Inseguimento a Verbania, il conducente era ubriaco. Oltre alla denuncia e alla sanzione di 500 euro, il sequestro del veicolo.

Inseguimento a Verbania, il conducente era ubriaco

La Squadra Volante della Questura di Verbania ha denunciato in stato di libertà B.D., classe 1981, residente a Cinisello Balsamo. Alle 15.30 di domenica 5 agosto la Volante, mentre effettuava servizio di controllo del territorio, ha intercettato in via Madonna di Campagna un Suv di colore bianco che procedeva a velocità elevata.

Un Suv bianco

Il conducente alla vista della pattuglia non solo non ha rallentato, violando le norme prudenziali della condotta di guida, ma ha costretto l’operatore della volante ad effettuare una manovra di emergenza per evitare una collisione frontale con l’auto. Gli operatori per tutelare l’incolumità degli altri utenti della strada, si sono quindi messi all’inseguimento del veicolo che continuava imperterrito la sua marcia ad elevata velocità.

In contromano per le strade

Anche quando gli agenti gli hanno intimato di fermarsi il conducente ha accelerato ulteriormente per darsi alla fuga. Ha imboccato via Acquetta in contromano e proseguendo poi su via Toti, sempre in controsenso, arrestando il veicolo all’altezza del civico 36/a. Il conducente, fermato dagli agenti, ha manifestato subito difficoltà a parlare ed emanava un forte alito vinoso.

Leggi anche:  Furti di piante nel Parco del Ticino a Trecate, blitz della Polizia locale

Denuncia e sanzione di 500 euro

In aiuto agli operatori è giunta sul posto una macchina della Polizia stradale dotata di apparecchiature per il rilevamento dell’abuso di sostanze alcoliche. L’alcoltest ha dato esito positivo quindi il veicolo è stato sequestrato ed affidato alla moglie del conducente. Il trasgressore è stato denunciato in stato di libertà e sanzionato amministrativamente per un importo complessivo di 500 euro.

v.s.