Movida novarese, controlli straordinari delle Forze dell’ordine. Identificate oltre duecento persone.

Movida novarese, controlli straordinari delle Forze dell’ordine

Nel corso della notte tra il 30 novembre e il 1° dicembre si è svolto un massiccio servizio di controllo del territorio organizzato dalla Questura di Novara con il concorso di tutte le Forze di Polizia, che ha interessato alcuni noti locali e discoteche del centro cittadino. L’intervento è stato organizzato per dare una risposta concreta ad alcune segnalazioni effettuate dai cittadini residenti nei quartieri maggiormente interessati dalla “movida” novarese, scelta condivisa dal Questore recentemente in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura.

Agenti in azione in piazza Martiri, corso Italia e via Morera

In particolare il servizio ha coinvolto equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, dei N.A.S., della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale, anche con il concorso di una squadra di rinforzo del Reparto Mobile di Torino. Nel corso del servizio, che è stato effettuato principalmente in Piazza Martiri, Corso Italia e Via Morera, sono stati identificate e controllate oltre duecento persone, delle quali circa una trentina con precedenti penali e di polizia.

Leggi anche:  Delitto Milani: ergastolo confermato

Il servizio ripetuto “ogniqualvolta se ne ravvisi la necessità”

Inoltre, si è proceduto ad effettuare una contestazione amministrativa per possesso di modica quantità di sostanza stupefacente e ad elevare alcuni verbali per violazione del Codice della Strada, a cura della Polizia stradale. La Questura precisa, infine, che il servizio straordinario, che non riveste carattere di eccezionalità, sarà riorganizzato ogniqualvolta se ne ravvisi la necessità, al fine di garantire la presenza costante delle Forze di Polizia sul territorio.