizzate di fiori in occasione dell’8 marzo, Giornata della donna.

La presenza dell’uomo al quale sono stati sequestrati i fiori era stata più volte segnalata nelle zone del quartiere Sacro Cuore e del centro città da parte di cittadini e anche di titolari di attività commerciali floricole.

Oltre al sequestro della merce, gli agenti hanno anche contestato all’uomo la vendita abusiva di merce sul suolo pubblico, elevandogli la conseguente sanzione amministrativa.

“Il rispetto delle regole – afferma l’assessore comunale alla Sicurezza  Mario Paganini – nasce prima di tutto dalla condivisione delle stesse. Anche in questo caso la Polizia locale ha risposto all’appello dei tanti commercianti che lamentano una concorrenza sleale da parte di persone che non rispettano la legge. Il lavoro dei Vigili è quotidiano, costante e condotto con grande perizia e professionalità e senza mai abbassare la guardia. Sono le piccole cose che aiutano a raggiungere traguardi importanti, con l’impegno di ogni giorno al servizio della collettività”.