Villaggio Dalmazia, massiccio intervento sulle aree verdi effettuato nell’ambito delle Giornate di recupero del patrimonio ambientale che vedono coinvolti Comune di Novara, Casa circondariale, Magistratura di Sorveglianza, Ufficio esecuzioni penali esterne, Atc e Assa.

Villaggio Dalmazia, massiccio intervento sulle aree verdi

Le aree verdi del Villaggio Dalmazia sono state oggetto di un massiccio intervento nell’ambito delle Giornate di recupero del patrimonio ambientale che vedono coinvolti Comune di Novara, Casa circondariale, Magistratura di Sorveglianza, Ufficio esecuzioni penali esterne, Atc e Assa. Ieri, martedì 5 giugno, otto detenuti in permesso premio dalla Casa circondariale, sostenuti da quattro detenuti cantieristi in Assa nell’ambito dei cantieri di lavoro del Comune, hanno prestato la loro attività volontaria nell’area compresa fra le vie Grado, Cividale, Belluno e Tolmezzo. Martedì scorso la giornata aveva invece interessato l’area compresa tra le vie Pordenone, Aquileia, Asiago e Bassano del Grappa.

Detenuti e cantieristi al lavoro con il personale Assa

I detenuti, coordinati dal personale di Assa, hanno eseguito un intervento massivo sul verde di pertinenza di tutta l’area che necessitava di manutenzione. Al taglio dell’erba sono seguiti spalcature degli alberi ad alto fusto e spollonature delle piante, taglio delle siepi, potatura degli arbusti, manutenzione dei roseti e delle fioriture, mondature dalle infestanti, pulizia dei vialetti.

Leggi anche:  Musica russa, a Novara il primo festival internazionale

“Quartiere che merita adeguata attenzione”

Il presidente di Assa, Giuseppe Antonio Policaro, sottolinea che “nell’ambito del protocollo, grazie alla volontà di tutti gli Enti coinvolti e con il grande sforzo di Assa, attraverso questi progetti speciali siamo riusciti a intervenire con un ingente lavoro di manutenzione straordinaria che ha riportato a fruibilità le aree di pertinenza dei complessi residenziali del Villaggio Dalmazia, compreso il parco Vittime delle Foibe, dando risposta alle numerose istanze pervenute da parte dei residenti in questo quartiere che merita adeguata attenzione”.

v.s.