Cassa continua esplosa, ancora un colpo notturno nel Novarese. Preso di mira un supermercato in corso XXIII Marzo.

Cassa continua esplosa, ancora un colpo notturno nel Novarese

Ancora un “colpo” notturno con esplosione nel Novarese, questa volta non ai danni di un bancomat ma della cassa continua di un supermercato. Nella notte tra mercoledì e giovedì, poco prima delle 4, ignoti hanno colpito al Penny market di corso XXIII Marzo a Novara. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri la “banda” dovrebbe aver usato la medesima tecnica riscontrata in precedenti “colpi”. I malviventi avrebbero inserito un piccolo tubo in un’intercapedine della cassa continua e avrebbero poi immesso del gas provocando l’esplosione che ha distrutto lo sportello. L’esplosione è stata talmente potente che lo sportello della cassa continua è volato fino sul corso XXIII Marzo. Molte delle banconote avrebbero anche preso fuoco e il bottino potrebbe essere di poche migliaia di euro.

Lo sportello volato fino sul corso XXIII Marzo

La cassa continua è collegata con la “Vedetta2” della Mondialpol. ll ritiro del denaro dalla cassa continua viene effettuato in mattinata dal furgone blindato della “Vedetta2” Mondialpol, le banconote vengono contate nella sala conta e depositate nella sede di Gattico. Dopo l’esplosione la cassa sventrata è stata piantonata dalle guardie giurate fino alla riapertura del supermercato. A partire dalla scorsa primavera a Novara e provincia erano stati fatti esplodere bancomat in varie località tra cui a Veveri, Trecate, Grignasco e Galliate. Le esplosioni in tutti i casi erano state violentissime. Oltre che distruggere i locali delle filiali delle banche in alcuni casi erano andati in frantumi i vetri di negozi vicini.
m.d.