Invorio, quando il sindaco si trasforma in vigile urbano. Il primo cittadino insegue automobilista indisciplinato e riesce a farlo multare.

Invorio, quando il sindaco si trasforma in vigile urbano

«Beccato». Rintracciata la vettura con a bordo un’automobilista indisciplinato che ha commesso due infrazioni, colto sul fatto dagli amministratori invoriesi. E’ dalla rete che fa l’annuncio il sindaco di Invorio Roberto Del Conte e sempre sui social il primo cittadino aveva annunciato di essere incappato, insieme all’assessore Michela Baratelli e alla presidente del consiglio comunale Cristina Colombo, in un furbetto della strada. Stavano rientrando da Rimini dopo aver partecipato alla 35esima assemblea dell’Anci, erano da poco passati 38 minuti dalla mezzanotte quando «all’incrocio di piazza Vittorio Veneto uno “spiritoso” al volante di una Mercedes ci ha superato evitando lo stop – racconta – Dopo la strettoia in piazza Martiri ha tagliato la rotonda a sinistra. Poi via a tutto gas. Lo abbiamo inseguito per prendere numero di targa e richiamarlo, ma lui ha accelerato. Lo abbiamo lasciato andare, con l’illusione di averla fatta franca».

Il primo cittadino insegue automobilista indisciplinato e riesce a farlo multare

invorio sindaco roberto del conte
Il sindaco di Invorio Roberto Del Conte

Le foto e il video fatte dagli amministratori sono stati trasmessi al comandante della Polizia municipale, oltre alla denuncia civica tramite Facebook dove il non rispetto del codice della strada sono state rese note a tutti sui social. «Il suo contributo economico andrà a favore delle spese per la sicurezza stradale: un debito civico per la comunità. Lo ringraziamo – dice Del Conte -. Perché quando pensi di essere il più furbo, forse c’è’ qualcuno che ti becca». Sorpresa, amara e salatissima per il tragressore: la multa con sospensione della patente e una lettera di richiamo con la firma del sindaco. «Grazie all’intervento della Polizia municipale dopo la nostra segnalazione abbiamo rintracciato la vettura che ha commesso le due infrazioni» –spiega Del Conte. Verbali recapitati al trasgressore firmati direttamente dal sindaco.

Leggi anche:  Aggressione al Ryan's, trovati e denunciati i responsabili

234 euro, 10 punti della patente e il “rimprovero” sui social

«Uno per l’importo di 56 euro per l’infrazione nella piazza Martiri e l’altro di 178 euro per quella commessa all’incrocio di piazza Vittorio Veneto. In più comminata la sospensione della patente oltre alla decurtazione di dieci punti. E’ il prezzo che l’automobilista pagherà alla comunità». Ma non solo: secondo il primo cittadino oltre che dalla Legge, dal Comune, proprio dall’intera comunità di paese il “rimprovero” più grande. «Ho preparato la lettera di richiamo che sarà allegata ai verbali, postata anche su Facebook» spiega il sindaco. “Con grande soddisfazione ti notifico i due verbali – si legge nella lettera – non tanto per le infrazioni che hai volutamente commesso, ma per l’arroganza e la maleducazione con cui le hai compiute. L’ammonizione più grande, il rimprovero più dolente, la tirata d’orecchi più umiliante ti giungerà da quanti, dando seguito ai miei post su Facebook, condividono e condivideranno il mio intervento”.
Una gogna social come monito: «Ho deciso di scriverla – spiega Del Conte – andando a leggere tutti gli oltre 78 commenti sul tema scritti dalla gente ricordando che le persone perbene, quelle oneste, quelle rispettose del senso civico non si comportano come ha fatto lui».
Maria Nausica Bucci