Silvia Cimadoro, 46 anni, è morta martedì mattina in un incidente stradale verificatosi sul ponte della provinciale 11 tra Ghislarengo e Carpignano Sesia. Aveva appena accompagnato il figlio più piccolo alla fermata del bus ed era diretta al lavoro a bordo della sua Matiz quando uno schianto con un’altra auto, una Toyota Yaris, le è costato la vita.
Le condizioni della donna, residente a Carpignano e dipendente del maglificio “Renato”, sono parse da subito gravissime: Silvia Cimadoro è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale di Novara, ma per lei non c’è stato più nulla da fare. Nell’incidente è rimasta ferita anche un’altra donna di 45 anni di Arborio: è stata medicata ed è rientrata subito a casa.
La ricostruzione della dinamica dell’incidente è al vaglio delle forze dell’ordine. Nello schianto l’auto di Cimadoro si è capovolta e lei è sbalzata fuori dall’abitacolo. Sul posto sono immediatamente giunti i soccorsi con i sanitari del 118 e i vigili del fuoco del comando di Vercelli; numerosi i rallentamenti al traffico.
Cimadoro abitava a Carpignano con il marito e i due figli. Non ancora fissata la data dei funerali.
Paolo Usellini