Quaranta persone controllate: è il risultato dell servizio coordinato straordinario finalizzato al controllo del territorio che si è svolto nella mattinata di oggi, giovedì 24 gennaio, da parte degli agenti del Comando Polizia locale di Novara con l’ausilio dell’Unità cinofila della Polizia Locale di Trecate.

Quaranta persone identificate e 31 veicoli controllati

L’intervento ha visto l’impiego complessivo di cinque squadre per presidiare il quartiere di Sant’Agabio e rispondere positivamente ai solleciti pervenuti da parte dei cittadini. Sono stati complessivamente controllati trentuno veicoli e identificate, come detto, in tutto quaranta persone.

Grazie alla presenza del cane anti-droga, uno dei fermati è stato trovato in possesso di una modica quantità di sostanze stupefacenti ed è pertanto stato sanzionato per possesso di sostanza stupefacente a uso personale. Inoltre un cittadino extracomunitario è stato accompagnato dagli agenti della Polizia locale all’Ufficio Immigrazione della Questura per accertare la regolarità del soggiorno in quanto, al momento del controllo, era risultato sprovvisto di documenti.

Leggi anche:  Telecamere di sorveglianza, a caccia di sicurezza

“La sicurezza è l’obiettivo delle due Amministazioni”

“Quest’operazione congiunta è motivo di soddisfazione per entrambe le Amministrazioni e per i rispettivi Comandi di Polizia locale”. E’ il commento dei sindaci di Novara Alessandro Canelli e di Trecate Federico Binatti a proposito del servizio di controllo che si è svolto nella mattinata di oggi, giovedì 24 gennaio, nel quartiere di Sant’Agabio e che ha visto l’impiego di agenti del Comando novarese e dell’Unità cinofila del Comando trecatese. “Questo intervento – aggiungono i sindaci – è frutto della collaborazione tra due Amministrazioni locali che hanno tra i propri obiettivi principali quello della sicurezza. L’operazione di questa mattina pone le basi a ulteriori coordinati che intendiamo portare avanti anche in futuro per potenziare le azioni di controllo del territorio”.

l.c.