Due tunisini minorenni fermati dalla Polizia di frontiera a Domodossola. Uno è stato arrestato mentre l’altro è stato espulso.

Due tunisini minorenni fermati dalla Polizia di frontiera a Domodossola

Nella tarda serata di mercoledì, personale del Settore Polizia di Frontiera di Domodossola, nel corso di servizi di controllo presso lo scalo ferroviario del centro ossolano, ha fermato due minorenni di nazionalità tunisina. Uno, G.Y., è stato arrestato mentre l’altro G.B. è stato espulso.  I due si trovavano a bordo del treno internazionale che effettua la tratta Novara – Friburgo.

Rapina, lesioni e porto d’arma illegale

Dagli accertamenti esperiti  è emerso che i due hanno preso, poco prima, un treno regionale dalla stazione di Milano Centrale per Domodossola. Arrivati qui, sono saliti a bordo di un treno diretto in Germania. Sorpresi dalla Polizia sono stati accompagnati in ufficio per accertamenti sulla loro effettiva identità. Da questi è emerso che G.Y. risulta destinatario di una misura di custodia cautelare in carcere per un mese, emessa dal GUP per il Tribunale dei Minori di Milano a settembre di quest’anno, per  i reati di rapina, lesioni e porto d’arma illegale. Lo stesso è stato associato alla struttura carceraria minorile di Torino. L’altro connazionale, invece, è risultato irregolare sul territorio nazionale, pertanto, gli è stato notificato il decreto d’espulsione.

Leggi anche:  Ladro di biciclette arrestato dalla Polizia

v.s.