Preso a testate in campo. E’ successo ad un arbitro durante una partita del campionato Aics amatoriale ad Agrate Conturbia.

Preso a testate in campo

Grave episodio di violenza su un campo di calcio mercoledì sera ad Agrate Conturbia. Al termine della gara del campionato Amatori Aics tra i locali dell’Agratese e il Suno Amatori, l’arbitro, un 50enne di Novara, è stato colpito al volto da un giocatore che lo ha raggiunto mentre le due squadre stavano lasciando il terreno di gioco.

Una partita tranquilla

Racconta l’arbitro che preferisce restare anonimo: “La partita era stata tranquilla. Era l’ultima giornata del campionato Aics Amatori. Le due squadre non avevano velleità di classifica, il campionato era già stato vinto dalla Fontanetese. Eravamo sul 4-2 per i padroni di casa e a 2′ dalla fine ho ammonito il portiere ospite. Al fischio finale, mentre stavamo uscendo dal campo, è venuto verso di me ed ha iniziato a insultarmi pesantemente”.

Cartellino rosso

“A quel punto siccome eravamo ancora sul terreno di gioco, ho estratto il cartellino rosso decretando l’espulsione del giocatore. Improvvisamente si è avvicinato e mi ha tirato una testata sul volto. Sono caduto a terra nei pressi della panchina dell’Agratese. Erano tutti lì che stavano festeggiando l’addio al calcio del loro capitano. Mi hanno soccorso e portato negli spogliatoi. Poi mi hanno messo dei tamponi e delle bende. Sanguinavo dal naso. Volevano portarmi al pronto soccorso di Borgomanero ma ho preferito prendere la mia automobile e recarmi a quello di Novara”.

Leggi anche:  Gozzano, debutto amaro con l’Entella

Denuncia ai Carabinieri

Che prognosi ha avuto e ha denunciato il fatto?  “Al pronto soccorso mi hanno medicato e devo tornare lunedì per una visita specialistica. Mi hanno riscontrato una ferita al naso. Sono poi andato dai carabinieri e ho sporto regolare denuncia. Ho fatto l’arbitro per 35 anni per l’Aia – Figc e non mi era mai capitato un caso simile. Pensare che non era neanche il portiere. Quella sera il loro numero uno giocava l’ultima partita e aveva chiesto di giocare centravanti e così in porta è andato uno degli attaccanti”.

m.d.