Minaccia la moglie con un coltello. La sera prima aveva cercato di colpire alla testa con un martello, inseguendolo per strada, un altro uomo.

Minaccia la moglie con un coltello

Con un coltello minaccia la moglie dopo essersi introdotto con la forza nell’abitazione della donna autoferendosi. Viene poi arrestato dalla Volante, ieri mattina in corso Torino a Novara. La sera prima aveva cercato di colpire alla testa con un martello, inseguendolo per strada, un altro uomo.

Protagonista della vicenda un cittadino marocchino di 26 anni, residente in città. Nella mattina di ieri poco prima delle 11 l’uomo si è recato in corso Torino dove abita la moglie, di origine peruviana, con cui ha stabilito un matrimonio fittizio per ragioni di cittadinanza. La donna, che lamentava una forte gelosia da parte del “consorte” non ha voluto aprirgli. L’uomo si è allora messo sul pianerottolo di fronte all’ingresso dell’appartamento urlando e picchiando contro la porta. Dopo circa un’ora si è procurato una ferita e ha iniziato a lamentarsi.

Leggi anche:  Buoni pasto per i dipendenti comunali, sarà il gruppo Edenred ad erogare il servizio

Nell’abitazione anche un bimbo piccolo

A quel punto la donna spaventata ma anche preoccupata ha deciso di aprire la porta. Un gesto di cui però il marito ha approfittato spingendola all’interno dell’appartamento. Entrato in casa l’uomo si è impadronito di un coltello e brandendolo ha iniziato a minacciare ancora di più la donna che non era sola. Con lei infatti c’era anche un bimbo piccolo che non è però figlio del “marito”. L’aggressore a un certo punto, causa un nuova ferita procuratasi, si è dovuto recare in bagno. A quel punto la donna ha preso il bambino ed è riuscita a correre fuori chiudendo dentro l’uomo e chiamando la Questura. Sul posto è arrivata una Volante. Gli agenti sono riusciti a entrare nell’appartamento e hanno bloccato l’aggressore, arrestandolo con l’accusa di violazione di domicilio e denunciandolo per minacce aggravate dall’uso del coltello. Questa mattina è prevista l’udienza di convalida.

m.d.