Colpisce la fidanzata in un locale e inizia litigare con tutti, denunciato dalla Polizia. E’ successo nella notte a Verbania.

Colpisce la fidanzata in un locale e inizia litigare con tutti, denunciato dalla Polizia

Aggredisce la fidanzata nel bagno di un locale e poi inizia un violento litigio con gli avventori che la volevano difendere. E’ successo nella notte tra giovedì e venerdì in via De Bonis a Verbania. Su segnalazione di un cittadino sono intervenute due volanti della Questura. Ai poliziotti giunti sul posto i gestori hanno riferito che l’aggressore, convivente della ragazza aggredita, aveva iniziato a litigare all’interno del locale con alcuni avventori senza alcun motivo. Il litigio sarebbe poi continuato all’esterno con anche lanci di bottiglie vuote.

Lanci di bottiglie vuote

E’ stata poi ascoltata la ragazza che ha riferito che all’una circa, al termine della sua giornata lavorativa, su invito del convivente era uscita a bere qualcosa con lui. Una volta giunti nel bar l’uomo l’aveva seguita in bagno manifestando gelosia nei confronti di alcuni ragazzi e, subito dopo, l’aveva colpita al viso con uno schiaffo. Alcuni avventori assistendo a tale scena si erano intromessi a difesa della donna.

Leggi anche:  Un diario contro il bullismo agli studenti di Verbania e Domodossola

L’aggressore fugge ma viene rintracciato dagli agenti

L’aggressore, E.H.A. cittadino marocchino classe 1987, non in regola sul territorio nazionale, è fuggito non appena ha notato che il gestore stava chiamando il numero unico di emergenza, facendo perdere le proprie tracce. La donna, portata al pronto soccorso di Verbania, ha riportato una prognosi di tre giorni e si è riservata di sporgere querela. E.H.A. è stato rintracciato nella mattinata di ieri e denunciato in stato di libertà.

v.s.