Riciclaggio di auto rubata, fermato trentenne dalla Polizia stradale di Novara alla barriera Ghisolfa dell’autostrada A4 alle porte di Milano.

Riciclaggio di auto rubata, fermato trentenne dalla Polizia stradale di Novara

Un trentenne incensurato è stato fermato e condotto in carcere a Milano per il reato di riciclaggio di un’auto rubata. L’operazione è stata condotta dalla Polizia stradale di Novara. Gli agenti hanno sottoposto a controllo sull’Autostrada A/4 TO-MI nei pressi della barriera “Ghisolfa” alle porte di Milano, un autocarro adibito al soccorso stradale che stava trasportando un’autovettura Fiat 500 senza targa. Una volta fermato, il conducente ha dichiarato che si trattava di un veicolo in avaria proveniente dalla Germania, mostrando della  documentazione creata “ad hoc”.

Documenti contraffatti

Gli agenti operanti, insospettiti da quanto dichiarato, hanno analizzato il numero di telaio dell’autovettura che risultava però abilmente contraffatto. Era stata infatti applicata una placca metallica riportante i dati dei documenti tedeschi. Una volta rimossa, hanno rinvenuto l’originale numero attraverso il quale è stato accertato che il mezzo in questione era stato rubato due giorni prima a Torino.

Leggi anche:  Borgomanero, cordoglio per la scomparsa di Pier Mario Valsesia

v.s.