OLEGGIO CASTELLO, I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Novara hanno tratto in arresto in flagranza di reato di detenzione di sostanze stupefacenti un 22enne, incensurato, studente universitario di Oleggio Castello.

Il giovane è incappato nella fitta rete di controlli che l’Arma novarese sta svolgendo per contrastare il fenomeno della diffusione degli stupefacenti: stava viaggiando a bordo dell’autovettura di proprietà, sulla quale trasportava cinque involucri in cellophane contenenti complessivi 800 grammi di marijuana. Lo stupefacente è stato sequestrato e il giovane è finito ai domiciliari in attesa della convalida.

 

Sempre i Carabinieri del Nucleo operativo hanno denunciato per il reato di porto abusivo di arma da taglio un novarese di 25 anni, che al termine di una perquisizione veicolare è stato trovato in possesso di un coltello del genere proibito. L’arma è stata sottoposta a sequestro.

 

I Carabinieri della Stazione di Novara hanno invece dato provvedimento di esecuzione di pene emesse il 18 gennaio scorso dalla Procura di Verbania nei confronti di un 25enne siciliano, ma residente a Novara, già conosciuto dalle Forze dell’ordine, che deve scontare la pena di 3 anni, 11 mesi e 29 giorni di reclusione per furto aggravato e ricettazione. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Novara.

 

In arresto anche un 35enne albanese, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, al momento sottoposto al regime dell’affidamento in prova, in esecuzione del decreto di revoca emesso dal magistrato di sorveglianza di Novara, per aver violato gli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria, come da segnalazioni inoltrate dai Carabinieri proprio all’autorità giudiziaria. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Novara.

mo.c.


OLEGGIO CASTELLO, I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Novara hanno tratto in arresto in flagranza di reato di detenzione di sostanze stupefacenti un 22enne, incensurato, studente universitario di Oleggio Castello.

Il giovane è incappato nella fitta rete di controlli che l’Arma novarese sta svolgendo per contrastare il fenomeno della diffusione degli stupefacenti: stava viaggiando a bordo dell’autovettura di proprietà, sulla quale trasportava cinque involucri in cellophane contenenti complessivi 800 grammi di marijuana. Lo stupefacente è stato sequestrato e il giovane è finito ai domiciliari in attesa della convalida.

 

Leggi anche:  Frode informatica e tentata estorsione, denunciati due sedicenni

Sempre i Carabinieri del Nucleo operativo hanno denunciato per il reato di porto abusivo di arma da taglio un novarese di 25 anni, che al termine di una perquisizione veicolare è stato trovato in possesso di un coltello del genere proibito. L’arma è stata sottoposta a sequestro.

 

I Carabinieri della Stazione di Novara hanno invece dato provvedimento di esecuzione di pene emesse il 18 gennaio scorso dalla Procura di Verbania nei confronti di un 25enne siciliano, ma residente a Novara, già conosciuto dalle Forze dell’ordine, che deve scontare la pena di 3 anni, 11 mesi e 29 giorni di reclusione per furto aggravato e ricettazione. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Novara.

 

In arresto anche un 35enne albanese, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, al momento sottoposto al regime dell’affidamento in prova, in esecuzione del decreto di revoca emesso dal magistrato di sorveglianza di Novara, per aver violato gli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria, come da segnalazioni inoltrate dai Carabinieri proprio all’autorità giudiziaria. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Novara.

mo.c.