Giuseppe “Dado” Posata, domani i funerali. Il paladino dei disabili stroncato da una crisi respiratoria.

Giuseppe “Dado” Posata, domani i funerali

Si svolgeranno domani, mercoledì 24 ottobre alle ore 16 nella Collegiata di San Bartolomeo i funerali di Giuseppe “Dado” Posata, stroncato all’età di 64 anni da una crisi respiratoria. Il decesso era avvenuto domenica mattina a Champoluc in Valle d’Aosta a casa di amici che lo avevano ospitato di ritorno da un pellegrinaggio a Lourdes. Da 43 anni era costretto a spostarsi su una sedia a rotelle.

Portavoce dei diritti dei disabili

Nonostante l’infermità non si era assolutamente perso d’animo e prima a Vercelli e negli ultimi otto anni a Borgomanero si era fatto portavoce dei disabili. Ha in più occasioni sollecitato interventi sul territorio finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Lo “scivolo” alle poste di viale Don Minzoni

A Borgomanero lo conoscevano tutti. Recentemente era riuscito ad ottenere da Poste Italiane la realizzazione di uno “scivolo” all’ingresso dell’Ufficio Postale di viale don Minzoni che verrà inaugurato tra qualche settimana. Il popolare Dado aveva parlato qualche settimana fa del suo impegno in campo sociale con Papa Francesco che lo aveva incontrato in piazza San Pietro nel corso dell’udienza generale.

Leggi anche:  Truffa e sostituzione di persona, il colpevole scoperto dal Commissariato di Omegna

Oggi la Veglia di Preghiera

In Vaticano sarebbe dovuto tornare tra qualche settimana per assistere nella Cappella di Santa Marta alla messa mattutina celebrata dal sommo pontefice. Oggi, martedì alle 18,45 in Collegiata ci sarà la Veglia di preghiera. Nella foto, di Panizza, “Dado” (sulla sinistra) assieme ai consiglieri comunali Luigi Laterza e Mariano Manca.

Carlo Panizza