Crollo alla materna. Trecate, Sozzago, Galliate, Romentino e Novara sono i paesi che potrebbero ospitare nei prossimi giorni i 229 bambini della scuola materna “Fratelli Russi”, chiusa e dichiarata inagibile, dopo i fatti di sabato pomeriggio, che hanno visto il crollo del controsoffitto e di una vasta porzione di intonaco in una sala durante una festicciola di compleanno di un bambino di sei anni.

La scuola è stata posta sotto sequestro

La scuola è stata posta sotto sequestro per le verifiche del caso e le lezioni sono state sospese per i 229 bambini frequentanti la struttura. Una prima notizia nella giornata di domenica aveva fatto sperare che le lezioni potessero svolgersi nei locali dell’oratorio, messi a disposizione dalla Parrocchia, ma da verifiche tecniche successive non si è potuto procedere. Intanto, l’Amministrazione comunale, già nella giornata di lunedì, ricevuto il verbale di intervento del Comando dei Vigili del fuoco di Novara, ha disposto con un’ordinanza l’interdizione alla struttura sino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

La ricerca di soluzioni alternative

«Nella giornata di oggi  – ha spiegato il sindaco Federico Binatti –  avremo l’elenco delle scuole che si sono rese disponibili ad accogliere i bambini. Da parte nostra avevamo manifestato la disponibilità a mettere a disposizione tutta la nostra struttura per trovare delle possibili soluzioni e così è stato grazie al grande lavoro effettuato dagli Uffici competenti che ringrazio. Sarà poi il Consiglio di Amministrazione della scuola materna “Fratelli Russi” a stabilire come procedere”.
Clarissa Brusati