Furti di biciclette a Mergozzo, presi i responsabili. I ladri provenivano dal Milanese e dal Varesotto, dove poi probabilmente rivendevano i mezzi rubati.

Furti di biciclette a Mergozzo, presi i responsabili

Sono stati identificati e denunciati dalla Squadra Volante i responsabili dei furti di biciclette che sono avvenuti ultimamente nei pressi delle spiagge di Mergozzo. In particolare il 18 luglio gli agenti sono intervenuti per il furto di due bici del valore complessivo di 1500 euro. I poliziotti si sono subito mezzi alla ricerca dei mezzi in questione che sono stati trovati in possesso di quattro persone (un minorenne e tre maggiorenni di cui due di naizonalità marocchina residenti in provincia di Varese) vicino alla stazione ferroviaria di Mergozzo.

Giovani provenienti dal Milanese e dal Varesotto

Interrogati hanno dichiarato di aver trovato casualmente le bici. Sono stati quindi accompagnati in Questura dove sono stati sottoposti a rilievi fotodattiloscopici e denunciati in stato di libertà per ricettazione.  Un altro furto di bici è stato segnalato il 23 luglio sempre vicino alle spiagge di Mergozzo. Gli operatori, che ormai conoscevano il modus operandi dei ladri, si sono recati immediatamente alla stazione. Qui hanno saputo che due ragazzi di origine magrebina avevano tentato invano di salire sul treno e si erano poi allontanati a bordo delle bici rubate.

Leggi anche:  Giro Rosa, dopo il cronoprologo a Verbania si torna nel Vco

Denunciati per ricettazione

I ladri sono stati poi avvistati alla stazione ferroviaria di Ornavasso e poi identificati presso il campo sportivo del paese. Sono N.R. classe 2000 e E.M. classe 2002, cittadini italiani di origine marocchina residenti in provincia di Milano e di Varese. I responsabili dei furti sostenevano di non aver rubato le bici ma di averle ricevute da due persone di cui non sapevano fornire le generalità o elementi utili all’identificazione. Sono stati quindi portati in Questura dove sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione.

Le modalità di azione

La modalità di azione è sempre la stessa. I ladri giungono in treno dal Milanese o dal Varesotto, rubano le biciclette in luoghi altamente frequentati da turisti e residenti per poi fuggire sugli stessi mezzi verso i luoghi di residenza, dove presumibilmente vengono rivenduti per ricavarne un profitto illecito.

v.s.